fbpx
News Serie TV

The Vampire Diaries: Ian Somerhalder parla di Damon, della cura e di Silas

Attenzione: Spoiler sulla quarta stagione di The Vampire Diaries, se non state seguendo in contemporanea USA la serie vi sconsigliamo la lettura dell’articolo

Spoiler

Nell’ultimo episodio di The Vampire Diaries abbiamo visto Elena ormai senza emozioni per sopravvivere al dolore della morte di Jeremy. Come influenzerà il suo rapporto con Damon?

The Vampire Diaries_416-d

“Penso che la fedeltà sia ormai fuori discussione,”  dice Ian Somerhalder “Penso che il legame fosse basato sulle emozioni e a lei ora non importa più nulla. Damon è fregato. E lei non vuole la cura. Sta pensando ‘Sai una cosa, sono stanca di essere così vulnerabile’. In questo modo, esce di casa e non è più preoccupata di essere uccisa ogni cinque minuti. È una ragazza forte ora. Quindi, detto questo, penso che Damon dovrà abbandonare il ruolo di Sire. ”

Damon, naturalmente, non vuole che la cura, ma Ian ha immaginato cosa accadrebbe se Damon fosse costretto a prenderla: “Ipoteticamente, se lo facesse, credo che nel momento in cui si rende conto di essere umano, ci sarebbe un opprimente senso di … [sospira]. Ma poi, ‘Ho vissuto un bel po’, invecchierò in modo naturale e morirò. Potrei prendere la fortuna dei Salvatore e donarne la metà alla Ian Somerhalder Foundation, e poi mi basta comprare un loft davvero grande a New York e un posto nei Caraibi e semplicemente rilassarmi. Forse un vigneto nel sud della Francia. Questo potrebbe essere cool’ “.

Un altro dei misteri irrisolti dello show è il volto di Silas. Ha una forma propria? Prende in prestito le sembianze di altre persone? Nel primo caso, abbiamo chiesto a Somerhalder chi sceglierebbe: “Voglio dire, è The Vampire Diaries, quindi è probabilmente giovane. Ma potremmo capovolgere un pò le cose”, dice. “Allora, sto pensando … Regis [Philbin] è  in pensione? Potrebbe tornare. È fantastico. Vado a parlare con [il presidente CW] Mark Pedowitz e [il presidente di Warner Bros. TV] Peter Roth”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio