fbpx
Attori e AttriciRubriche Serie TVSerie Tv

Matt Smith: 10 cose che non sai dell’attore di Doctor Who e House of the Dragon

Qualche anno fa l’attore Matt Smith era pressappoco sconosciuto: qualche ruolo minore al cinema e in tv non l’avevano di certo reso una star mondiale. Nessuno si sarebbe aspettato che diventasse un’icona mondiale a soli 26 anni, approdando sulla BBC nei panni di uno dei personaggi più iconici di sempre: il Dottore.

Oggi, reduce da due stagioni nella serie tv The Crown nei panni del Principe Filippo di Edimburgo e da numerose prove cinematografiche degne di nota, l’attore si prepara alla sua prossima metamorfosi in House of the Dragon, in cui vestirà i panni di un Targaryen.

Ma scopriamo insieme tutte le curiosità sull’attore Matt Smith

1 – Avrebbe voluto/dovuto essere un calciatore professionista

Da ragazzino, Matt Smith avrebbe voluto essere un giocatore di calcio professionista. La sua carriera da professionista è stata stroncata quando ha avuto un brutto incidente, cosa che ha rovinato in maniera permanente la sua carriera.

Prima di abbandonare, l’attore ha giocato per le giovanili dei club calcistici inglesi Leicester City Football Club e Nottingham Forest Football Club.

LEGGI ANCHE: House of the Dragon – Tutto quello che sappiamo sullo spin-off di Game of Thrones

doctor who eleven

2 – È stato il più giovane attore ad avere interpretato il Dottore in Doctor Who

La lotta per aggiudicarsi il ruolo dell’Undicesimo Dottore non è stata affatto semplice, soprattutto considerato che all’epoca Matt Smith era pressappoco sconosciuto. Prima dell’annuncio ufficiale, altri nomi “papabili” erano stati attori (e attrici) di altissimo calibro, tra cui i Paterson Joseph, David Morrissey, Sean Pertwee, James Nesbitt, Russell Tovey, Catherine Zeta Jones, Chiwetel Ejiofor, Robert Carlyle e Billie Piper, già companion del dottore numero dieci. Fu soltanto il giorno prima dell’annuncio ufficiale che il nome di Smith apparve.

Senza considerare che si è trattato del Dottore più giovane mai scelto. All’epoca infatti Matt Smith aveva soli 26 anni. Peter Davison, che fino ad allora aveva detenuto il primato, era stato scelto a 29 anni.

3 – Si è ubriacato, è caduto e ha ballato con Kylie Minogue al matrimonio di James Corden

Come raccontato dallo stesso presentatore durante un episodio del suo show di cui Matt Smith era ospite, l’attore è stato uno degli invitati al matrimonio del presentatore. Durante la festa l’attore avrebbe alzato un pò il gomito finendo con il cadere dalle scale, cadere per ben due volte nel caminetto (per fortuna spento!), motivo per cui ha ancora una cicatrice sul mento.

Ha poi ballato con la cantante Kylie Minogue (Qualcosa di assolutamente glorioso!“) fino a quando il padre di James Corden, rendendosi conto del suo stato, non l’ha messo su un tasi, una Mercedes argentata, per convincerlo a tornare a casa. Peccato che Matt Smith non solo non sia tornato a casa ma, senza frasi vedere, è sceso dall’altro lato dell’auto ed è tornato di soppiatto in casa per continuare a fare festa.

Chi avrebbe voluto esserci? Su le mani!

the crown matt smith

4 – Il Principe William gli ha dato un consiglio su come interpretare il Principe Filippo in The Crown

Durante un episodio del The Graham Northon Show, Matt Smith ha rivelato di aver conosciuto il Principe William d’Inghilterra, il quale gli ha dato un consiglio sul suo (allora) prossimo ruolo nel period drama Netflix The Crown.

“Eravamo in una di quelle file in linea, al Polo. Quindi l’ho conosciuto, molto brevemente. C’era questa signora che presentava le persone, e mi ha introdotto come: “Ecco, questo è Matt e sta per interpretare il ruolo del Principe Filippo”. Mentre lo diceva io pregavo che non lo facesse, ma l’ha fatto. Volevo morire. Lui ha detto soltanto una cosa: “Leggenda. Un’assoluta leggenda.”.

Peccato che il Principe Filippo, quando era in vita, non fosse minimamente interessato alla serie tv. Pare che un amico di Matt Smith gli avesse chiesto se aveva visto la serie tv The Crown e il consorte della Regina Elisabetta avrebbe replicato: “Non sia ridicolo!”.

LEGGI ANCHE: Matt Smith racconta come è stato calarsi nei panni di Filippo in The Crown

5 – Matt Smith è stato un DJ

Come rivelato durante un’intervista con Larry King, pare che l’attore che ha interpretato l’Undicesimo Dottore sia stato, un tempo, un DJ. L’attore ha ammesso che non l’ha mai fatto a livello professionale ma più amatoriale, mixando vinili, ma è certo che seguiva “il ritmo”. La sua band preferita, non a caso, è quella dei Radiohead.

6 – Per un pelo non è stato scelto come Watson in Sherlock

Tutti gli attori hanno ruoli che hanno perso o rifiutato, i famosi “per un pelo”. Pare che Matt Smith sia andato molto vicino almeno ad un paio di ruoli particolarmente iconici. Prima di diventare il Dottore numero undici, l’attore inglese originario di Northampton è stato ad un passo dal diventare Watson in Sherlock accanto a Benedict Cumberbatch. Alla fine la sua eccentricità ne ha causato l’esclusione. Per Steven Moffat – produttore di entrambi Sherlock e Doctor Who – sarebbe stato più adatto a interpretare proprio il detective, per cui però era già stato scelto Cumberbatch.

Un altro ruolo che è stato suo per un pelo è stato quello di Merlino in Merlin, poi andato a Colin Morgan. In questo caso è stata l’età il fattore determinante: Morgan era di qualche anno più giovane di Matt Smith.

7 – Matt Smith è incredibilmente maldestro

Proprio come il suo personaggio in Doctor Who, anche Matt Smith è alquanto sbadato e maldestro. Sul set non è insolito che si facciano scommesse su quanto tempo ci metterà a rovinare parti della scenografia o il proprio costume.

Il colmo tuttavia è stato quando, per sdebitarsi con una donna a cui aveva rovesciato il caffè, gliel’ha ricomprato. Ha rovesciato una seconda volta anche quest’ultima tazza.

8 – Vorrebbe far parte dell’universo Marvel

L’attore di The Crown e Doctor Who non ha mai negato il proprio interesse verso un’ipotetica partecipazione ai film della Marvel. Mentre è già apparso in un hero-cinecomic, a fianco a Jared Leto in Morbius, la Marvel fa gola anche a lui. In particolare considerato che l’amica di lunga data Karen Gillan è già parte della MCU nei panni di Nebula in Guardiani della Galassia:

“Dovrebbe essere qualcosa di diverso da Doctor Who. Amo tanti di quei film e amo Nebula, perché Karen è blu. E senza capelli. Comunque, mi piacerebbe… se stai ascoltando, Marvel…”

9 – Matt Smith è ateo

Niente ipotetico matrimonio in chiesa per l’attore che vedremo nei panni di Daemon Targaryen ad agosto 2022 in House of the Dragon: Matt Smith è ateo.

10 – Non è un fan dei social

A differenza di molti colleghi, l’attore non è un grande fan dei social media. Non possiede un account personale pubblico, sebbene ci siano numerosi account gestiti da fan su Instagram e Facebook.

Katia Kutsenko

Cavaliere della Corte di Netflix e Disney+, campionessa di binge-watching da weekend, è la Paladina di Telefilm Central, protettrice di Period Drama e Fantasy. Forgiata dal fuoco della MCU, sogna ancora un remake come si deve di Relic Hunter.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button