fbpx
Fringe

Fringe: Recensione episodio 3.14 – 6B

Il glyph code di questa settimana ci riporta alla parola HEARTS. Nessun altro termine poteva essere adatto per un episodio in cui il caso della settimana ci parla di una coppia di anziani che si amano così tanto da creare uno strappo negli universi ed in cui Olivia e Peter riescono a superare i problemi che si erano creati tra loro e a stare, finalmente, insieme. Ma in questa puntata troviamo anche un Walter molto preoccupato per le continue voragini che si creano tra le due realtà tanto da essere intenzionato, con grande dispiacere, ad utilizzare l’ambra, proprio come fa Walternate.

Walter cupido

Walter cerca di far riavvicinare Olivia e Peter, organizzando momenti in cui i due possono rimanere da soli anche se Peter gli chiede espressamente di non forzare le cose. Ad esempio prepara una colazione con tanto di candele accese per i due ragazzi da cui Olivia vorrebbe subito allontanarsi, mentre Peter le chiede di approfittare dell’occasione per chiarirsi: lei dice che lui non è stato sincero visto che non aveva parlato del fatto che pensa ancora a FOlivia e lui le risponde che non glielo aveva detto perchè pensava che lei non sarebbe riuscita a sopportarlo e che lui non vuole essere uno dei motivi per cui lei tiene lontane le persone.

Poi le confida che pensa ancora a FOlivia perchè, durante il tempo passato con lei, ha visto come potrebbe essere la loro vita di coppia e la loro quotidianità: era tutto bellissimo e se prima era AltOlivia a tenerli separati, ora è solo Olivia stessa che sta bloccando il loro rapporto.

Un palazzo stregato

C’è un palazzo in città in cui, da qualche tempo, stanno accadendo strani eventi. Alcuni inquilini hanno paura e si trasferiscono, pochi altri rimangono lì. La Fringe Division giunge sul posto a seguito della caduta contemporanea di sei persone dalla terrazza di uno degli appartamenti ancora abitati. Peter e Walter, esaminando la scena, capiscono che le vittime non possono essersi buttate, ma è come se fossero passate attraverso il pavimento della terrazza.

Olivia riferisce ai due che gli inquilini pensano che l’edificio sia infestato dai fantasmi, ma Walter capisce che non è così perchè c’è altro sotto: lì le leggi della fisica non valgono (arriva a questa conclusione perchè ha lanciato per dieci volte una moneta e tutte le volte è uscito testa, cosa quasi impossibile) e quindi, come avviene nell’altro universo, il nostro mondo sta cominciando a distruggersi dalle fondamenta, stanno iniziando a crearsi delle crepe: in questo caso, il pavimento della terrazza è sparito per un istante per poi ricomparire.

Si sta creando un buco che potrebbe trasformarsi in un vortice. Così lo scienziato vuole utilizzare vari strumenti per tracciare le irregolarità (fa piazzare un sismografo nel palazzo per vedere se i sono scosse di terremoto), perchè non c’è ancora la sicurezza che si tratta di uno squarcio tra gli universi. L’alternativa per capire che si tratta di questo, sarebbe mettere Olivia in uno stato di paura e ansia per far sì che possa vedere un bagliore, ipotesi da scartare.

Walter spiega tutto ciò con grandissima preoccupazione e timore (rese benissimo da un sempre ottimo John Noble) e poi richiede il fascicolo di uno dei primi casi affrontati dalla Fringe Division: l’attacco chimico su un autobus. Per controllare da vicino il sismografo, Peter e Olivia devono rimanere nei pressi del palazzo e per non rimanere fuori al freddo vanno a bere qualcosa in un bar, pretesto per parlare ancora del loro rapporto: Olivia confessa a Peter che anche lei vorrebbe sapere cosa si prova a stare insieme a lui e poi lo bacia, ma quando riapre gli occhi si spaventa e scappa velocemente dal locale.

Peter la segue per chiederle se si fosse pentita di averlo baciato, ma lei gli risponde non è così: si è allontanata perchè lo ha visto brillare. Visto che lei vede i bagliori solo in stato di ansia, Peter le chiede cosa teme e Olivia risponde che ha paura che lui abbia ragione quando dice che è lei stessa a frenare la loro storia: se prima si tirava indietro per colpa di FOlivia, ora crede di essere solo lei stessa a tirarsi indietro perchè non è capace di abbassare le sue difese e ha paura di non potere cambiare questo suo lato del carattere.

Ma proprio in questo momento Olivia alza gli occhi verso il palazzo e vede un bagliore (che Peter non riesce a vedere) provenire dalla finestra di uno degli appartamenti. I due corrono nell’abitazione dove trovano una signora che sta osservando quello che sembra essere il fantasma del marito. Poi la signora Alice racconta di come è morto il marito: il quadro elettrico si era rotto e i due anziani, per decidere chi dovesse andare a controllare, hanno fatto testa o croce.

Gli universi sono al collasso

Derek, il marito, perse e mentre lavorava sul quadro ci fu un corto circuito e morì sul colpo. Solo qualche giorno dopo le apparve come “fantasma”. Walter, che ha raggiunto Peter e Olivia per poter studiare la situazione, esclude che si possa trattare di fantasmi e ipotizza che, se il marito possedeva l’appartamento da questa parte, sicuramente lo possiede anche il Derek dell’altro universo, e se è così la signora riesce a vedere l’uomo perchè l’universo si sta squarciando proprio in quel punto e ci sono interazioni tra le due realtà.

Walter è preoccupatissimo per questo e spiega che ogni punto debole dell’universo viene indebolito dagli incidenti, finchè non si crea un vortice che risucchia tutto, proprio come abbiamo visto succedere dall’altra parte. Così Walter suggerisce di utilizzare una cosa che usa Walternate e per cui lo aveva giudicato malvagio: vuole utilizzare l’ambra perchè pensa che non ci siano alternative nel caso in cui si aprisse un vortice.

Quindi riprende in mano il caso dell’autobus di anni prima e studia come ottenere un composto simile all’ambra cosa che, con l’aiuto di Brandon ed altri scienziati, riesce a fare in un tempo breve. Intanto Peter e Olivia non vogliono rassegnarsi ad utilizzare l’ambra e cercano di capire come risolvere la situazione senza utilizzarla.

Capiscono che questa non è una questione di fisica, ma di persone: la Alice dell’altro universo ha perso al lancio della moneta ed è stata lei a perdere la vita quindi di là c’è solo Derek e di qua solo Alice. Queste persone, entrambe in lutto per la morte del rispettivo coniuge e trovandosi nello stesso esatto punto, potrebbero causare la debolezza: sono le emozioni amplificate a creare tutto ciò.

Proprio mentre Peter, Olivia e Walter capiscono la faccenda, viene rilevata attività sismica provenire dal palazzo: i due anziani stanno per rientrare nuovamente in contatto. Così tutta la Divisione Fringe si reca sul posto e gli agenti piazzano il dispositivo che fa fuoriuscire l’ambra, che poi potrà essere attivato a distanza tramite un telecomando. Ma Peter ed Olivia non si vogliono arrendere all’utilizzo del composto e vogliono cercare di convincere Alice che quello che vede non è suo marito, tornando in pace con se stessa (non basterebbe portarla via a forza perchè, anche a molta distanza, il collegamento emozionale sarebbe lo stesso).

Spiegano tutto a Broyles, il quale gli dà un po’ di tempo per cercare di sistemare la faccenda in questo modo. Ma gli dice di uscire immediatamente dall’edificio appena gli viene ordinato, poiché quello sarà il limite ultimo per azionare l’ambra. Appena Olivia e Peter entrano nell’appartamento di Alice, lei è già faccia a faccia con Derek.

Prima Olivia cerca di convincere la donna dicendole che tutto sta accadendo a causa loro, che quello non è suo marito (è solo uno identico a lui di un altro mondo), ma Alice non le dà ascolto e comincia a parlare con Derek. E’ proprio in questo momento che comincia ad aprirsi un vortice con bagliori visibili a tutti, mutamenti della pressione atmosferica ed altri sconvolgimenti.

Allora Broyles ordina ai due di uscire dall’edificio, ma loro non obbediscono anche se il capo è già pronto ad azionare l’ambra. Ma quando la situazione sembra arrivata ad un punto di non ritorno, Derek fa riferimento a dei figli che ha avuto con la moglie, così Alice capisce che lui non è il suo Derek perchè loro due non hanno mai avuto bambini e tutto torna alla normalità.

Alla fine troviamo Nina a colloquio con Walter: lui non è affatto orgoglioso di se stesso ed ha paura perchè quello che accaduto è un assaggio del futuro disfacimento degli universi che lui non sa come fermare ed è preoccupato anche perchè Walternate, in tanti anni e con tanti soldi, non ha mai trovato una soluzione migliore dell’ambra e lui, anche se non vorrebbe usarla, sarà costretto a farlo, capendo le dure decisioni che ha dovuto prendere la sua controparte. Inoltre, Olivia si presenta a casa di Peter per dirgli che lei vuole ciò che vuole lui: stare insieme. I due ragazzi si baciano e lei rimane piacevolmente sorpresa del fatto che questa volta non lo vede brillare. Poi si dirigono in camera da letto. Che anche la nostra Olivia rimanga incinta?

L’episodio si conclude con uno sguardo dall’altra parte: Lee e FOlivia sono al palazzo protagonista di questo episodio. Sono lì perchè gli era stato segnalato che un varco si stava per aprire, ma lì non trovano nessuna traccia di eventi Fringe e vanno via dopo aver chiesto informazioni anche a Derek che nega di aver visto qualcosa di strano.

Un buon episodio anche questo, con l’accelerazione della storia tra Peter e Olivia che non farà altro che amplificare ancora di più il triangolo amoroso.

Comments
To Top