fbpx
Serie Tv

Il Signore degli Anelli: Dov’è il cast oggi?

il signore degli anelli cast oggi

A distanza di quasi vent’anni dall’uscita del primo film della trilogia de Il Signore degli Anelli, il franchise ispirato al capolavoro di J.R.R. Tolkien resta una delle saghe fantasy più amate e longeve. Con i suoi record di incassi, che si aggirano intorno ai 6 miliardi di dollari, la saga senza tempo firmata dal regista Peter Jackson resta ad oggi uno dei capolavori cinematografici più amati e premiati. Detiene infatti il record di vittorie, a pari merito con Ben-Hur e Titanic per Il Ritorno del Re. Pellicola, quest’ultima, che ha vinto ben 11 premi Oscar, guadagnandosi vittorie per ogni singola categoria in cui era stato nominato.

Buona parte del merito di tale successo non può che essere attribuita al cast de Il Signore degli Anelli. Personaggi che ci sono entrati nel cuore, che abbiamo amato e odiato, per i quali abbiamo tifano e con i quali abbiamo sofferto, dall’inizio fin proprio alla fine. Non ti sei mai chiesto che fine abbiano fatto, oggi, i membri del cast della saga di Peter Jackson? Chi ha avuto successo, chi è finito nel dimenticatoio? Scopriamolo insieme!

Dove sono i membri del cast de Il Signore degli Anelli oggi?

elijah wood sean astin andy serkin

Elijah Wood – Frodo Baggins

Un pò come per il suo “gemello di madre diversa”, Daniel Radcliffe (l’attore di Harry Potter con cui viene frequentemente confuso), Elijah Wood ha fatto fatica a scrollarsi di dosso la fama conquistata con il personaggio di Frodo Baggins. Non è un mistero, infatti, che ad oggi il suo ruolo nel cast de Il Signore degli Anelli resti la sua interpretazione più famosa e convincente.

Oltre ad aver avuto una piccola parte in Ritorno al Futuro – Parte 2, prima di indossare il mantello da Hobbit, altri noti film dell’attore sono Hooligans e Sin City, entrambi del 2005. Nel 2012 ha partecipato al primo capitolo della trilogia su Bilbo Baggins Lo Hobbit, per un brevissimo cameo. Solo di recente ha invece saputo affermarsi anche nell’ambito televisivo. Per due stagioni è stato infatti protagonista di Dirk Gently – Agenzia di Investigazione Olistica (disponibile in streaming su Amazon Prime Video).

Sean Astin – Samvise Gamgee

Prima ancora di indossare il mantello del fedele Samvise, Sean Astin era Mickey nel film cult degli anni ’80 I Goonies, accanto a Josh Brolin e Jeff Cohen. È indubbio che il ruolo nella trilogia di Peter Jackson abbia contribuito a dare un boost alla sua carriera ma, proprio come per Elijah Wood, è difficile (se non impossibile) trovare un ruolo più iconico da associare all’attore originario di Santa Monica.

Sul grande schermo lo ricordiamo per 50 volte il primo bacio (2004), Cambia la tua vita con un click (2006) e Mamma che notte! (2014). Più “fortunato” è stato invece il suo destino televisivo. Sean Astin ha infatti fatto parte del cast di 24, The Strain e nella prima stagione di Stranger Things è stato, per qualche tempo, l’interesse amoroso di Joyce Wheeler. Prima di fare una fine non propriamente felice.

Andy Serkis – Smigol / Gollum

Uno dei più grandi vantaggi per Andy Serkis, iconico volto di Gollum nella trilogia, è stata la caratterizzazione del personaggio che ha interpretato. A differenza degli altri attori non è così velocemente riconoscibile e questo, probabilmente, è stata la sua “salvezza”.

L’interprete di Smigol, vincitore tra gli altri di un BAFTA per Outstanding British Contribution to Cinema nel 2020, è stato in seguito anche regista di seconda unità, voluto fortemente da Peter Jackson, per la trilogia de Lo Hobbit. Ha altresì diretto Ogni tuo Respiro con Claire Foy e Andrew Garfield e Mowgli – Libro della Giungla.

La sua carriera di attore non è stata meno impressionante. Recentemente è apparso nella MCU nella pellicola Black Panther e altri film di successo che l’hanno visto protagonista sono stati gli ultimi due capitoli de Il Pianeta delle Scimmie nonchè quelli della nuova trilogia di Star Wars.

orlando bloom liv tyler viggo mortensen signore degli anelli cast

Orlando Bloom – Legolas

C’è poco da dire sulla carriera di Orlando Bloom che non sia già noto al pubblico. Quando è entrato nel cast di Il Signore degli Anelli come Legolas Orlando Bloom era appena uscito dalla scuola di recitazione. Jerry Bruckheimer lo volle come Will Turner in Pirati dei Caraibi per sfruttarne la popolarità. Non che la saga con Keira Knightley e Johnny Depp sia stata meno impressionante.

Nel 2013 è tornato ad impugnare l’arco di Legolas per gli ultimi due capitoli della trilogia de Lo Hobbit, nuovamente diretto da Peter Jackson. Si potrebbero citare, tra i suoi film più noti, Troy (2004), Le Crociate (2005) e I Tre Moschettieri (2011).

LEGGI ANCHE: Troy – Tutte le cose che (forse) non sai del film con Brad Pitt e Eric Bana

Quest’anno è sbarcato sulla piattaforma streaming Amazon Prime Video nel fantasy distopico Carnival Row, accanto a Cara Delevigne, già rinnovato per una seconda stagione. A breve diventerà invece papà di una bimba insieme alla compagna Katy Perry.

Insomma, chi ha detto che Orlando Bloom ha fatto “solo” Legolas?

Liv Tyler – Arwen Undomiel

La bellezza eterea di Liv Tyler sarà per sempre associato ad Arwen Undomiel. Entrata nel cast de Il Signore degli Anelli per ultima, il 25 agosto del 1999, l’attrice resta il personaggio femminile meglio delineato su schermo. Figlia del cantante degli Aerosmith, l’altro grande successo cinematografico di Liv Tyler è Armageddon, di cui suo padre canta la colonna sonora, diretto da Michael Bay.

La sua carriera ha avuto un’impennata significativa negli anni successivi al 2010 e quasi esclusivamente sul piccolo schermo. È stata protagonista delle tre stagioni di The Leftovers, accanto a Justin Theroux e Carrie Coon, e più recentemente si è unita al cast di Harlots, produzione di Hulu con Jessica Brown Findlay. Dall’anno scorso è nel cast di 9-1-1: Lone Star di Ryan Murphy.

Viggo Mortensen – Aragorn

Niente da fare: Viggo Mortensen, che interpreta Aragorn, è come il vino – più invecchia e più è buono! L’attore, che ha raggiunto la notorietà proprio grazie alla trilogia di Peter Jackson, non ha avuto molti ruoli nel suo post-Aragorn ma alcuni sono stati di certo degni di nota. Come si dice: pochi ma buoni?

Nel 2007 è stato protagonista del film thriller a sfondo criminale diretto da David Cronenberg Eastern Promises, per cui ha ricevuto una nomination come Miglior Attore Protagonista agli Oscar del 2008. Nel 2016 e 2018 rispettivamente è stato nuovamente candidato (senza vincere) alla medesima statuetta per i film Captain Fantastic e Green Book. Quest’ultimo film, invece, ha vinto ben tre Oscar, tra cui quello come Miglior Film e quello per Migliore Attore Non Protagonista, andato a Mahershala Ali.

billy boyd sean bean dominic monaghan cast signore degli anelli

Dominic Monaghan – Meriadoc “Merry” Brandibuck

Una carriera che sicuramente non può essere definita “scontata”, quella di Meriadoc Brandibuck interpretato da Dominic Monaghan. La grande fortuna dell’attore è stata quella di aver interpretato non uno ma ben due personaggi iconici nella sua carriera. Il primo, appunto, come membro del cast de Il Signore degli Anelli. Il secondo nel ruolo di Charlie Pace nella indimenticabile serie tv di J.J. Abrams LOST.

LEGGI ANCHE: LOST – dieci anni dopo. Che fine hanno fatto i membri del cast?

Sul set di LOST l’attore aveva conosciuto anche la sua compagna, Evangeline Lilly, con cui è stato in una relazione dal 2004 al 2009. Curioso come sia stata proprio l’attrice ad interpretare l’elfa Tauriel negli ultimi due capitoli cinematografici de Lo Hobbit, prequel della trilogia di cui lo stesso Monaghan è stato protagonista. Nell’ultimo capitolo della trilogia di Star Wars diretta da J.J. Abrams è apparso nei panni di Beaumont.

Tra i suoi più celebri ruoli non cinematografici, invece, c’è quello nel video musicale di Rhianna ed Eminem Love the Way you Lie, in cui recita accanto a Meghan Fox.

Sean Bean – Boromir

Questo probabilmente è stato il “ground 0” per il povero Sean Bean. L’attore inglese probabilmente non aveva idea che sarebbe stato il suo ruolo di Boromir nel film La Compagnia dell’Anello ad attribuirgli la fama di quello che “muore sempre”. Purtroppo, però, cose come questa sono tanto difficili da scrollarsi di dosso, tanto che ad oggi è questa la battuta più spesso associata ai suoi personaggi.

Al cinema abbiamo visto Sean Bean nei ruoli più svariati: Il Mistero dei Templari (2004), Troy (2004), Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo (2010), The Martian (2015). Nessuno però è più noto del suo ruolo nella serie tv HBO Game of Thrones, in cui interpreta il patriarca della famiglia Stark: Eddard, detto “Ned”. Purtroppo neanche qui è riuscito a sopravvivere più di una stagione: nessuno si è mai davvero ripreso da quell’episodio nove della prima stagione, c’è poco da fare.

Recentemente l’abbiamo invece visto nei panni di Jacopo de’ Pazzi nella serie tv con Bradley James e Daniel Sharman Medici: Masters of Florence (disponibile su Amazon Prime Video). Ecco, non è durato neanche qui.

Billy Boyd – Peregrino “Pipino” Tuc

Una sorte non dissimile da quella di Elijah Wood e Viggo Mortensen è toccata anche a Billy Boyd, il quarto hobbit del cast de Il Signore degli Anelli. Dopo il ruolo di Peregrino Tuc sono stati davvero pochi i ruoli di spicco che l’attore ha interpretato. Di recente però l’abbiamo visto in Outlander… chi l’aveva riconosciuto?

ian mckellen cate blanchett hugo weaving

Ian McKellen – Gandalf

Sir Ian McKellen non ha bisogno di presentazioni e seppure Gandalf sia, oggettivamente, uno dei suoi ruoli più noti non è certamente l’unico. Icona del movimento LGBT+, l’altro ruolo che ha reso noto l’attore britannico è quello di Magneto nella saga originale degli X-Men, interpretato da Michael Fassbender nei prequel degli anni 2010.

Proprio come i suoi co-protagonisti Cate Blanchett e Orlando Bloom, anche Gandalf è apparso nella trilogia de Lo Hobbit, più precisamente negli ultimi due film della saga.

La carriera dell’attore, oltre a evidenti successi cinematografici e televisivi, ha inoltre una lunga lista di sceneggiati teatrali. Se infatti l’interpretazione di McKellen è straordinaria su schermo è indubbiamente magistrale su un palcoscenico.

Una chicca: ha interpretato Sherlock Holmes nel film Mr. Holmes del 2015. Benedict Cumberbatch, che ha dato la voce a Smaug ne Lo Hobbit, ha interpretato lo stesso detective nella serie tv con Martin Freeman. Quest’ultimo è stato Bilgo Baggins nei 3 adattamenti de Lo Hobbit diretti da Peter Jackson.

Cate Blanchett – Galadriel

Eterea, proprio come il personaggio che interpreta. Cate Blanchett è l’attrice che ha ricevuto 4 nomination come Miglior Attrice protagonista, vincendone uno per Blue Jasmine nel 2014. Sebbene le fattezze di Galadriel siano legate a doppio filo all’attrice, è difficile affermare che questo sia ad oggi il suo ruolo più noto.

LEGGI ANCHE: Cate Blanchett – 10 cose che forse non sai dell’attrice di Ocean’s 8

L’attrice ha infatti interpretato (magistralmente) la regina Elisabetta I in ben due film, a dieci anni di distanza, con un’interpretazione degna di Oscar (per cui è stata infatti nominata) con Elizabeth: The Golden Age nel 2007. Martin Scorsese l’ha voluta accanto a Leonardo Di Caprio in The Aviator, Spielberg l’ha inclusa nel nuovo Indiana Jones. David Fincher l’ha affiancata a Brad Pitt nel celeberrimo Il curioso caso di Benjamin Button. Lady Marian in Robin Hood, villain nel terzo capitolo di Thor nella MCU e una moderna ladra nell’Ocean’s 8 di Gary Ross. Si potrebbe in realtà andare avanti per delle ore ad elencare i successi e film di Cate Blanchett.

Proprio come Ian McKellen anche la Blanchett ha avuto una ricca carriera teatrale, calcando il palcoscenico in diversi momenti della sua carriera.

Hugo Weaving – Elrond

“Ah ecco, lui faceva l’elfo nel Signore degli Anelli. Ma si, dai, il padre di quella… ma non ha fatto anche Matrix?”

Purtroppo c’è poco da fare: il ruolo più noto di Hugo Weaving è rimasto quello di Elrond. Certo, di recente è stato Red Skull nel primo capitolo de Captain America: Il Primo Vendicatore ma al di là del suo ruolo in Matrix – altro grande successo della sua carriera – ha fatto poco altro.

Ruoli minori nel corso della sua carriera, nel 2019 è stato Thaddeus Valentine in The Mortal Engines per la regia di Peter Jackson (purtroppo un quasi completo flop al botteghino).

craig parker john rhys davies christopher lee

Craig Parker – Haldir

A differenza di molti membri del cast de Il Signore degli Anelli, la cui carriera cinematografica ha brillato (o è stata del tutto assente), Craig Parker – morto (sfortunatamente) nel secondo episodio della saga di Peter Jackson – ha avuto un grande riscontro sul piccolo schermo. Per due stagioni è stato il villain Darken Rahl della serie tv tratta dai libri di Terry Goodkind, La Spada della Verità. Subito dopo la frettolosa ed inattesa cancellazione del drama fantasy è entrato nel cast di Spartacus, in cui ha vestito l’armatura di Gaio Claudio Glabro dal 2010 al 2012.

Uno dei ruoli più importanti della sua carriera è stato quello di Lord Narcisse nel drama della CW Reign, incentrato sugli anni di regno della giovane regina Maria di Scozia. Attualmente è impegnato nella serie tv remake della serie tv di successo Charmed, sempre sulla CW.

John Rhys – Davies – Gimli

A differenza di molti membri del cast, la fama dell’interprete di Gimli aka John Rhys-Davies non è stata determinata unicamente dal Signore degli Anelli. L’attore, infatti, aveva già recitato in un colossal di successo grazie a Spielberg in Indiana Jones e L’ultima Crociata. Sfogliando il catalogo di Disney+ potreste riconoscerlo in Principe Azzurro Cercasi mentre sul piccolo schermo è stato il prof. Maximillian Arturo al fianco dell’attore Quinn Mallory, dal 1995 al 2001, nella serie tv I viaggiatori. La serie tv narrava di una serie di viaggi in dimensioni parallele grazie al ponte di Einstein-Rosen.

