fbpx
Attori, Registi, ecc.

Vikings: Le 43 cose che (forse) non sapevate della serie TV

vikings

Se non avete visto neppure un episodio (molto, molto male) di Vikings ne avrete di certo almeno sentito parlare. Perché la produzione di History Channel, la prima vera serie TV del canale, non solo ha stupido per la sua longeva vita ma anche per storie e personaggi che, con l’andare avanti delle stagioni, non solo hanno saputo rinnovarsi ma hanno continuato ad affascinare, come e forse più di prima.

Come per ogni serie tv che si rispetti, anche Vikings ha la sua buona dose di curiosità che, ne siamo certi, conoscete a memoria. No? Bene, allora ecco

Curiosità su Vikings, serie tv co-prodotta da Irlanda e Canada

vikings curiosità

Curiosità su Vikings, Credits: History Channel

1 – Vikings è una co-produzione Irlandese e Canadese. Infatti è prodotto da Shaw Media, OCtagon Films, Take 5 Productins e MGM Television.

2 – La serie tv avrebbe dovuto essere una mini-serie di appena nove episodi. Il progetto si è poi ingrandito, ovviamente, e abbiamo visto come è andato a finire.

3 – Ragnar è (probabilmente) un personaggiobasato su una figura storica realmente esistita. O quasi. Malgrado non ci siano documenti che ne attestino l’esistenza, si pensa che possa trattarsi del sovrano che avrebbe regnato su Svezia e Danimarca alla fine del IX secolo. Le fonti scritte erano scarse in questa parte del globo in quel periodo, ecco perchè è difficile reperire informazioni che siano certe al 100%.

4 – Esiste un ciclo di racconti incentrato sulle gesta di Ragnar Lothbrok e dei suoi figli. Il ciclo di racconti in questione ha origini islandesi e risale al XIII secolo. La serie tv Vikings sembra seguire proprio lo stesso filone narrativo.

5 – Ragnar, Bjorn e Ivar sono delle figure storicamente reali. Lagertha, invece, è una figura meramente mitologica.

6 – La serie TV è girata quasi interamente in Irlanda.

7 – L’intento di Michael Hirst, creatore della serie tv, è sempre stato quello di mostrare un nuovo lato dei Vichinghi, che non si limitasse alla loro fama di saccheggiatori e stupratori.

La serie tv che ha riportato “in vita” lingue ormai morte

vikings curiosità

Curiosità su Vikings, Credits: History Channel

8 – L’attrice Katheryn Winnick (Lagertha) è un’esperta di arti marziali. È cintura nera di terzo livello di taekwondo e cintura nera di secondo livello di karate. Sebbene sia impossibile esserne certi, è probabile che siano state proprio le sue conoscenze ad aver portato Hirst a sceglierla come Lagertha. Insomma, è perfetta!

9 – La serie tv ha riportato in vita ben 4 lingue morte: il Latino, l’antico Norreno, l’Anglo-Sassone e il Franco. Come lo stesso Hirst ha affermato, voleva che i telespettatori “sentissero come parlavano queste persone”. Well done, Michael!

10 – Il materiale da cui attingere per lo show è molto scarso, poiché i Vichinghi non erano soliti tramandare memorie scritte delle loro imprese. Buona parte del materiale utilizzato fa parte di resoconti o memorie di coloro che sono entrati in contatto con questa civiltà.

11 – Il personaggio di Rollo è basato su una figura storica: nonno di William il Conquistatore e capostipite della Casa di Normandia (conosciuto anche come Rollone). Nello script iniziale Rollo avrebbe dovuto essere il cugino di Ragnar, non suo fratello.

12 – Gustaf Skarsgard, che interpreta Floki, è il fratello minore di Alexander Skarsgard, conosciuto per il ruolo di Eric in True Blood e al cinema con La Leggenda di Tarzan. Entrambi sono figli di Stellan Skarsgard, che forse ricorderete come Erik Selvig in Thor e, più in generale, nell’universo cinematico della Marvel. I due hanno anche un fratello, Bill Skarsgard, noto al pubblico per la pellicola IT e la serie tv Hulu, Castle Rock – entrambi adattati da opere letterarie di Stephen King.

Episodi cruenti da cui è difficile riprendersi…

vikings curiosità

Curiosità su Vikings, Credits: History Channel

13 – Nell’episodio di Vikings  4.09 – Death All ‘Round, quando Ragnar decide di trasportare le navi sulla montagna per sorprendere l’esercito dei Franchi e prendersi la rivincita, la scena è reale, non si è trattato di CGI. Hanno davvero sollevato una nave su una montagna!

14 – La trasposizione delle donne Vichinghe è incredibilmente fedele. Quest’ultime, infatti, a differenza di buona parte della donne europee dell’epoca, potevano anche divorziare e risposarsi.

15 – Katheryn Winnick ha deciso di diventare attrice quando si è innamorata della recitazione, insegnando a stelle del cinema le arti marziali, di cui sappiamo è particolarmente esperta!

16 – L’episodio di Vikings 2.07 – Blood Eagle  è stato l’episodio più cruento del 2014 televisivo. Se non ricordate il perché, forse la nostra recensione può aiutare la vostra memorie (eugh!).

LEGGI ANCHE: Recensione degli episodi 2.06 – Unforgiven e 2.07 – Blood Eagle

17 – Michael Hirst ha ammesso che la scena della morte di Athelstan è stata la più difficile che abbia mai scritto nella sua carriera.

Chi vince il premio di “più simpatico sul set”?

vikings curiosità

Curiosità su Vikings, Credits: History Channel

18 – Michael Hirst ha scritto la sceneggiatura del film Elizabeth: The Golden Age e della serie I Tudors.

19 – A partire dalla quarta stagione, Michael Hirst ha ritrovato sul set un attore con cui aveva già collaborato sul set de I Tudors. Il vescovo Heahmund, infatti, è interpretato da Jonathan Rhys Meyers. L’attore ha interpretato il re Enrico VIII nelle quattro stagioni della serie tv storica, a stretto contatto con Hirst.

20 – Travis Fimmel (il nostro re Ragnar) è stato per tanti anni un modello di biancheria intima. Tra i brand da lui pubblicizzati il più noto è stato senz’altro Calvin Klein.

21 – Durante le audizioni, ci sono stati dei curiosi “scambi di persona”. Clive Standen e Gustaf Skarsgard hanno fatto entrambi l’audizione per la parte di Ragnar. Travis Fimmel, invece, aveva fatto l’audizione per la parte di Rollo. Tuttavia, per sua stessa ammissione, se avesse potuto scegliere, Fimmel avrebbe voluto interpretare la parte di Floki.

22 – Travis Fimmel è l’attore che più si diverte a fare scherzi sul set. Il secondo in lista è Alexander Ludwig mentre le persone che sono più spesso prese di mira sono Jessalyn Gislig e Alyssa Sutherland.

23 – La persona più simpatica e divertente sul set era sempre stato George Blagden.

Una morte non prevista e un attore “troppo” giovane

vikings curiosità

Curiosità su Vikings, Credits: History Channel

24 – I tatuaggi dei Vichinghi sono tutti tratti da reali artefatti vichinghi dell’epoca e prima di disegnarli Tom McInerney, il capo del dipartimento di make-up, ha fatto e continua a fare lunghe e scrupolose ricerche. Si pensa che la pratica dei tatuaggi fosse particolarmente comune nell’Europa pagana. Ci sono testimonianze, infatti, della pratica diffusa anche tra le popolazioni celtiche e slave.

25 – Alexander Ludwig è stato selezionato per la sua parte grazie alla somiglianza con il piccolo Nathan O’Toole, il giovane Bjorn, ma anche per quella con entrambi Travis Fimmel e Katheryn Winnick.

26 – Sebbene sullo schermo sia il figlio di Ragnar e Lagertha, nella realtà Alexander Ludwig ha solo 13 anni di differenza con Travis Fimmel e 15 anni di differenza con Katheryn Winnick. Sebbene sia comunque vero che i Vichinghi si sposassero giovani, al giorno d’oggi è difficile che i due possano essere davvero i suoi genitori.

27 – L’attore che oggi interpreta Bjorn ha ammesso di non aver mai guardato lo show prima di essere scelto per il ruolo.

28 – Non era previsto che Siggy (Jessalyn Gislig) morisse. L’attrice aveva delle questioni familiari da risolvere e ha chiesto a Michel Hirst di andar via. Malgrado lui avesse ancora grandi piani per Siggy e la sua storyline, ha accettato e scritto la scena del lago.

Qualche curiosità in più su Alexander Ludwig

vikings curiosità

Curiosità su Vikings, Credits: History Channel

29 – I genitori di Alexander Ludwig – benchè entrambi nel mondo dello spettacolo, (la madre è un’ex-attrice e il padre è un produttore esecutivo alla Lions Gate Enterainment) – non volevano che diventasse attore. Ci è voluto molto tempo perché accettassero la sua scelta.

30 – Alexander Ludwig ha trovato il suo agente grazie ad una pubblicità per una serie ti giochi a tema Harry Potter, che registrò nel 2009.

31 – L’attore, oltre a recitare, ha anche una carriera da cantante: nel 2012 ha rilasciato il suo primo singolo intitolato Liv It Up (Teenage Wasteland).

32 – Prima di interpretare il ruolo di Cato nella saga degli Hunger Games, ha fatto l’audizione per Peeta.

33 – Katheryn Winnick parla ben cinque lingue: Ucraino, Russo, Francese, Italiano e Inglese.

34 – Clive Standen è quello che si fa più spesso male sul set: pare che una volta si sia quasi spaccato la testa dandosi da solo la propria ascia in testa!

Katheryn Winnick vince il premio “selfie sul set”

vikings curiosità

Curiosità su Vikings, Credits: History Channel

35 – I tatuaggi di Rollo sono connessi al lupo Fernir. Lo stesso lupo è stato usato da J.K. Rowling come ispirazione per il mangiamorte Fernir Grayback.

36 – Secondo Clive Standen e Alexander Ludwig, Katheryn è la persona che si fa più spesso selfie sul set.

37 – Gustaf Skarsgard ha aiutato alcuni dei suoi colleghi attori con la pronuncia di diverse parole scandinave. Nello specifico, la più difficile da pronunciare secondo loro era “Knuut”.

LEGGI ANCHE: Recensione primi episodi della quinta stagione 

38 – Ivar (Alex Høgh Andersen) è un personaggio storico realmente esistito. Il suo appellativo “Boneless – senza ossa” si riferisce probabilmente alle sue avventure per mare. Ha viaggiato in Inghilterra e fino alle coste della Russia, da qui l’idea che non avesse bisogno di “camminare” e fosse dunque senza ossa.

39 – Secondo la leggenda che vorrebbe Ivar figlio di Ragnar e Aslaug, era lui il maggiore dei figli che i due hanno avuto insieme. Nella serie tv, invece, non è così.

La nuova generazione, con Ivar e le invasioni in Gran Bretagna

vikings curiosità

Curiosità su Vikings, Credits: History Channel

40 – Quando Marco Ilsø e Alex Høgh Andersen, rispettivamente Hvitserk e Ivar, sono stati scritturati per le rispettive parti non potevano dirlo a nessuno. Per questo hanno detto l’uno all’altra di non aver avuto la parte. Immaginate che buffo ritrovarsi poi sul set!

41 – La canzone che si sente nei titoli di apertura degli episodi, If I had a heart di Fever Ray, è stata anche utilizzata negli episodi 4.03 di Breaking Bad e 1.15 di Person of Interest.

42 – Originariamente, la serie tv non avrebbe dovuto chiamarsi Vikings bensì Raid. Ha.

43 – Nella serie tv si fa spesso riferimento alla Gran Bretagna. Tuttavia il concetto di Gran Bretagna come paese non sarebbe stato un luogo comune fino all’unificazione da parte del figlio di re Ecbert, Alfred il Grande. All’epoca delle prime invasioni dei Vichinghi mostrate nella serie tv, la Gran Bretagna era l’agglomerato di: Wessex, Anglia, Mercia, Northumbria e Regno britannico di Kernow.

La serie tv è attualmente disponibile su Netflix e TIMVision.

Noi siamo social, e tu?

Non dimenticare di lasciare un like sulla nostra pagina Facebook! Seguici su Twitter, ma anche Instagram e Pinterest!

Comments
To Top