fbpx
Game of Thrones - Il Trono di Spade

Il Trono di Spade: Le saghe letterarie che potrebbero essere il prossimo Game of Thrones

Game of Thrones, Kit Harington - libri come il trono di spade

Nessuno si aspettava che una saga fantasy di libri come Il Trono di Spade potesse avere successo sullo schermo. Certo, c’era stato Il Signore degli Anelli ma si era trattato più di un’eccezione che di una regola. Ecco allora che, con Game of Thrones – Il Trono di Spade alle porte della sua (si spera degna) conclusione, il pubblico inizia a guardarsi intorno.

Quali sono le saghe che potranno sostituire il vuoto lasciato da Il Trono di Spade? L’ideale sarebbe una saga che riesca a coniugare al meglio avventura, intrigo e personaggi interessanti, senza dimenticare un budget adeguato. Perchè siamo tutti d’accordo che senza l’appoggio economico della HBO Il Trono di Spade non avrebbe mai potuto diventare il fenomeno mondiale che è oggi.

Ma veniamo al dunque:

Ecco 5 saghe di libri come Il Trono di Spade che potrebbero ereditarne il pubblico

Saga del Trono di Ghiaccio – Sarah J. Maas

Titoli saga in lingua originale: Assassin’s Blade, Throne of Glass, Crown of Midnight, Heir of Fire, Queen of Shadows, Empire of Storms, Tower of Dawn, Kingdom of Ash

Leggendo la saga di Sarah J. Maas la prima impressione che si può avere è quella di una saga che, in un’eventuale trasposizione, potrebbe interessare più la “teen tv” come CW. Tutto sta, tuttavia, nel tono. Il tono della saga che racconta le vicende di Calaena Sardothien, un’assassina dal passato misterioso, è tutt’altro che adolescenziale.

Proprio come il Trono di Spade, anche questa saga è piena di situazione imprevedibili, leggende e miti di un mondo fantastico ma soprattutto personaggi. La ricchezza della saga sta proprio nelle centinaia di sfaccettature dei personaggi principali. Ciascuno con la propria storia, il proprio background, la propria evoluzione. Alcuni crescono, altri maturano, altri ancora scoprono che il proprio passato non combacia con il loro futuro. Alcuni accettano il proprio destino, altri lo sfidano.

In definitiva la saga del Trono di Ghiaccio ha le carte in regola (e materiale sufficiente) per fornire la base di una serie tv altrettanto intrigante e impegnativa. Magari non un secondo Game of Thrones, ma quasi.

Nel 2015 erano circolate notizie su un potenziale adattamento della saga, ma da allora non si è saputo più nulla in merito. Un peccato.

Saga delle Cronache del Mondo Emerso – Licia Troisi

Titoli saga: Nihal della Terra del Vento, La Missione di Sennar, Il talismano del Potere

C’è una forza incredibile nei personaggi femminili. Soprattutto quando sono scritti bene, quando sono raccontati con passione e messi al centro di una storia incredibile. È il caso di Nihal della Terra del Vento, protagonista della trilogia d’esordio di Licia Troisi. Può una saga nostrana competere con Martin, chiederete? Certo, rispondo io! Con un buon budget, un cast adeguato, scenografie studiate e una colonna sonora straordinaria questo primo frammento di storia del Mondo Emerso sarebbe straordinario su schermo. Senza considerare che ci sono altre due saghe per continuare la storia di questo mondo fantastico, quindi di materiale ce n’è a sufficienza!

LEGGI ANCHE: Tolkien – Trailer, data d’uscia e tutto quello che sappiamo sul biopic con Nicholas Hoult

La saga è ricca di personaggi incredibili, avventure spettacolari. C’è guerra, ma c’è anche amore. Ci sono famiglia e amicizia, ci sono battaglie interiori e fisiche, tradimenti e riconciliazioni. C’è davvero tutto. Insomma, se siamo alla ricerca di un libro che possa rivaleggiare con Il trono di Spade su schermo possiamo dire di averlo trovato!

In breve si tratta di un mix fatale, un pò Tolkien un pò Tomb Rider, con una buona spolverata di mitologia druida. Chi riuscirebbe a resistere?

Saga di Phedre – Jacqueline Carey

Titoli saga: Il Dardo e la Rosa, La Prescelta e L’erede, La Maschera e Le tenebre

Non scartate la saga di Jacqueline Carey come un semplice “50 Sfumature fantasy”. Si, ho letto questa definizione sul web e non potrei essere più in disaccordo. Ci vuole maestria per creare un mondo come quello di Phèdre, serva di Namaah e una cortigiana nelle Terre d’Ange, e di Joscelin, suo fedele compagno e protettore.

Anche in questo caso abbiamo materiale in abbondanza (ben due saghe da tre libroni ciascuna), proprio come con i libri de Il Trono di Spade. A differenza di Martin, i cui libri non sempre riescono a spiegare esaustivamente tutto, per mancanza materiale di spazio, Jacqueline Carey non si lascia intimorire dalla limitazione numerica di pagine. Nei vuoi tomi narra le avventure di Phèdre, della sua lotta per tornare da quelli che ama, attraverso viaggi in terre esotiche e perfino ai confini del mondo. C’è intrigo, c’è una Monarchia e un monarca in pericolo, intrighi di corte, politica. Ci sono tutti gli elementi per un’ideale trasposizione seriale di una storia straordinaria.

Phèdre no Delauney è una Mata Hari intrappolata negli sfarzi e misteri di un mondo magico. Una protagonista che grida “successo” ancor prima del casting (quello fatto bene, però).

Saga di Eragon – Christopher Paoloni

Titoli saga: Eragon, Eldest, Brisingr, Inheritance

Con Eragon entriamo nei mondo di Narnia dei bambini già cresciuti. Nel 2006 la 20th Century Fox aveva rilasciato un adattamento cinematografico del primo libro della saga di Christopher Paolini, con Ed Speleers nei panni del protagonista. Sebbene la pellicola avesse un budget e un cast discreti, si rivelò un flop totale. In parte a causa della terribile recitazione (!) ma principalmente per la scelta discutibile di cambiare radicalmente oppure omettere passaggi essenziali del libro.

Ecco perchè questa storia non soltanto merita di avere una seconda occasione ma potrebbe senza problemi sostituire Il trono di Spade sul piccolo schermo. In fondo i draghi ci sono. Ci sono gli Elfi, che possiamo presumere prenderanno il posto dei Targaryen a livello di trama. Boschi, ambientazioni, battaglie, discriminazioni di razza. Insomma, i libri del Ciclo dell’Eredità hanno le carte in regola per diventare una serie tv e quindi un successo di livello internazionale. In fondo, non a caso, uno dei punti di riferimento di Paolini è proprio lo stesso Martin.

Saga di Tenebre e Ghiaccio – Leigh Bardugo

Titoli saga in lingua originale: Shadow and Bone, Seige and Storm, Ruin and Rising

LEGGI ANCHE: Shadow and Bone – La saga letteraria di Leigh Bardugo diventerà una serie tv Netlix

Non si può definire la saga di Alina propriamente un libro come il Trono di Spade. Banalmente, però, la storia è talmente coinvolgente – seppur breve – da poter dare del filo da torcere alla saga di Martin. Magari non in una serie tv da otto stagioni ma sicuramente come una miniserie.

Una notizia sull’adattamento della saga di Leigh Bardugo era uscita ad inizio 2019. Netflix avrebbe acquistato i diritti non solo della saga di Alina Starkhov ma anche dei due libri che ne sono il seguito – Six of Crows Crooked Kingdom. Non ci sono state news su eventuali sviluppi del progetto da allora ma il solo fatto che Netflix fosse interessato alla storia fa ben sperare. Soprattutto ora che Game of Thrones è ormai agli sgoccioli.

Comments
To Top