fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Teen Wolf: Recensioni dell’episodio 3.11 – Alpha Pact e 3.12 – Lunar Ellipse

Scegliete una fazione, signore e signori, perché oggi si prepara l’arena per lo scontro finale: dove risiede il bene e dove il male e, soprattutto, da che lato scegliere di schierarsi? Perché non c’è una risposta giusta o una sbagliata, c’è in gioco il potere e quelli che saranno abbastanza astuti da ottenerlo.

TW_1Così si conclude questa prima parte di una stagione che, tra molti alti e qualche basso, ci ha portato a scoprire le carte in tavola. Un processo lungo, che inizia nello scorso episodio e si conclude sulle note finali di quest’ultimo. Stiles e Lydia riscoprono un legame inaspettato che, personalmente, definirei perfino leggermente forzato. Nulla da dire contro il bel visino della neo banshee, che in simpatia supera Alison, nella mia graduatoria, ma da quando ha un interesse per Stiles? Un bacio per poter fermare la sua crisi d’asma, o qualsiasi cosa fosse, poteva anche risultare credibile. Montare tutta una storia dietro? Naturalmente no. Per questo hanno (saggiamente) deciso di fare marcia indietro, ricomponendo il quadretto romantico, se mai lo è stato, di Lydia e Aiden: potrà aver avuto i suoi momenti da dimenticare, il ragazzo, ma come compatibilità batte Stiles senz’ombra di dubbio. Stiles, poi, in particolar modo, ha dimostrato di avere grande spirito. Malgrado la fine del mondo, una bufera e un incidente d’auto, è riuscito ad arrivare in tempo per salvare suo padre. La relazione tra Stiles e il padre e Scott e la madre, a mio parere, sono degli esempi molto forti e vividi di legami familiari.

TW_2Scott, dopo un breve periodo di ribellione adolescenziale (in cui allearsi con Deucalion gli sembra una buona idea) decide di rinsavire – esatto, proprio così, tutto ad un tratto – e capisce che se vuole sconfiggere Jessica dovrà farlo con l’aiuto degli amici. Tanto il momento in cui si sacrifica con i suoi amici per la madre, tanto il discorso filosofico letterario finale, indicano che Scott ha trovato il suo ‘branco’ e non c’è cosa più autentica, a mio parere, di un gruppo di persone che ti sostengono e supportano anche se non sono tenute a farlo. Si tratta di amicizia, unica quanto sincera, di cui Scott può godere e con la cui riesce a sopravvivere… ormai da qualche stagione, proprio così.

Pochissimo Derek, dobbiamo riconoscerlo, ma la sua presenza è anche spirituale, spesso e volentieri, e ce la facciamo bastare. Sono quasi certa che le sue scene shirtless ci siano state volontariamente negate per dare spazio ad Isaac e al suo modo neanche tanto velato di tendere l’arco della cara Alison. Solo io voglio disperatamente che la coppia d’oro torni insieme? Non so voi ma, per quanto carini possano essere insieme (nella vita reale) Isaac e Alison, preferisco di gran lunga quando la bella mora sta con Scott. Ma probabilmente è già tardi dunque dovrò rassegnarmi e lasciarmi trascinare dalla massa.

TW_3Tra le scene ‘OMG’ del finale, al primo posto metterei sicuramente la discesa alla Cat Women di Jennifer nel fienile: possente, incredibilmente sexy e totalmente azzeccata. Ci mancava un po’ di sano protagonismo femminile! Sembrava di essere in una valle di lacrime a momenti. Anche il suo trascinarsi (di nuovo) al suo albero preferito, in fin di vita e praticamente morente, è stata una mossa tanto sua da impedirmi di pensare all’ennesimo, mal gestito, cliché. Al secondo posto, senza ombra di dubbio, il quasi-crollo della grotta-albero, con il pronto intervento di Stiles e di una mazza da baseball (!) che sono riusciti a salvare la situazione. Credo che Stiles sia fortemente sottovalutato, Lydia a parte, e in questa stagione ha cominciato a riprendersi un po’ di meriti che gli spettano e ha fatto bene! Terzo? C’è da chiederlo? Peter che rivela il suo vero obbiettivo: uccidere Scott e prendersi il suo potere di True Alpha. Come si fa ad odiare Peter quando è talmente cattivo e tenero da farti gettare al vento le inibizioni e desiderare di passare al lato oscuro con lui?

TW_4Per nulla sconvolgenti, invece, la morte di Kali e la quasi morte dei gemelli del Mulino Bianco. Scontato e incredibilmente banale il fatto che siano sopravvissuti proprio quando avevano l’opportunità di diventare buoni, con i rispettivi Danny/Lydia a fare da premio di consolazione. Scontato, devo ammetterlo, anche se non mi scuserò di non essere dispiaciuta di poter godere degli addominali dei due lupacchiotti per ancora qualche episodio. Sempre che non ci siano altre scene di Isaac, beninteso.

Un po’ affrettata la sequenza dell’eclissi – con cui, vi ricordo, ci hanno ammorbato per dodici episodi buoni! – ma suppongo che meglio di così non potesse essere gestita. Azione, suspance e tanto sangue. Mi sembra quasi di essere tornati nell’antica Roma, mi aspetto che, da un momento all’altro, Massimo Decimo Meridio si unisca ai combattimenti. Ho perfino gradito la riacquistata vista di Deucalion, poco prima di passare a miglior vita. Beh, doveva aspettarselo!

Tantissimi colpi di scena e tanta attesa nello scoprire cosa si inventeranno (per la prima volta) per una seconda parte di questa entusiasmante ragione. Abusi in famiglia, magari, ora che il papà di Scott e di nuovo in città? Perché tra tutte le scene d’azione nessuna superava quella di Scott che gli chiude la porta in faccia!

3.11 - Alpha Pact e 3.12 - Lunar Ellipse

Teenwolfesco alla terza

Valutazione Globale

User Rating: Be the first one !

Kat

Cavaliere della Corte di Netflix e Disney+, campionessa di binge-watching da weekend, è la Paladina di Telefilm Central, protettrice di Period Drama e Fantasy. Forgiata dal fuoco della MCU, sogna ancora un remake come si deve di Relic Hunter.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio