American Gods

American Gods: Bryan Fuller e Michael Green lasciano lo show

American Gods
IMDb

Il pensiero della prima stagione di American Gods ha il magico potere di dipingere immediatamente sul volto felicemente ebete degli appassionati un sorriso sognante. A spezzare questo incantesimo piegando gli angoli della bocca preoccupantemente verso il basso arriva la notizia improvvisa e inattesa che Bryan Fuller e Michael Green, creatori e showrunner della serie tratta dal romanzo omonimo di Neil Gaiman, hanno deciso di lasciare la serie.

Leggi Anche: Recensione del finale di stagione

Secondo quanto riportatato da Variety, la ragione è la più vecchia del mondo: i soldi. I due showrunner si sarebbero, infatti, lamentati del budget messo a disposizione dalla rete Starz e dalla Fremantle Media che produce lo show. A quanto pare, i 10 milioni di dollari che costerebbe ogni episodio sono ritenuti insufficienti. O magari la cifra realmente investita è diversa da quella dichiarata? Quale che sia la verità, va anche aggiunto che sarebbero sorte divergenze sulla direzione che la seconda stagione, confermata già a metà della prima, avrebbe dovuto prendere con il paventato inserimento di personaggi e situazioni tratte da altri libri dello scrittore inglese.

American Gods

Con metà degli episodi già scritti, non è a questo punto chiaro cosa ne sarà della seconda stagione di American Gods. Mentre Deadline conferma che i due avrebbero anche già salutato il cast, un tweet di Gaiman smentisce la voce che era circolata secondo cui sarebbe stato lui stesso a sostituire i due showrunner uscenti. Lo scrittore ha, infatti, fatto notare che è già impegnato con Good Omens, adattamento per  la BBC di un altro suo romanzo, mentre intende poi prendersi una pausa dalla tv per dedicarsi alla scrittura.

Nell’attesa di sapere che ne sarà di American Gods, gli appassionati di serie TV avranno comunque modo di ritrovare Fuller e Green in altri progetti. Mentre il secondo si prenderà probabilmente una pausa dopo un anno che lo ha visto coinvolto anche in film di successo come Logan e Blade Runner 2049, il primo (che già aveva lasciato Star Trek: Discovery proprio per dedicarsi ad American Gods) tornerà presto dal momento che sta lavorando al reboot di Amazing Stories per il servizio di streaming video di Apple.
Si, auguri per il futuro a Fuller e Green, ma il sorriso per American Gods possiamo tornare ad averlo fisso?

Comments
To Top