fbpx
Da recuperareRecensioni Serie TvRubriche Serie TVSerie Tv

Le migliori serie tv internazionali del 2023

La produzione seriale è un po’ come quella enologica. Ci sono annate buone e annate cattive. Anni in cui le cantine della memoria si riempiono di bei ricordi televisivi ed anni in cui tutto sa maledettamente di aceto.

A quale categoria appartiene questo 2023 che va a chiudersi? Basta dire che in redazione non siamo riusciti a metterci d’accordo su 10 titoli da inserire in una lista delle migliori serie tv internazionali del 2023. Perché troppi ne restavano fuori. E, quindi, non facciamo torto a nessuno e celebriamo quest’annata decisamente buona sforando il tetto solito della top ten.

Non 10 titoli, ma 12 in rigoroso ordine sparso perché ognuno possa scegliere la propria classifica.

Le 12 migliori serie tv internazionali del 2023

Migliori serie 2023: The Last of Us
migliori serie tv internazionali 2023: The Last of Us – Credits: HBO

1. The Last of Us

L’anno non poteva aprirsi in modo migliore grazie al debutto, il 15 Gennaio, di una serie attesissima dagli appassionati di una delle saghe videoludiche di maggior successo degli ultimi anni. La sfida improba era quella di non deludere i fan intransigenti rispettando al tempo stesso il linguaggio televisivo che impone una riscrittura che troppe volte finisce per essere un tradimento. Non succede con la serie HBO perché alla sceneggiatura pensano Craig Mazin (autore di Chernobyl) e Neil Druckmann (creatore del videogioco). Il risultato è una serie dove ogni elemento va al posto giusto e nulla è lasciato al caso grazie anche alle interpretazioni magistrali di ogni membro del cast. Che compaia in una sola scena o in un ciclo di episodi. Un capolavoro che vive soprattutto grazie alla maestra di Pedro Pascal e Bella Ramsey che portano in scena la storia di due rinascite. Di due personaggi dolenti che trovano l’uno nell’altra la ragione per tornare a vivere e non limitarsi a sopravvivere.

LEGGI ANCHE: The Last of Us: sopravvivere a sé stessi – recensione della prima stagione

Migliori serie 2023: Beef - Lo scontro
Migliori serie tv internazionali 2023: Beef – Lo scontro – Credits: Netflix

2. Beef – Lo Scontro

Steven Yeun e Ali Wong sono i protagonisti di questa originale dark comedy rivelatasi uno dei successi più inattesi di Netflix. Una storia che parte da una scintilla minima quale può essere un dito medio tirato fuori dal finestrino dopo che si è evitata per un pelo uno scontro tra due macchine in uscita dal parcheggio del supermarket. Un incendio che si alimenta dalla rabbia repressa di due personaggi che sono due vasi a cui manca la proverbiale goccia per traboccare. Quella goccia che sarà Danny per Amy e Amy per Danny, ma che darà il via ad un diluvio di dispetti reciproci sempre più pesanti. Fino a diventare uno scontro senza esclusione di colpi e con conseguenze criminali. Prima che entrambi capiscano che dopotutto sono molto più simili di quanto vogliano ammettere. Una serie che sorprende per il suo saper essere travolgente e imprevedibile e per la chimica esplosiva tra i due protagonisti e tutto il mondo che gira loro intorno.

Migliori serie 2023: GenV
Migliori serie tv internazionali 2023: GenV – Credits: Prime Video

3. Gen V

Doveva essere solo uno spinoff come tanti creato per cavalcare l’onda del successo di The Boys nell’attesa della quarta stagione della serie madre. Al contrario, Gen V si è rivelata tanto importante nell’economia del mondo creato da Eric Kripke da meritarsi il titolo di The Boys 3.5 per quanto gli eventi narrati andranno ad influire sul seguito della storia degli eterni rivali Homelander e Butcher. Soprattutto, Gen V è stata capace di descrivere lo stesso mondo, ma da un punto di vista completamente alternativo. Non più i supes visti da umani che o li idolatrano o li detestano. Ma i supes visti da quei sé stessi quando ancora devono diventare quei miti inarrivabili che la Vought Corporation venderà al pubblico ingordo. Ne viene fuori un ritratto inedito di personaggi con i propri problemi, le proprie paure, le ansie di chi non sa cosa farà da grande, le debolezze di chi si è trovato incastrato da poteri che non ha chiesto. Uno spinoff che non è quindi un more of the same, ma piuttosto un aggiungere qualcosa che mancava.

LEGGI ANCHE: Gen V: piccoli supes crescono – recensione della prima stagione

Migliori serie tv internazionali 2023: Succession

4. Succession 4

Si conclude con i fuochi d’artificio la saga dei Roy, una serie capolavoro che è già un cult perché era da anni che non si vedeva una serie così. Ideata da Jesse Armstrong e prodotta da Will Ferrell e Adam McKay, Succession è un gioiello di sceneggiatura, regia e recitazione e il valore sale perché, la serie si è conclusa proprio all’apice del successo, senza allungare il brodo, senza stravolgere i personaggi e rischiare di rovinare tutto! Quanto ci mancheranno i Roy? Tantissimo

Migliori serie 2023: The Fall of the House of Usher
Migliori serie tv internazionali 2023: The Fall of the House of Usher – Credits: Netflix

5. The Fall of the House of Usher

Mike Flanaghan torna su Netflix con la quarta edizione dei suoi incubi horror dopo The Haunting of Hill House, The Haunting of Bly Manor e Midnight Mass. Lo fa alzando il livello della sfida andandosi a confrontare direttamente con il maestro supremo dell’horror letterario. Quel Edgar Allan Poe a cui ruba il titolo della serie: The Fall of the House of Usher. Ma, se per Poe quello era un racconto indipendente, Flanaghan ne fa il contenitore per otto episodi che raccontano la morte di tutti coloro che sono cari a Roderick Usher, potente proprietario di una compagnia farmaceutica che ricorda nei modi e nei crimini la Purdue Pharma di Dopesick. Una serie di morti che sono il tributo che Roderick pagherà a Verna, inquietante figura con cui ha stretto un mefistofelico patto. La bravura di Flanaghan è nel citare i racconti iconici di Poe riscrivendoli in maniera moderna all’interno di un quadro comune dove ogni ingranaggio si muove in un perfetto ticchettio. Sette morti per sette perversioni diverse dell’animo umano. Sette vittime per un solo sacrificio. Una discesa negli inferi del cinismo e della malvagità di una coppia di eroi neri che la penna dello scrittore americano avrebbe desiderato scrivere.

Migliori serie 2023: Bodies
Migliori serie tv internazionali 2023: Bodies – Credits: Netflix

6. Bodies

Poteva mancare una serie di fantascienza in questo elenco? Ed una crime story? Ovvio che no. Meglio ancora se le due cose si fondono insieme in una serie tedesca che intreccia le storie in un intrigo spazio temporale memore dell’indimenticabile Dark. Quattro linee temporali: passato, presente e futuro uniti insieme dalla scoperta nella stessa via in quattro epoche diverse dello stesso cadavere. Quattro detective: Alfred Hillinghale nel 1890 in piena epoca vittoriana, Charles Whiteman durante il 1941 dell seconda guerra mondiale, Shahara Hasan nella Londra di oggi, Iris Maplewood nel futuro prossimo del 2053. Una detective story la cui soluzione si aggroviglia ad un loop temporale creato ad arte da un geniale despota. Una serie che cattura come la tela di ragno in cui è tessuto l’intrigo sci – fi.

LEGGI ANCHE: Bodies: la serie mystery fantascientifica britannica di Netflix: trama, cast e recensione

Migliori serie 2023: Swarm
Migliori serie tv internazionali 2023: Swarm – Credits: Prime Video

7. Swarm

Ci voleva un’artista poliedrico come Donald Glover per realizzare una serie come Swarm. Solo una mente intelligente come la sua poteva pensare di iniziare ogni episodio con un disclaimer che avverte che questa non è una storia di finzione e, anzi, ogni riferimento a persone o fatti realmente esistenti non è assolutamente casuale. Due messaggi ovviamente fasulli, ma al tempo stesso tremendamente autentici. Perché i personaggi della serie creata dall’attore e autore di Atlanta e da Janine Nabers sono talmente finti da essere veri. Dre e Marissa, Ni’Jah e Caché altro non sono che simulacri a immagine e somiglianza di quelli che popolano il mondo dello spettacolo e del pop. Che Dre sia poi anche una ragazza timida e insicura che riesce a trovare fiducia in sé stessa solo quando inizia ad uccidere chiunque sui social critichi la sua cantante preferita è quel di più che rende la storia magneticamente disturbante. Ma fino a quando solo finzione?

LEGGI ANCHE: Swarm: una storia vera assolutamente finta – recensione della serie

Migliori serie 2023: One Piece
Migliori serie tv internazionali 2023: One Piece – Credits: Netflix

8. One Piece

Era un’altra delle serie più attese del 2023: l’adattamento live action del manga e del successivo anime del mondo creato da Eiichiro Oda. Una promessa che rischiava di infrangersi sugli scogli delle difficoltà a rendere visivamente un mondo esagerato come quello di One Piece con il rischio ulteriore di trasformare in macchiette ridicole dei personaggi che fanno dell’eccesso la loro cifra stilistica. Invece, la scommessa di Netflix risulta alla fine ampiamente vinta. Non perché la serie sia priva di difetti ed errori. Che, anzi, sono anche evidenti in certe scenografie talvolta troppo finte e in certe facilonerie di scrittura. Eppure, One Piece conquista perché riesce a trasferire sullo schermo lo stesso spirito del manga. Quella passione per l’avventura picaresca. Quell’amore per la libertà di inseguire i propri sogni sempre e comunque. Quella volontà di non lasciarsi travolgere dalle difficoltà affrontandole, invece, con la certezza che potranno solo ritardare il viaggio, ma non cambiare la meta finale. Un inno alla gioia che traspare anche dalla allegra convinzione con cui l’intero cast da vita alla serie.

Migliori serie 2023: Blue Eye Samurai
Migliori serie tv internazionali 2023: Blue Eye Samurai – Credits: Netflix

9. Blue Eye Samurai

Un anime atipico nello stile, ma soprattutto nei contenuti. Blue Eye Samurai è una delle sorprese più inaspettate di Netflix che, dopo la perla di Arcane di due anni fa, torna a conquistare il trono delle serie animate grazie ad una storia di vendetta e onore. La storia di Mizu potrebbe sembrare il classico racconto dell’eroe che deve affrontare nemici sempre più forti per adempiere la promessa a cui ha dedicato la sua vita. E Blue Eye Samurai è anche questo. Ma soprattutto è la storia di un reietto che non cerca di farsi accettare, ma piuttosto si è rassegnato alla propria condizione e vuole punire chi l’ha resa inevitabile. Un personaggio sfaccettato che si è votato alla vendetta perché è l’unica ancora che gli impedisce di affondare tra i marosi delle sventure che è costretto ad attraversare. Blue Eye Samurai è, però, anche il ritratto di un Giappone dove l’onore dei samurai e la millenaria cultura scintoista stavano sporcandosi con l’affarismo degli occidentali in arrivo e la violenza asettica e inarrestabile di nuovi armi. Una serie che combina efficacemente stili grafici diversi in una trama ricca sia di poesia (su tutti, il meraviglioso Il ronin e la sposa) che di colpi di scena.

10. Compagni di Viaggio

Migliori serie tv internazionali 2023: Compagni di Viaggio

Miniserie ideata da Ron Nyswaner, premio oscar per la sceneggiatura di Philadelphia, tratta dall’omonimo romanzo di Thomas Mallon dello sceneggiatore di Philadelphia, racconta l’intensa storia d’amore tra Hawkins Fuller ( Matt Bomer) e Tim Laughlin (Jonathan Bailey) che attraversa 20 anni, del maccartismo degli anni ’50 all’epidemia di AIDS degli anni ’80. Da vedere anche solo per la splendida e sentita interpretazione di Matt Bomer e Tim Laughlin.

11.The Bear 2

the bear stagione 2
Migliori serie tv internazionali 2023: Compagni di Viaggio

Carmy ( Jeremy Allen White), Sydney (Ayo Edebiri), Richie (Ebon Moss-Bachrach) sono impegnati a trasformare la tavola calda in un ristorante raffinato.
Il culmine della stagione si raggiunge in un episodio di flashback natalizio pieno di guest star, così come nel finale di stagione in cui il ritmo è talmente serrato da lasciare senza fiato.
The Bear alza l’asticella, allargando la narrazione e rendendo più corale il racconto fatto nella prima.

LEGGI ANCHE: 10 serie tv uscite questo autunno che devi vedere

12. Lezioni di Chimica

Migliori serie tv internazionali 2023: Lezioni di Chimica

Ambientato negli anni ’50, “Lessons in Chemistry”, è basato sul libro di Bonnie Garmus e segue Elizabeth Zott (Larson), una chimica relegata al ruolo di tecnico di laboratorio a causa del trattamento che le donne subivano all’epoca.

Determinata a proseguire con la sua ricerca, si ritrova indissolubilmente attratta dal collega scienziato Calvin Evans (Lewis Pullman).

Ciò a cui ci troviamo davanti è una bellissima storia d’amore, in modo così evocativo come raramente si è visto in televisione. “Lezione di Chimica” però non è una serie patinata e mostra invece le sfide che una donna indipendente e anticonformista deve affrontare per farsi valete.

Brie Larson qui brilla in tutta la sua bravura!

Winny Enodrac

In principio, quando ero bambino, volevo fare lo scienziato (pazzo) e oggi quello faccio di mestiere (senza il pazzo, spero); poi ho scoperto che parlare delle tonnellate di film e serie tv che vedevo solo con gli amici significava ossessionarli; e quindi eccomi a scrivere recensioni per ossessionare anche gli altri che non conosco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio