fbpx
Rubriche Serie TVSerie Tv

Rhaenys Targaryen: La storia della “Regina che non fu” in House of the Dragon

Dopo il successo di Game of Thrones e della prima stagione di House of the Dragon, la seconda stagione della serie tv tratta dai libri di George R.R. Martin continua stupire. La guerra civile dei Targaryen, soprannominata “Danza dei Draghi” (o “Dance of Dragons”) narrata nell’antologico Fire & Blood, è una storia tanto sanguinosa quanto affascinante. In una società costruita per un dominio maschile e maschilista, le donne sono in realtà il fulcro dell’evoluzione della storia. Una fra tante – o, perfino, prima fra tutte – la principessa Rhaenys Targaryen. Altrimenti nota come la “Regina che non Fu”.

Unica figlia del successore al Trono di Spade, Rhaenys è stata privata del proprio diritto a regnare quando il Concilio di Harrenhall ha decretato che a regnare sarebbe stato suo cugino, divenuto poi Viserys I. Non sorprende quindi che i sentimenti di Rhaenys fossero “contrastanti”, minimizzando, quando ad essere nominata erede di Viseys I è stata sua figlia primogenita, Rhaenyra. Proprio come lei, Rhaenyra è una donna, ma a differenza sua non è stato un concilio a decretare il suo destino. La sua simpatia e le sua alleanze sono tuttavia cambiate quando la stessa Rhaenyra, come lei, è stata messa da parte dal fratellastro Aegon, incoronato davanti al popolo nella Fossa del Drago.

Da qui, la missione di Rhaenys è diventata evidente: difendere la pretesa al trono di Rhaenyra per riscattare il torto a propria volta subito anni e anni prima. Vediamo tuttavia nel dettaglio chi è Rhaenys e cosa la rende uno dei personaggi femminili più affascinanti di Westeros.

rhaenys targaryen

Chi è Rhaenys Targaryen in House of the Dragon?

Come ormai noto agli spettatori di House of the Dragon, ma anche ai lettori de Il Trono di Spade, i Targaryen sono la famiglia reale regnante di Westeros. Il loro dominio risale alla Conquista di Aegon il Conquistatore, che ha preso il controllo dei Sette Regni con le sue due sorelle-mogli. Visenya e Rhaenys erano idoli di Arya Stark, e Visenya è il nome che Rhaenyra (Emma d’Arcy) aveva attribuito alla sua figlioletta nata morta. La tradizione dei Targaryen di far spostare i propri figli per mantenere la purezza del sangue risale per l’appunto all’antica Valyria. Rhaenys Targaryen è stata una delle poche eccezioni alla regola: sua madre, infatti, era Jocelyn Baratheon. Tuttavia, basta guardare ai suoi bisnonni: la sua bisnonna infatti era sia materna che paterna, poichè i genitori dei suoi nonni erano fratello e sorella.

Rhaenys, pertanto discendente dalle casate Targaryen e Baratheon, a sua volta si è sottratta alla tradizione di sposare un proprio fratello o cugino. La principessa ha sposato l’uomo più ricco di Westeros, Corlys Velaryon, un’altra grande casata che si è salvata alla Caduta di Valyria. I due hanno due figli insieme, Laena e Laenor.

Figlia di Aemon, unico erede di Re Jaehaerys I, Rhaenys avrebbe dovuto ereditare il Trono di Spade in quanto sua nipote. Tuttavia, alla morte del padre di Rhaenys, Jaehaerys aveva nominato suo zio, fratello di Aemon, Baelon, suo erede. Quando anche Baelon andò incontro ad una morte prematura, il tentativo di evitare una guerra familiare fu ovviato con il Concilio di Harrenhall. In quell’occasione, come visto nell’episodio pilot di House of the Dragon, i Lord dei Sette Regni furono chiamati a votare il successore di Jaehaerys, tra Viserys e Rhaenys. In questa occasione, Viserys ottenne i voti che gli attribuirono la corona. Invece Rhaenys si guadagnò il titolo di “Regina che non fu”. Lei e il marito Corlys, Signore delle Maree, si ritirarono a Driftmark, dove presiedono la loro corte.

rhaenys targaryen viserys targaryen corlys velaryon

L’attrice che interpreta Rhaenys Targaryen

Nella serie tv della HBO; Rhaenys è interpretata dall’attrice britannica Eve Best. I fan più attenti potrebbero riconoscerla per i suoi ruoli in Il Discorso del Re o nelle serie tv Nurse Jacki, Lucky Man e la serie tv Netflix Fate: The Winx Saga. La carriera di Eve Best include numerose apparizioni a teatro, tra cui molte anche nel teatro londinese The Globe.

Con che fazione si schiera la Principessa Rhaenys, i Neri o i Verdi?

Come già anticipato, inizialmente Rhaenys è una spettatrice nella faida tra Neri e Verdi. Il suo interesse principale, dopo la morte della figlia Laena, è quella di assicurare che Driftmark e l’eredità della sua famiglia passi a una delle sue figlie, Rhaena e Baela. La principessa è infatti consapevole che i figli di Rhaenyra e Laenor, in realtà frutto della relazione di Rhaenyra con Sir Harwin Strong, non hanno il sangue di Laenor nelle vene. Alla morte (inscenata) di Laenor, la sua missione di vedere l’eredità delle nipoti riconosciuta diventa ancora più ossessiva.

Al momento della morte di Viserys I, Rhaenys si trova ad Approdo del Re. Come il resto del castello, viene presa in ostaggio in attesa dell’incoronazione di Aegon. Alicent (OIivia Cooke) le intima di considerare di allearsi con i Verdi, ma Rhaenys riesce a fuggire – in grandissimo stile, scappando direttamente dalla Fossa dei Draghi e uccidendo una serie di popolani nel mentre. Lei e Meleys si ricongiungono con Rhaenyra, alla quale porta notizia della morte di suo padre, nonchè suo stesso cugino. Da allora la sua alleanza è verso Rhaenyra, seppure sia l’unica a non inginocchiarsi alla sua incoronazione, da Regina a “Regina che non fu”.

LEGGI ANCHE: House of the Dragon 2 – Tutto quello che c’è da sapere sulla seconda stagione della serie tv

rhaenys targaryen and meleys

Come muore e chi uccide Rhaenys Targaryen?

Spoiler alert: Rhaenys non sopravvive alla La Danza dei Draghi, la guerra civile che ha diviso e martoriato la casata dei Targaryen. La guerra deve il suo nome, naturalmente, alle numerose battaglie combattute a dorso di drago. Questo per entrambe le fazioni dei Neri e dei Verdi. Rhaenys Targaryen, che insieme al marito Corlys Velaryon aveva appoggiato la causa dei Neri, volava in battaglia a dorso di Meleys. Il drago rosso era in precedenza appartenuto alla madre di Viserys (Paddy Considine) e Daemon (Matt Smith), Alyssa Targaryen. Il drago era diventato compagna di Rheanys dal 87 AC. Rhaenys e Meleys, insieme, costituivano un team eccezionale e potente. Tanto che Rhaenys insistette nell’arrivare al proprio matrimonio con Corlys a dorso di drago, per dare un’impressione di forza e potenza.

Il cotributo di Rhaenys alla causa di Rhaenyra Targaryen terminò a Riposo del Corvo (Rook’s Rest). Alla richiesta di aiuto di Lord Stauton, assediato da ormai nove giorni, Rhaenys intervenne a dorso del proprio drago, attaccando gli uomini di Sir Criston Cole. Tuttavia, nonostante fosse stata in grado di resistere alle potenti lance scagliate contro il proprio drago, non potè nulla alla trappola tesale da Aegon II e Aemond (Ewan Mitchell). Qust’ultimi, per giunta, a dorso dei rispettivi draghi Sunfyre e Vhagar. I tre ingaggiarono in un duello sanguinoso, terminato quando tutti i e tre i draghi capitolarono a terra. Tuttavia Meleys fu l’unica a perire. La Regina che non Fu morì con lei, e leggenda vuole che fosse proprio il corpo carbonizzato accanto al drago ad appartenere a Rhaenys Targaryen.

Decapitato il possente drago, la testa di Meleys venne mostrata in parata in tutta Approdo del Re, come segno della vittoria dei Verdi. La morte di Rhaenys è quella di un vero cavaliere e dragonrider. La principessa, infatti, scende in campo a dorso di Meleys perfettamente consapevole di non poter vincere contro Aegon II e Aemond, eppure non si tira indietro. Combatte prima contro gli uomini di Sri Criston Cole, poi dopo il formidabile due, e muore per una causa che ritiene giusta.

rhaenys and corlys velaryon

Come ha raccontato House of the Dragon la morte di Rhaenys, “Regina che non fu”

Già dalle foto trapelate dal set della seconda stagione di House of the Dragon, sapevamo che il combattimento a Riposo del Corvo sarebbe avvenuto nel corso degli otto episodi della stagione 2. Foto scattate sul set, infatti, hanno spoilerato la testa di Meleys decapitata mentre viene mostrata al popolo di Approdo del Re. La morte di Rhaenys è il primo vero colpo che i Neri subiscono nella Danza dei Draghi. Inoltre è la prova che serve a Rhaenyra per capire che solo con più draghi vincerà la guerra. Ancora dubbiosa sulla necessità di trovare altri draghi, dopo questo tragico evento Rhaenyra e Jacaerys accologono i bastardi della casata Targaryen perchè possano cavalcare dei draghi ed aiutarli a conquistare la vittoria.

La prima stagione di House of the Dragon ha avuto un passo spedito, in cui quasi 20 anni sono stati condensati in 10 (emozionanti) episodi. La seconda stagione, invece, ha un passo più lento. Quindi non già dai primi episodi non era difficile pensare che la morte di Rhaenys arrivasse a ridosso del finale, come una sorta di “episodio 9” di Game of Thrones.

L’episodio 4 della seconda stagione di House of the Dragon è stato il canto del cigno per Rhaenys e per la sua Meleys. Proprio come nei libri, drago e cavaliere si sono recati in soccorso di uno dei Lord fedeli a Rhaenyra, a Riposo del Corvo. Qui l’esercito di Criston Cole stava assediando il mastio dopo aver conquistato diversi castelli fedeli alla Regina dei Neri. Lui e il secondogenito di Alicent, Aemond, avevano escogitato un piano astuto per intrappolare e sconfiggere l’eventuale aiuto aereo mandato dai Neri, nascondendo Vhagar fino al momento più opportuno. Nè Cole nè Aemond, tuttavia, avevano previsto l’arrivo del re Aegon II a dorso di Sunfyre. La battaglia ha quindi infuriato due contro uno, sebbene era evidente che Meleys avrebbe avuto la meglio contro Sunfyre in uno scontro uno contro uno.

Come muore Rhaenys in House of the Dragon

Rhaenys, interpretata da una emotivamente provante Eve Best, lascia la serie tv e il racconto esattamente come ci si sarebbe aspettati: da vera regina, combattente, in sella sul proprio drago. Lei e Meleys, dopo aver incapacitato Sunfyre e Aegon II, combattono contro Vhagar. A differenza di Sunfyre, Vhagar è un drago che ha visto diverse battaglie e ne ha combattute altrettante, proprio come Meleys. I due sono infatti pari in termini di strategia ed esperienza, ma nulla può la scattante Meleys contro un colosso come Vhagar (Lucaerys docet).

Nel quarto episodio di House of the Dragon, intitolato “The Red Dragon and the Gold”, per ben due volte Meleys sembra avere un’apertura per lasciare la battaglia, per “salvarsi” e poter combattere nuovamente. Contribuire alla causa di Rhaenyra e quella dei Neri. Tuttavia non sceglie di andarsene, preferisce combattere in quella che la stessa attrice Eve Best ha definito una “causa kamikaze”. Meleys e Rhaenys combattono insieme, fino alla fine, perchè questo è il loro modo di essere. Rhaenys, che si è progressivamente allontanata da Corlys in questa seconda stagione, trova unicamente in Meleys conforto e comprensione. Quando Vhagar le morde il collo, uccidendo il drago che era stato della madre di Viserys e Daemon, Meleys si spegne e, con lei, si lascia andare Rhaenys. La Regina che non fu non cerca nemmeno di salvarsi: il suo drago è morto e, da vera combattente, lei muore insieme a lui.

Un dettaglio interessante: Rhaenys non indossa un elmo nella sua ultima battaglia. Il suo copricapo, seppur metallico, è a tutti gli effetti una specie di corona. La corona che non ha mai potuto indossare e che le è stata sottratta dai Lord di Westeros.

Kat

Cavaliere della Corte di Netflix e Disney+, campionessa di binge-watching da weekend, è la Paladina di Telefilm Central, protettrice di Period Drama e Fantasy. Forgiata dal fuoco della MCU, sogna ancora un remake come si deve di Relic Hunter.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio