fbpx
0Altre serie tv

Beverly Hills 90210: 23 cose che (forse) non sapete sulla serie tv

Beverly Hills

E’ da poco ricorso un anniversario importante, sono passati 21 anni dal finale Beverly Hills 90210 ed oltre 30 dalla messa in onda.
I telefili più maturi avranno probabilmente guardato almeno un episodio di Beverly Hills 90210. Un precursore di Gossip Girl e The OC, 90210 (che è andato in onda per 10 stagioni) ha raccontato le vite non sempre così favolose dei ricchi adolescenti di Beverly Hills, le cui abitazioni avevano il codice postale più favoloso del mondo. 

L’occasione è quindi perfetta per fare un giro dietro le quinte del drama adolescenziale degli anni ’90, e scoprire qualche curiosità.

Ecco 23 curiosità che forse non conoscere su Beverly Hills 90210

1. I Walsh non vivevano a Beverly Hills

Contrariamente al titolo dello show e alla sua trama, la famiglia Walsh non si trasferisce da Minneapolis a Beverly Hills, almeno non a giudicare dalle inquadrature esterne della loro casa. Quella casa si trova al 1675 East Altadena Drive ad Altadena, in California, a circa 30 miglia da Beverly Hills. Ma Altadena 91001 non ha lo stesso charme.

2. Lo show è stato ispirato da John Hughes e da Thirtysomething.

Il creatore di Beverly Hills 90210 Darren Star aveva solo 27 anni quando Fox andò da lui e gli disse che voleva creare una serie sugli adolescenti a Beverly Hills, e aveva già Aaron Spelling come produttore. Star era interessato, in particolare del fatto che la serie potesse concentrarsi sui problemi reali che gli adolescenti devono affrontare. “L’unico show che mi è piaciuto molto è stato Thirtysomething [in Italia conosciuto come ‘In famiglia e con gli amici’ n.d.]”, ha detto Star al New York Times. “I problemi erano così piccoli e particolari per quel gruppo, e volevo che gli adolescenti esaminassero i propri ombelichi, in un certo senso. Si focalizzerebbe sul loro punto di vista, come per i film di John Hughes che erano molto popolari all’epoca, ad esempio The Breakfast Club”.

3. Ian Ziering pensò che fosse tutto alquanto superficiale

Ian Ziering era appena tornato nel suo stato natale, il New Jersey, quando ricevette la chiamata per 90210 ed ebbe una reazione molto particolare alla sceneggiatura. “Quando ho letto la sceneggiatura di 90210, ho pensato, ‘Ragazzi, è molto superficiale’, e lo era”, ha detto a Entertainment Weekly. “Voglio dire, il pilot era tutto incentrato sullo sfarzo e il glamour di Beverly Hills,  gli adolescenti odiosi e la storia del pesce fuor d’acqua di Brenda e Brandon Walsh. Non riuscivo a capire da quel primo copione che lo show avrebbe approfondito molti i problemi”.

4. L’audizione di Shannen Doherty fu “Orribile” (Anche se evidentemente non fu un problema).

Non ci volle molto a Shannen Doherty per capire che, dopo aver letto la parte di Brenda Walsh, non avrebbe ottenuto il ruolo. “La mia audizione fu orribile”, ha detto al New York Times. “In realtà ricordo di essere uscita e di aver detto: ‘Ho perso questo lavoro. Ho perso tutto”. Il direttore del casting uscì e facendomi l’occhiolino mi disse: “Non darti per sconfitta ancora, ragazza. “E io ho risposto, ‘Ok, staremo a vedere’ ”.

LEGGI ANCHE: Genitori in blue jeans: 15 cose che non sapete sulla serie culto degli anni ’80

5. Brandon Walsh è stato l’ultimo ruolo assegnato, e Jason Priestley aveva un solo fine settimana per prepararsi

Se Jason Priestley sembrava avere una predisposizione naturale per il ruolo di Brandon Walsh, non è perché si preparò molto sul suo personaggio. “Tutti erano stati scelti tranne che Brandon”, ha detto Priestley al New York Times. “Lessi per Aaron giovedì. Ottenni il lavoro venerdì pomeriggio, e il lunedì iniziò la produzione”.

6. Dylan McKay non avrebbe dovuto essere un personaggio ricorrente

Dylan McKay fu originariamente scritto come un personaggio con una storia che sarebbe durata solo per alcuni episodi. Ma Aaron Spelling fu così soddisfatto della performance di Luke Perry che decise di espanderne la parte. “Ero una guest star, e Aaron volle farmi diventare regular” ha detto il compianto Perry a The Hollywood Reporter nel 2015. “Gli studio non volevano concludere l’accordo, ma lui insistette fermamente. (n.b. Perry inizialmente fece l’audizione per il ruolo di Steve Sanders, ruolo che sarebbe andato poi a Ziering).

7. Probabilmente nessuno sapeva che Tori Spelling fosse la figlia di Aaron Spelling

Si dice che i direttori di casting non avessero idea che Tori Spelling, che fece l’audizione sotto un altro nome, fosse la figlia di Aaron. Ma anche Tori ha ammesso che poteva esserci una componente di nepotismo. “Ho sentito dello show dalla mia agente” ha detto l’attrice ad Entertainment Weekly. “Quando l’ho sentito, ero totalmente sorpresa. Affrontai mio padre quando rientrò a casa, e lui faceva l’indifferente. Volevo davvero interpretare Donna, così mi iscrissi sotto un nome diverso, e poi ho ottenuto la parte”.

8. Aaron Spelling ha tenuto d’occhio le storie su Donna

Probabilmente non è una coincidenza che la figlia di Aaron Spelling fosse il personaggio più ingenuo del gruppo, e che il suo impegno per l’astinenza sessuale fu un importante punto della trama in tutta la serie. “La cosa che è stata sempre importante nella storia di Donna era che Donna fosse interpretata dalla figlia di Aaron Spelling”, ha detto lo sceneggiatore e produttore esecutivo Larry Mollin. “Nel momento in cui dovevamo scrivere le storie su un episodio, Aaron chiedeva: ‘Cosa sta facendo Donna questa settimana?’ Anche se Donna non era uno dei personaggi principali del gruppetto, era un personaggio di supporto, all’inizio, dovevi sempre partire dicendo sull’episodio ‘Cosa sta facendo Donna?’ È quello che il vecchio voleva sentire. Era dolce. In realtà era molto affettuosa la sua ammirazione per lei. Tori era libera. Si stava solo divertendo. Quindi, anche se il vecchio non poteva controllarla, poteva almeno controllare Donna Martin”.

9. Gabrielle Carteris mentì per ottenere la parte

Non molti degli “adolescenti” di Beverly Hills 90210 erano adolescenti reali. Gabrielle Carteris era la più grande del cast, aveva ben 29 anni quando iniziò a interpretare la 16enne Andrea Zuckerman. Preoccupata che sarebbe stata considerata troppo vecchia, l’attrice mentì mentito sulla sua età. “Loro non lo sapevano, ho mentito” ammise la Carteris in seguito. “In realtà parlai con un avvocato su come potessi firmare quei contratti e mentire sulla mia età e poter comunque fare lo show. Poi fu la stampa a smascherarmi”.

Ziering era solo un anno più giovane di Carteris: “Avevo 28 anni e interpretavo un 16enne”, disse a Entertainment Weekly. “Ho solo tenuto la bocca chiusa. Non ne ho mai parlato. E non ero il più vecchio nel cast. Pensai, se loro ci credono io non li smentirò”.

LEGGI ANCHE: Netflix: 10 teen drama da recuperare

10. Beverly Hills non fu un successo immediato, ma gli episodi estivi cambiarono le sorti dello show

Beverly Hills, 90210 ha fatto il suo debutto il 4 ottobre 1990, ma era lontano dall’avere successo. Tutto ciò era destinato a cambiare grazie a due mosse chiave: il finale della prima stagione in cui Brenda avrebbe trascorso la sua prima notte con Dylan, e la decisione di mandare in onda l’inizio della seconda stagione in estate. “Entro la fine della stagione due”, secondo Entertainment Weekly, “Beverly Hills 90210 fece quasi il doppio di pubblico (da 9,5 a 17,4 milioni di spettatori), in un continuo crescendo fino alle action figures”.

11. Il finale della stagione 1 non rese felici tutti

Nel finale della stagione uno, che ha visto Brenda e Dylan consumare la loro passione, molti si scandalizzarono, ricorda Star al New York Times. “Non perché avevano fatto sesso, ma perché Brenda ne era felice, e non c’erano state conseguenze negative. Sono stato fortemente consigliato di scrivere uno show che avrebbe affrontato le conseguenze di quell’esperienza sessuale. Quindi il primo episodio della seconda stagione Brenda ruppe con Dylan perché la loro relazione era diventata troppo matura”.

12. Jennie Garth capì che lo show era diventato un successo quando ricevettero una minaccia di bomba

Durante la discussione dell’enorme popolarità dello show, Jennie Garth ha ricordato come, “abbiamo avuto una minaccia di bomba una volta. Mentre stavamo filmando una scena del diploma, qualcuno nascose una bomba sotto le gradinate”. 

13. La scuola superiore di Beverly Hills non voleva avere nulla a che fare con lo show

West Beverly High School è un luogo immaginario, infatti la Beverly Hills School non avrebbe mai consentito alla produzione di usare il suo nome. Le riprese per le scene scolastiche hanno avuto luogo quindi alla Torrance High School, a circa 20 miglia di distanza. Se la scuola vi sembra familiare  è dovuto al fatto che vi sono state girate molte scene cinematografiche e televisive nel corso degli anni; ad esempio Buffy the Vampire Slayer, e il reboot 90210.

LEGGI ANCHE: Dawson’s Creek: le 38 curiosità che non sapevate sulla serie tv

14. Donna Martin era originariamente Donna Morgan

In origine il cognome di Donna era Morgan. Nella prima stagione in un episodio in cui si presenta per fare la DJ della scuola, il suo nome è infatti Donna Morgan. 

15. C’è stata molta tensione dietro le quinte

Non era un segreto che non tutti fossero BFF dietro le quinte. “C’erano momenti in cui era peggio della scuola superiore”, ha detto la Garth al New York Times. “L’ambiente sul set era molto teso, dovuto ad un po’ di concorrenza e ad una certa rabbia perché diversi stipendi negli anni aumentavano mentre altri no. Nessuno poi era abbastanza coraggioso da intervenire e metterci in riga, e fare un discorso serio al riguardo”.

16. C’è stato anche molto romanticismo dietro le quinte

Secondo Priestley, non tutti gli attori erano guidati dalla rabbia. “Varie star hanno intrattenuto relazioni amorose tra di loro nel corso degli anni”, ha scritto nelle sue memorie, ricordando che la sua “prima relazione seria” fu con Christine Elise, che interpretò la bad girl Emily Valentine nello show.

17. Tiffani Thiessen e Brian Austin Green erano una coppia nella vita reale quando l’attrice entrò nel cast come Valerie Malone

Nella quinta stagione, Tiffani Thiessen si unì al cast come Valerie Malone, sostituendo idealmente Shannen Doherty. A quel tempo, Thiessen e Brian Austin Green erano una coppia nella vita reale, cosa che ha causato alcuni momenti imbarazzanti. Nel suo primo episodio, l’attrice ha condiviso un bacio con Luke Perry. “Era probabilmente la cosa più imbarazzante che avessi fatto” disse la Thiessen. “Avere il tuo ragazzo nello show e poi baciare letteralmente un altro uomo”.

18. C’era una regola “no occhiali da sole”. E i capelli non andavano toccati

Apparentemente, poche cose facevano innervosire Aaron Spelling più di un membro del cast che tornava da una pausa con una nuova acconciatura. “Se qualcuno fosse tornato dopo pausa estiva con un taglio di capelli completamente diverso, Aaron sarebbe potuto impazzire”, ha detto il pubblicista di Spelling, Kevin Sasaki, a The Hollywood Reporter.

“I capelli erano molto importanti per mio padre” confermò Tori, aggiungendo, “E se guardi, non ci sono mai occhiali da sole in 90210. Lui diceva sempre: ‘Lascia che loro vedano i tuoi occhi prima di ascoltare le tue parole’. Il famoso sguardo di traverso di Luke Perry fu dovuto probabilmente al fatto che mio padre non gli avesse lasciato indossare occhiali da sole”.

19. Hilary Swank fu licenziata dallo show. (E poi ha vinto due Oscar)

Oggi Hilary Swank è nota come una due volte vincitrice di Oscar. Ma dal 1997 al 1998, era conosciuta come Carly Reynolds, una mamma single che fu interesse amoroso di Steve Sanders durante l’ottava stagione di Beverly Hills 90210. Sebbene avesse originariamente un contratto per due anni, fu licenziata dopo soli 16 episodi e, in un’intervista del 2014 con Conan O’Brien, l’attrice ammise che rimase “devastata” da quella scelta. Naturalmente, le cose si sono risolte abbastanza bene per Swank, visto che dopo aver perso l’ingaggio, fu scritturata nel 1999 per Boys Don’t Cry, ruolo che le valse la sua prima statuetta Oscar.

20. Ziering una volta distrusse il suo camerino

Durante la quarta stagione dello show, Ziering ha avuto una fase in stile rock star. Per un episodio che aveva visto Steve erroneamente accusato di stupro, a Ziering fu dato del materiale importante su cui lavorare. “Era la prima volta che ricevevo davvero delle battute importanti da dire e avevo lavorato e studiato molto” ha detto Ziering.

“Ed è finita che ho distrutto parte del mio camerino” ha ammesso Ziering. “Lavoriamo tutti così duramente per i nostri personaggi e non ci fermiamo nemmeno a metabolizzare. Non sono una persona instabile, ho un buon autocontrollo, ma dopo aver lavorato così duramente in quel particolare episodio, mi sentivo davvero provato”.

21. Quando Priestley ha lasciato lo show, lo fece senza tanto clamore

Oltre al suo ruolo da protagonista, Priestley fu anche produttore e regista sulla serie. Ma quando prese la decisione di lasciare verso la fine dello show, nessuno celebrò davvero la sua dipartita. In un’intervista con The Guardian, è stato chiesto a Priestley di questa sua esperienza. “Quando ho lasciato lo show, avevo l’amaro in bocca”, ha detto. “Era il quarto episodio della nona stagione. Ho fatto la prima scena del mattino. Ho abbracciato lo staff, ho preso la mia roba, e sono andato via. Non c’era nessuna festa d’addio, niente. Mi sentivo come se avessi perso nove anni della mia vita”.

22. Luke Perry era team Brandon

Sebbene fossero migliori amici, Brandon e Dylan hanno trascorso gran parte della serie contentendosi l’affetto di Kelly Taylor. E mentre la fine della serie ha visto Kelly ritornare con Dylan, Luke Perry pensava che Brandon fosse la scelta più intelligente. “Il mio personaggio era un sacco di cose, [ma] stabile non era una di queste”, disse Perry a Bill Simmons. “Se vuoi che la donna che ami abbia una relazione a lungo termine, allora devi lasciare che il tuo migliore amico vinca ed è quello che Dylan avrebbe dovuto fare”.

23. Nel corso dei suoi 10 anni, Beverly Hills 90210 ha ricevuto solo una nomination agli Emmy

Sebbene abbia ricevuto quattro nomination ai Golden Globes durante la sua trasmissione (due per Jason Priestley, due come migliore serie televisiva-Drama), lo show ha ricevuto una sola nomination agli Emmy: Milton Berle la ottenne come Outstanding Guest Actor in una serie drammatica per un episodio della stagione cinque “Sentenced To Life”.

Ancora, dopo tutti questi anni, sono molte le cose che non consociamo di questo spettacolare show degli anni ’90, ed è sempre un piacere scoprirne di nuove, perché è come se Beverly Hills 90210 non fosse mai finito.

Fonte

Comments
To Top