Tra i suoi lavori più recenti c’è la sfortunata serie tv The Shannara Chronicles, cancellata dopo appena due stagioni.

Chritstopher Lee – Saruman

In una carriera che conta quasi 280 film complessivi, sir Christopher Lee è stato l’unico membro del cast della trilogia ad aver conosciuto personalmente l’autore J.R.R. Tolkien. Si dice che quest’ultimo l’avrebbe voluto come nei panni di Gandalf, mentre il ruolo epico che venne assegnato a lui fu quello di Saruman. Lo stesso che avrebbe ripreso ne Lo Hobbit qualche anno più avanti.

Tra i ruoli maggiormente noti dell’attore – impossibile qui ricordarli tutti – ci sono certamente quello del Conte Dooku nella saga di Guerre Stellari e del Conte Dracula dalla penna di Bram Stoker, in una serie di film prodotti dalla Hammer Film Production.

Prima della sua scomparsa nel 2015, nel 2009 è stato insignito del titolo di Cavaliere Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico.

miranda otto david wenham karl urban

Miranda Otto – Eowyn

La dolcissima Eowyn, apparsa per la prima volta nel secondo capitolo Le Due Torri, era interpretata dall’allora giovanissima attrice australiana Miranda Otto. Sebbene la sua carriera non sia stata tra le più splendenti, ha visto soddisfazioni arrivare a piccole ondate. Nel 2005 è con Tom Cruise e Dakota Fanning in La Guerra dei Mondi. Sul piccolo schermo si fa invece notare in un arco narrativo di Homeland – Caccia alla Spia con Claire Danes e in 24: Legacy.

L’indubbio successo degli ultimi anni è tuttavia da attribuirsi quasi interamente alla piattaforma streaming Netflix, in cui nella serie tv Le terrificanti avventure di Sabrina indossa i panni eleganti e stregati della zia Zelda, una delle due guide della giovane streghetta Spellman.

David Wenham – Faramir

Seppure il ruolo di Faramir nel cast de Il Signore degli Anelli resti il fiore all’occhiello della carriera di David Wenham, ad oggi non si può definire la sua carriera cinematografica come scarna o irrilevante. Alcuni ruoli sono stati, in particolare, degni di nota e grande visibilità internazionale. L’attore australiano è stato infatti il frate che ha accompagnato Hugh Jackman e Kate Beckinsale in Van Helsing. Sempre con Hugh Jackman ha recitato in Australia. La Papessa, 300 e Lion – La strada verso casa sono altrettante pellicole rilevanti.

Sul piccolo schermo, proprio come la collega Miranda Otto, è stato battezzato a nuova fama grazie al ruolo della prima (e penultima) stagione de Marvel’s – Iron Fist. Nel 2020 è apparso in due episodi di Lettera al Re.

Karl Urban – Eomer

Pochi ricorderanno la vera vocazione dell’interprete di Eomer nella trilogia del Signore degli Anelli. Prima di impugnare la spada, infatti, era un Cupido convintissimo nel mondo dell’Antica Grecia di Xena – Principessa Guerriera e alcuni episodi di Hercules. Dopo il successo della trilogia di Peter Jackson, invece, la sua carriera cinematografica ha avuto una vera e propria impennata – mai ai livelli di Cate Blanchett, ma non tutti possono essere lei!

Nel 2009 entra infatti nel cast dei nuovi film di Star Trek, inizialmente diretti da J.J. Abrams e poi da Justin Lin. Nei film interpreta il dott. “Bones” McCoy. Nel cast con lui anche: Chris Pine, Eric Bana, Zoe Saldana e Zachary Quinto.

Nel terzo capitolo della trilogia dedicata a Thor, dio del Tuono, della MCU, interpreta Skurge. Nel 2020 è protagonista della serie tv di successo su Amazon Prime Video intitolata The Boys, già rinnovata per una seconda stagione l’anno prossimo.

Comments
To Top