fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Teen Wolf – 2.12 Master Plan

E finalmente ci siamo, con ‘Master Plan’ si conclude la seconda stagione di ‘Teen Wolf’ segnata da alti e bassi, colpi di fulmine e rotture sentimentali, ma soprattutto caratterizzata da trasformazioni improbabili e morti inaspettate. Una gran bella stagione che ha permesso alla serie tv di raggiungere il cuore dei fan e assicurarsi così un terzo capitolo di ben 24 episodi attualmente in produzione. E’ la prima volta che ‘Teen Wolf’ verrà narrata in così tante puntate; sino ad ora infatti ci aveva abituato a stagioni corte di soli 12 episodi. La terza stagione sarà dunque una bella sfida sia per gli attori, sia (forse soprattutto) per gli sceneggiatori che saranno chiamati a tener alta la trama e la suspense per moltissimi episodi. Chissà come si comporteranno… Ma torniamo a ‘Master Plan’ che inizia dove lo scorso episodio ci aveva lasciati.

Tutti sono alla ricerca di Stiles. Con questa seconda stagione Stiles subisce delle modifiche sostanziali diventando, da semplice personaggio di secondo piano a un vero co-protagonista capace di catturare l’attenzione del pubblico per scene spesso ‘scollegate’ dalla questione licantropi. Nello scorso episodio abbiamo assistituo a una introduzione di 10 minuti completamente dedicata a Stiles, mentre cerca di raccontare il caos sentimentale che sta vivendo a causa di Lydia, di Jackson e di tutto quanto sta succedendo a scuola. E’ forse grazie allo scorso episodio che capiamo come Stiles stia diventando, veramente, un personaggio importante per la trama e per il pubblico. Alla fine è forse l’unico, insieme a suo padre e alla mamma di Scott, ad essere rimasto normale. Niente trasformazioni, niente super poteri. Stiles è rimasto il solito Stiles, pieno di insicurezze, pieno di paure, da sempre innamorato della stessa ragazza che, tra una sfiga e l’altra, non riesce mai a conquistare. Lo dobbiamo ammettere: se prima eravamo completamente succubi di Derek, da sempre il nostro personaggio preferito, ora con questa seconda stagione Stiles ha forse raggiunto lo stesso gradino del podio dato a Derek. Speriamo che la terza stagione offra maggiori trame dedicate a questo personaggio e a suo padre perchè è grazie anche a Stiles che questo secondo capitolo si è concluso ottimamente proprio com’era iniziato.

Perdere Stiles non è assolutamente ammesso, tanto che Scott decide di mettersi sulle sue tracce insieme a Isaac utilizzando il fiuto da licantropo. Dobbiamo confessare che anche Isaac è entrato un po’ nei nostri cuori. All’inizio era un cretino, il classico studente carino e alquanto stronzetto, ma in fondo non era completamente sua la colpa di questo comportamento. Isaac ha avuto in passato problemi con suo padre, scontri fortissimi che hanno segnato il suo carattere ma che lo hanno reso la persona sensibile che si è dimostrata in ‘Master Plan’. Con questo episodio ci rendiamo conto finalmente che Isaac è solo una vittima del suo passato, ma grazie agli insegnamenti di Derek e alla vicinanza con Scott anche Isaac si sta trasformando, diventando una brava persona. Proprio nelle indagini sulla scomparsa di Stiles e poi nella guardia a Jackson durante la partita di lacrosse assistiamo alla vicinanza, al cameratismo e alla fiducia e lealtà di Isaac verso Scott e alla nascita (forse) di un nuovo duo. Sarà interessante vedere come gli sceneggiatori svilupperanno anche la relazione tra questi due personaggi ora che appartengono (possiamo dirlo anche se tecnicamente non è così) allo stesso ‘pack’.
Ebbene sì, mentre Boyd ed Erica si sganciano da Derek diventando prima prede di Allison e poi di un nuovo branco di licantropi giunti in città, Isaac e Scott rimangono al fianco di Derek insieme a Peter, resuscitato dallo stesso Derek e da Lydia negli scorsi episodi. Anche per Peter è la stessa cosa: siamo contenti che sia rimasto, perchè è un personaggio ambiguo, non sappiamo mai se sia davvero al 100% al fianco di Derek e dei ragazzi, oppure sempre pronto a pianificare avvenimenti volti solo al proprio bene. Insieme a loro rimane anche Jackson che finalmente in ‘Master Plan’ viene liberato dal Kanima e trasformato definitivamente in licantropo. La liberazione dal Kanima è opera di Lydia che grazie ai suoi sentimenti fa ricordare a Jackson chi è realmente, permettendo poi a Peter e Derek di ‘infilzarlo’ con le zanne, uccidendo così il mostro che lo comandava. Dobbiamo ammetterlo: questo salvataggio dato dall’amore non ci ha turbati per nulla. Non siamo fan della coppia Jackson e Lydia, ma da sempre fan sfegatati del duo Stiles e Lydia. Siamo contenti che Jackson non sia stato ‘eliminato’ e che possa dunque partecipare alla terza stagione del serial, ma speriamo che Stiles abbia possibilità con Lydia perchè questa coppia potrebbe riservarci piacevoli sorprese.

E’ prima della trasformazione di Jackson che anche il piano di Gerard, il nonno di Allison, viene rivelato. Gerard è gravemente malato a causa di un tumore e il suo sogno non è quello di uccidere Derek, almeno non ora, bensì essere morso da un Alpha per trasformarsi in licantropo. Ma Scott non è ingenuo come potevamo pensare. Il ragazzo aveva capito sin dagli inizi il piano di Gerard e senza informare nessuno, neppure Derek, aveva lavorato in segreto con il veterinario per sostituire le pillole del ‘vecchio’ e permettere al corpo dell’uomo di rigettare il morso di Derek, evitando così la trasformazione tanto desiderata. Ovviamente Gerard non muore, per tristezza di tutti. Siamo sicuri che questo personaggio tornerà – più cattivo che mai – anche nella terza stagione, pronto a tutto pur di ottenere il morso.

La stagione si conclude con l’introduzione di un nuovo ‘pack’ formato completamente da Alpha. Parallelamente assistiamo a una scena dedicata al veterinario, che si mette sulle tracce di Gerard insieme alla ragazza che fa da consulente scolastica. Da segnalare infine la rottura tra Allison e Scott, voluta dalla stessa ragazza a seguito degli ultimi avvenimenti e dalla scoperta del vero piano di suo nonno. Sinceramente vedere Scott perdonare così facilmente Allison, dopo il comportamento degli ultimi episodi, è stata una tristezza immane. Allison si stava trasformando in una piccola Gerard senza sentimenti, capace di uccidere a sangue freddo anche Boyd ed Erica, oltre che a stanare Derek, in fondo grande amico e compagno di ‘sventura’ di Scott. Perchè dunque riammetterla nel gruppo dopo quanto successo? Va bene, tutti possono sbagliare ma Allison ha mostrato una cativeria e un desiderio di vendetta che sinceramente la allontanano sia da Scott, sia dal resto del gruppo.

Ci siamo dilungati troppo con questa recensione, ma i commenti erano davvero tanti dopo questa bellissima season finale. In attesa di leggere qualche vostro commento e qualche spoilers in rete sulla prossima stagione, ci lasciamo con almeno due interrogativi che gli sceneggiatori non ci hanno ancora chiarito:
– perchè Lydia è immune al morso dei licantropi e cosa ci faceva nel bosco tutta nuda;
– cosa fa realmente il veterinario e cosa c’entra in tutto questo.
Se oltre ai commenti su questa season finale, avete ipotesi anche su questi due personaggi, questo è il posto giusto per esplorli!

Mara D.

Founder e Admin di Telefilm-Central.org. Amante delle serie tv, del cinema e dell'universo Internet :-)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio