fbpx

Paul Wesley alla convention australiana di The Vampire Diaries

Di seguito un’intervista realizzata a Paul Wesley durante la convention di “The Vampire Diaries” di Melbourne. Ringraziamo i fans di Only Paul Wesley per la traduzione e l’articolo. Attenzione a spoilers perchè in America la prima stagione della serie tv è già terminata e si attende l’inizio della seconda.

D: Qual è la tua scena preferita nella prima stagione di The Vampire Diaries?
Paul: Il momento prima che Elena e Stefan facciano l’amore. E ‘la prima volta che si trasforma in vampiro davanti a lei e la sua faccia e gli occhi cambiano. Lui si vergogna e lei pensa che lui sia bellissimo – è uno dei momenti più intimi. La scena d’amore è al secondo posto.

D: Come hai iniziato la tua carriera di attore?
Paul: Sono stato condannato dai miei genitori ad andare in una scuola cristiana maschile. Volevo giocare a hockey su ghiaccio e sono stato sbattuto fuori. Ho così cominciato a recitare e ha sviluppare un amore per la recitazione. Mi sono poi reso conto che potevo farne una carriera.Mi ci sono imbattuto in un certo senso. Consigli per i futuri attori / attrici – recitate perché amate farlo.

D: Che personaggio vorresti interpretare diverso da Stefan?
Paul: Caroline. ( dice che potrebbe tingersi i capelli di biondo… ridendo )

D: Come hai ottenuto il ruolo in The Vampire Diaries?
Paul: Ho fatto un provino per il ruolo di Damon inizialmente. Non pensavano fossi giusto per Stefan. Io ho avuto tre callbacks per Damon. Poi mi è stato chiesto di leggere per il ruolo di Stefan perché non riuscivano a trovare un attore per interpretarlo. Ho fatto sette letture per Stefan. C’erano dieci “Stefan” seduti nel corridoio. Gli è stato detto di andare a casa uno per uno e io sono rimasto fino al round finale.

Q: Ti sei portato via qualche souvenir dal set di The Vampire Diaries?
Paul: Una ciocca di capelli di Ian come portafortuna. Io porto la biancheria intima di The Vampire Diaries. Lo stesso paio per tutto il tempo.

D: Come vivi le scene emotive (in The Vampire Diaries)? Soprattutto la scena della tortura.
Paul: Devo tirare fuori molto da me stesso. E ‘il lavoro più difficile che ho fatto come attore. I miei polsi sanguinavano durante la scena della tortura. Il regista mi ha detto di usare il dolore. Sono fiero di questo.

D: I vampiri o lupi?

Paul: Vampiri. I vampiri sono pensatori. I lupi sono principalmente istintivi e testosterone – molto maschio alfa. I vampiri sono potenti – il che mi attira verso di loro.

D: Com’è stato lavorare con James Woods in Shark?
Paul: Lui mi è piaciuto veramente. Mi ha dato il suo numero. E’ figgo, istintivo e divertente.

D: Qual è stata la cosa più imbarazzante che è accaduta sul set The Vampire Diaries?
Paul: Il blooper reel. E ‘stato fatto per scherzo da uno degli editore. Io cado molto, sbatto contro le porte, vado per baciare Nina e sbatto contro il suo viso. C’era qualcosa nei miei denti – era verde. E dovevo fare una scena sexy.

D: Nina ha menzionato nel suo Q & A che un membro del cast di The Vampire Diaries crede negli alieni. Chi è?
Paul: Non posso dirtelo. Chiedi a Ian.

D: Se potessi essere in qualunque film, cosa vorresti essere?
Paul: Il mio libro preferito è Catcher In The Rye –  sarebbe bello farlo.

D: Qual è il tuo migliore accento australiano?
Paul: (imita un australiano) Come sto andando?

D: Se potessi fare la guest star in qualsiasi show televisivo, quale vorresti?
Paul: Six Feet Under. In una vita passata. Non guardo più molto la TV.

D: Se potessi lavorare con qualsiasi attore / attrice – chi sarebbe e perché?
Paul: Meryl Streep. È versatile e incredibile.Mi farebbe sembrare molto cattuvo sullo schermo. E Phillip Seymour Hoffman.

D: Quali sono le somiglianze tra te e Stefan?
Paul: Al liceo mi sentivo come se non avessi molti amici – Sono stato io stesso forse un solitario. Non proprio nel gruppo più figgo. Ora mi sento davvero figgo. Stefan è evitato dalla società – ogni liceale si sente in quel modo. Ci si può ritrovare nel personaggio.

D: Cosa devi fare per entrare nel personaggio?
Paul: Guardare Ian. Ore di meditazione. Dio, lui è così sexy. Io cerco di assorbire l’idea di avere 160 anni di conoscenza. Difficile da immaginare. Ho dovuto cercare di concettualizzare questa cosa il più possibile. E ‘un ruolo molto impegnativo. Nessuna routine specifica.

D: Cosa fai quando non reciti?
Paul: Festeggio tutta la notte. Ho problemi con il sonno – non dormo molto. Mi piace lo snowboard, le attività invernali, guardare un buon film. Mi piace suonare la chitarra – sono davvero pessimo in questo. Mi piace viaggiare. Roadtrip!

Q: Fai da solo tutte le scene di shunt?
Paul: Non tutte. Gli Stunts ne fanno un pò. Sono saltato giù dal tetto nel pilot. Avevo un’ imbracatura. Non ho potuto camminare per un paio di giorni.

D: Qual è il tuo segno zodiacale?
Paul: Leone. Sono nato il 23 luglio.

D: Come è cambiata la tua vita da The Vampire Diaries?
Paul: Non ero solito stare seduto in un auditorium a rispondere a delle domande. Ha cambiato la mia vita – mi sento soddisfatto. Recito da dieci anni.

D: Cosa ti piace di più dell’ Australia?
Paul: Il Vegemite. Non ho visto molto di Australia. Le persone sono state molto amichevole, il cibo è buono. Voglio vedere di più.

D: Come è stato lavorare sul set di The OC?
Paul: Grande. Mi sono fatto dei buoni amici – Ben McKenzie e Adam Brody. Feci un provino per un ruolo principale in The O.C. E ‘ stata una grande esperienza. E ‘stato un ruolo veloce.

D: Preferisci Elena o Katherine?
Paul: Non so dove (lo spettacolo) andrà.Non ho idea di cosa succederà nella stagione 2. Katherine è incredibilmente potente e manipolativa e terrificante.

D: Hai un tatuaggio?
Paul: Sì. E ‘una rosa.

D: Cosa rappresenta?
Paul: Solo che amo le rose. Ho un tatuaggio che odiavo quando ero un adolescente e ho trovato un artista giapponese per disegnarci sopra.

D: Hai fatto la mini-serie Fallen – sarà mai pubblicato in Australia?
Paul: Non ne ho idea. Io interpreto un mezzo angelo. Devo salvare il mondo. E ‘ appena uscito in DVD in realtà.

D: C’è qualcuno che ha talenti speciali /nascosti sul set?
Paul: Io credo che Ian pensi di avere il potere della manipolazione mentale. No, non proprio. Io non ne ho.

D: Qual’ è stato il momento più divertente sul set?
Paul: Nina ha dovuto indossare un abito con un corsetto veramente lungo. Lei è caduta. Ian e io ci siamo messi a ridere. Poi ho pensato, “perché non l’ho aiutata?”

D: Quando sei stato più nervoso nella vita?
Paul: Adesso? Sono stato costretto a fare una recita scolastica – Ho interpretato il fantasma in Phantom of the Opera. Ho dimenticato completamente le mie battute. E ‘stato al fifth grade.

D: Se tu ti scontrassi con Edward Cullen chi vincerebbe?
Paul: Chi è Edward? Stefan darebbe una lezione a tutti. Io non so niente di Edward.

D: Hai partecipato ad altre conventions?
Paul: No, questa è la prima.

D: Quali paesi ti piacerebbe visitare?
Paul: I miei genitori e i nonni sono polacchi. L’Australia. Tornare a casa è speciale però.

D: E’ doloroso indossare le zanne?
Paul: No. Ho già le zanne nella vita reale. Lo stampo è fatto da professionisti – su misura.

D: E ‘ difficile interpretare lo Stefan cattivo contro lo Stefan buono?
Paul: Lo Stefan cattivo è emotivo. Sono ugualmente impegnativi. Ho quasi trascorso un’intera stagione recitando la parte di un bravo ragazzo – voglio fare qualcosa di diverso. Entrambi sono ugualmente gratificanti.

© Traduzione: OnlyPaulWesley

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio