fbpx
Attori e AttriciNews Serie TVSerie Tv

Ewan Mitchell: 7 curiosità sull’attore che interpreta Aemond in House of the Dragon

A differenza di tanti altri attori, Ewan Mitchell non ha seguito scuole di recitazione o maestri eccezionali per arrivare dove è oggi, ovvero uno degli attori più interessanti del cast di House of the Dragon. Rinnovato per una seconda stagione, in arrivo nell’estate 2024, la seri tv HBO è il prequel del celebre Game of Thrones – Il Trono di Spade, incentrato sulla guerra tra Targaryen nota come “Danza dei Draghi”. Nel prequel, Ewan Mitchell intrpreta Aemond Targaryen, secondogenito di Jahaerys Targaryen e della seconda moglie, Alicent Hightower.

Ma scopriamo insieme qualche curiosità sull’attore interprete di Aemond Targaryen, Ewan Mitchell.

ewan mitchell world on fire

#1 – E’ un Gen Z di origini britanniche

Classe 1997, Ewan Mitchell è un attore di origini britanniche. Nato e cresciuto a Derby, in Inghilterra, l’attore ha un fratello maggiore. Dopo essersi diplomato nel 2015, l’attore si è approcciato alla carriera recitativa, pur senza particolari percorsi scolastici di settore alle spalle.

#2 – Non ha avuto una tipica educazione recitativa e nessuno della sua famiglia è nello showbusiness

A differenza di molti colleghi, che hanno studiato per molti anni prima di vedersi coinvolti in grandi produzioni, Ewan Mitchell è quasi interamente un autodidatta. Al netto di un un breve corso a Nottingham, il Central Junior Television Workshop, non ha perseguito studi nelle arti drammatiche.

Secondo alcune dichiarazioni rilasciate in ambito di interviste per House of the Dragon, questo non lo scoraggia assolutamente, anzi. L’attore ha dichiarato che non avere quella “marcia in più” rispetto ai propri colleghi lo fa vivere in una sorta di “apprendistato” continuo, in cui si mette alla prova giorno dopo giorno, vivendo la propria quotidianità come un ring di prova in cui imparare direttamente campo. Per ora, ci pare, gli stia riuscendo benissimo.

A questo si aggiunga che nessuno dei suoi familiari fa parte del mondo dello showbusiness.

ewan mitchell aemond targaryen
Credits: HBO, House of the Dragon

#3 – Ewan Mitchell ha preso parte a piccole produzioni prima di House of the Dragon

Come già accennato, Ewan Mitchell ha iniziato la propria carriera dopo il diploma delle superiori. Ha preso parte come doppiatore alla produzione Stereotype, prima di un ruolo da protagonista in Fyre. Negli anni successivi ha avuto due ruoli minori, il primo nella produzione di Rebekah Fortune del 2017, Just Charlie, e l’altra accanto a Mia Goth e Robert Pattinson nel film di Claire Denis, High Life del 2018.

Gli appassionati di period drama lo ricorderanno come un valletto nella serie Halcyon e nel drama storico The Last Kingdom. Tra i suoi lavori più noti restano tuttavia il film Saltburn, una produzione originale Prime Video, e World on Fire della BBC. Nel film ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, Ewan Mitchell interpreta Tom Bennett, un criminale che poi si arruola nella Marina Britannica.

#4 – Ha subito percepito che qualcosa sull’audizione per Aemond era diverso

Mentre non è insolito essere nervosi ad un’audizione, soprattutto per una produzione di rilievo internazionale come House of the Dragon, Ewan Mitchell era molto “zen”. Si vede che percepiva già qualcosa, ed è stato quel qualcosa ad averlo aiutato ad ottenere la parte.

“Ho fattto l’audizione come tutti gli altri. Di solito divento molto impacciato prima delle audizioni, ma quando ho preso il treno per andare a questa, ero in uno stato di tale tranquillità che mi sono addormentato, che è qualcosa che non mi capita mai sui mezzi pubblici. Ricordo di essere andato all’audizione e di essermi sentito come se non la volessi o non ne avessi bisogno, ma dentro di me la volevo. Sono entrato nella stanza e ho scelto di andare il più lentamente possibile, perchè volevo che tutti mi vedessero – vedessero che in quel momento esistevo, e volevo che il mio lavoro parlasse per me.”

#5 – L’ambientazione e la scenografia lo aiutano molto a calarsi nella parte

Ognuno ha il proprio processo per calarsi nella parte di un personaggio. Pare che il segreto per l’interprete di Aemond sia quello che lo circonda. L’attore ha condiviso che avere un’ambientazione più possibile realistica è qualcosa che contribuisce in maniera importante al “sentirsi” in una parte. Questo era già accaduto nel drama World on Fire, in cui aveva vestito i panni di un soldato della Marina Britannica durante il secondo conflitto mondiale. Per House of the Dragon, è stato lo stesso: l’attore ha rivelato che la scenografia, unite alla bravura della capo stylist e make-up Amanda Knight, gli hanno permesso di calarsi nei panni di Aemond senza sforzi.

“Il loro lavoro [del make-up team] ti aiuta ad abbandonarti completamente a ciò che devi essere. Potevo vedermi nello specchio e realizzare di essere diventato Aemond Targaryen. Ero già interessante senza aver neanche pronunciato una parola. Era tutto l’insieme: i capelli lunghi, la benda sull’occhio, tutto quello che quest’ultima rappresenta, la tragedia che ha causato nella vita di Aemond, così come il fatto che vesta nero come i Targaryen. E’ una cosa diventare un bravo e pericoloso spadaccino, ma con un occhio solo? E’ tutto un altro livello di mostro.”

LEGGI ANCHE: House of the Dragon 2 – Tutto quello che c’è da sapere sulla seconda stagione della serie tv

ewan mitchell

#6 – Il personaggio di Aemond in House of the Dragon è stato plasmato sulla leggenda dei Ciclopi

Il personaggio di Aemond Targaryen, seppure tratto dal libro di George R.R. Martin, ha avuto una nuova vita grazia alla serie tv House of the Dragon. Per rendere al meglio il personaggio, sembra che gli sceneggiatori si siano ispirati alla leggenda dei ciclopi. I mitologici figli di Urano e Gea condividono con Aemond la caratteristica di avere un singolo occhio, che però loro hanno volontariamente ceduto. Aemond potrà non essere un veggente, ma la sua percezione del futuro è alquanto interessante, sicuramente da approfondire nella prossima stagione.

#7 – Ewan Mitchell non è sui social

A differenza di molti colleghi, Ewan Mitchell non è un fan dei social. L’attore, infatti, non possiede un account Instagram o altri account noti sulle altre piattaforme social. Non escludiamo che possa possederne qualcuno di privato, molto under-the-radar, ma per adesso dovremo accontentarci degli scatti del resto del cast!

Kat

Cavaliere della Corte di Netflix e Disney+, campionessa di binge-watching da weekend, è la Paladina di Telefilm Central, protettrice di Period Drama e Fantasy. Forgiata dal fuoco della MCU, sogna ancora un remake come si deve di Relic Hunter.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio