fbpx
Cinema

Orgoglio e Pregiudizio: Tutte le curiosità che (forse) non conoscete del film

curiosità orgoglio e pregiudizio

Si tratta di uno degli adattamenti del romanzo di Jane Austen più noti e più visti. Orgoglio e Pregiudizio, per la regia di Joe Wright, è un film straordinario. Sono tante le curiosità sulla pellicola che ancora non conoscete. Partendo dal cast, passando per costumi e colonna sonora, arrivando ai gossip. Senza dimenticare i premi, naturalmente!

Ecco allora una lista di tutte le curiosità su Orgoglio e Pregiudizio del 2005 che, forse, ancora non conoscete della pellicola!

Orgoglio e Pregiudizio, ambientato nel 1797 e non nel 1813

curiosità orgoglio e pregiudizio

Curiosità Orgoglio e Pregiudizio, Credits: Focus Features 2005

1 – Matthew MacFayden ha una vista pessima. Nell’ultima scena, quella del sorgere del sole, il regista Joe Wright ha dovuto sventolare una bandiera rossa per indicargli la direzione giusta in cui camminare.

2 – Questo adattamento di Orgoglio e Pregiudizio è l’unico film tratto dal romanzo di Jane Austen ambientato nel 1797. L’anno corrisponde a quello della prima stesura del romanzo da parte dell’autrice inglese. Tutti gli altri adattamenti, invece, sono ambientati nel 1813, l’anno in cui Jane Austen ha finalizzato la sua stesura e revisione del romanzo.

LEGGI ANCHE: Pride and Prejudice – Meglio il cast dell’adattamento del ’95 o quello del 2005?

3 – La scelta di ambientare il film del 1797 è stata presa dal regista, che non amava particolarmente gli abiti “impero” indossati, invece, nel 1813. Ha scoperto che, quando Jane Austen ha stilato il primo draft del libro, gli abiti erano indossati soltanto dai membri più ricchi della società. Questo l’ha spinto a considerare di ambientare Orgoglio e Pregiudizio in quel periodo storico.

4 – Sebbene non sia stata pagata per farlo, Emma Thompson ha rivisto e riscritto buona parte del copione di questa versione di Orgoglio e Pregiudizio. Il merito, naturalmente, le è stato riconosciuto nei credits finali della pellicola.

Joe Wright ha messo insieme (non senza fatica) un cast stellare

curiosità orgoglio e pregiudizio

Curiosità Orgoglio e Pregiudizio, Credits: Focus Features 2005

5 – Per convincere Judi Dench ad interpretare Lady Catherine de Bourgh Joe Wright le ha scritto una lettera personalmente, dicendole I love it when you play a bitch”Letteralmente, “Ti adoro quando interpreti la parte della stronza”. Si vede che nemmeno la Dama Judy Dench ha saputo resistere a tali ammalianti complimenti!

6 – La partecipazione di Donald Sutherland, invece, è iniziata con una richiesta di Joe Wright ed è finita con una lunghissima corrispondenza (via email), che ha spaziato da eventi personali della vita del regista fino ai metodi di agricoltura del XVIII secolo. In un’intervista il regista ha affermato che Sutherland era, secondo lui, perfetto per la parte per due ragioni: prima di tutto perchè è una leggenda e, in secondo luogo, “c’era bisogno di uno davvero tosto per riuscire a gestire quelle sei donne.”

7 – Fino all’ultimo Joe Wright è stato titubante nel confermare la partecipazione di Simon Woods nel ruolo di Mr. Bingley. Lui e l’attrice Rosamund Pike, che interpreta Jane Bennet, si erano frequentati nella vita reale e questo avrebbe potuto essere un grosso problema per le riprese. Tuttavia, dal momento che si trattava dell’attore perfetto per la parte, il regista ha telefonato all’attrice e le ha chiesto se questo sarebbe stato un problema per lei. Quando lei gli ha confermato che no, non sarebbe stato un problema, Joe Wright ha potuto affidargli la parte senza più macigni sullo stomaco!

8 – Rosamund Pike è stata la prima scelta di Joe Wright per questo adattamento di Orgoglio e Pregiudizio nel ruolo di Jane. Una curiosità che, tuttavia, non molti conoscono è che per accettare la parte l’attrice ha dovuto rifiutarne un’altra: quella di Rita Skeeter in Harry Potter e il Calice di Fuoco. Chi l’avrebbe mai detto?

Un cast interamente “british”, con due eccezioni

curiosità orgoglio e pregiudizio

Curiosità Orgoglio e Pregiudizio, Credits: Focus Features 2005

9 – Secondo il regista, Keira Knightley era troppo attraente per interpretare Lizzie Bennet. Tuttavia, dopo averla conosciuta, si è ricreduto e le ha affidato la parte.

10 – Un’attrice che ha fatto l’audizione per la parte di Elizabeth è stata Romola Garai. Due anni dopo l’attrice avrebbe interpretato la sorella del personaggio di Keira Knightley in un altro film diretto da Joe Wrigt: Espiazione.

11 – Il cast della pellicola è quasi interamente british. Soltanto Jena Malone, che è americana, e Donald Sutherland, che è canadese, sono riusciti a farla franca! Entrambi sarebbero poi apparsi nella saga Hunger Games, rispettivamente come Johanna Mason e il Presidente Snow.

12 – Keira Knightley aveva iniziato a prepararsi per il suo ruolo nel film Domino mentre le riprese di Orgoglio e Pregiudizio erano ancora in corso. Per nascondere i muscoli ha dovuto girare alcune delle ultime scene con le maniche lunghe. Ha dovuto, inoltre, indossare una parrucca in alcune delle scene – dal momento che, in Domino, i suoi capelli sono cortissimi!

Joe Wright e Keira Knightley: una collaborazione continuata negli anni

curiosità orgoglio e pregiudizio

Curiosità Orgoglio e Pregiudizio, Credits: Focus Features 2005

13 – Joe Wright aveva istruito specificatamente Keira Knightley di non mettere mai il broncio. L’attrice ci è riuscita – o quasi! In una scena del film si vede distintamente Lizzie mettere su il broncio. Si tratta di una scena girata dalla seconda unità, pertanto Joe Wright non era presente per quella particolare ripresa.

14 – Keira Knightley e Matthew MacFayden si sono ritrovati in un altro film di Joe Wright, Anna Karenina del 2012. In questo caso interpretano fratello e sorella.

15 – Keira Knightley ha partecipato a molti film diretti da Joe Wright. Oltre a Orgoglio e Pregiudizio del 2005 ha preso parte anche ad Espiazione del 2007 e all’adattamento di Anna Karenina nel 2012.

LEGGI ANCHE: Espiazione – Tutte le cose che (forse) non sapete del film con Keira Knightley

16 – Per prendere familiarità con la casa della famiglia Bennet (Groombridge Place, nel Kent), le attrici che avrebbero interpretato le sorelle si sono recate lì prima di tutta la crew e del resto del cast. Hanno giocato ad un gioco molto simile a nascondino, in modo da apprendere meglio la fisionomia e la disposizione delle stanze della casa.

Pemberley – aka Chatsworth House – e la sua collezione di statue

curiosità orgoglio e pregiudizio

Curiosità Orgoglio e Pregiudizio, Credits: Focus Features 2005

17 – La scena in cui Bingley fa la proposta a Jane avrebbe dovuto essere molto più breve. Tuttavia, dal momento che gli attori si sono lasciati trasportare, è stata in parte improvvisata e pertanto è risultata più lunga del previsto nel cut finale del film.

18 – Tutti gli esterni (ed alcuni interni) di Pemberley sono stati girati a Chatsworth House, la residenza del Duca del Devonshire. Si tratta non solo di una residenza privata ma, altresì, di una delle case più visitate della Gran Bretagna. Per questo motivo alcune delle riprese sono state effettuate a Wilton House, nel Wiltshire.

19 – Nel romanzo Orgoglio e Pregiudizio, Lizzie non visita una gipsoteca bensì una galleria con dei quadri. Il regista ha pensato che visivamente una galleria di statue sarebbe stata di maggiore impatto rispetto a dei semplici quadri. Senza considerare che Chatsworth House dispone di una collezione di sculture invidiabile – che sarebbe stato un peccato non sfruttare!

20 – Jena Malone, che interpreta Kitty, la più piccola delle sorelle Bennet, è in realtà più grande di tutte le altre, eccezion fatta per Rosamund Pike.

Avevate notato i primi piani delle mani di Darcy? Ecco cosa rappresentano

curiosità orgoglio e pregiudizio

Curiosità Orgoglio e Pregiudizio, Credits: Focus Features 2005

21 – Una curiosità alquanto buffa riguarda il numero delle sorelle Bennet di questa versione di Orgoglio e Pregiudizio. Si era pensato, infatti, di includere soltanto quattro sorelle Bennet, escludendo Mary. La decisione di includere il suo personaggio è stata presa all’ultimo momento.

22 – La scena della cena a casa di Lady Catherine è stata la prima ad essere girata. L’ultima, invece, è quella in cui Lizzie e Wickham parlano, al’ombra di un albero.

23 – Dario Marianelli, compositore della pellicola, ha composto gran parte delle danze per Orgoglio e Pregiudizio molto prima dell’inizio delle riprese.

LEGGI ANCHE: Guida Galattica Netflix – Capitolo Due: L’abbonato appassionato di Jane Austen

24 – Nella pellicola sono mostrati spesso dei primi piani delle mani di Darcy. Si tratta di una metafora alle “mani” in matrimonio delle sorelle Bennet, che ovviamente la madre non vede l’ora di affidare a giovani ricchi e di rispettabile famiglia.

Due finali, uno per il pubblico statunitense e uno per la Gran Bretagna

curiosità orgoglio e pregiudizio

Curiosità Orgoglio e Pregiudizio, Credits: Focus Features 2005

25 – Il finale del film è diverso per la versione britannica e quella americana. La versione britannica è quella, in seguito, mostrata in tutto il mondo. Nella versione americana, i neosposini Elizabeth e Darcy sono mostrati in un raro momento di intimità, mentre si scambiano delle coccole sotto il cielo stellato. Probabilmente la scena non corrispondeva all’ideale inglese dell’amore “cortese” di Jane Austen.

26 – La pellicola è costata 22 milioni di dollari. Al botteghino, invece, ha guadagnato ben 121 milioni di dollari, superando di quasi 100 milioni l’investimento nella pellicola.

27 – La costumista del film, Jacqueline Durran, ha collaborato con Joe Wright anche ad Espiazione Anna Karenina. In tutti e tre i casi è stata nominata all’Oscar, vincendo soltanto una volta per il suo lavoro nell’adattamento del romanzo di Tolstoj nel 2012. È stata poi nominata anche per il suo lavoro a The Darkest Hour con Lily James e Gary Oldman; per Mr. Tuner nel 2014 e, infine, per Beauty and the Beast con Emma Watson.

28 – La pellicola è stata nominata per quattro premi Oscar, senza vincerne tuttavia nessuno. Le nomination erano per: Keira Knightley come miglior attrice protagonista, Jacqueline Durran per i migliori costumi, Dario Marianelli per miglior colonna sonora e, infine, miglior direzione artistica.

Tra le fonti: Geeks.media

Comments
To Top