fbpx
News Serie TVSerie Tv

Gotham: Robin Lord Taylor brilla nella sua interpretazione del Pinguino

Gran parte dell’attesa che circonda la nuova serie Gotham è senz’altro dovuta alla popolarità di personaggi come Batman, Jim Gordon e il Pinguino, ed è proprio riguardo a quest’ultimo che abbiamo letto in questi giorni recensioni positive. Nonostante la serie sia stata recensita quasi sempre positivamente, è sempre il nome di Robin Lord Taylor ad essere il più citato. Qui nei panni dell’uomo che sarà destinato a diventare il Pinguino, l’attore ha partecipato a diversi film e diverse serie televisive, come The Walking Dead, dove è apparso come guest star nella 4 stagione, ma pare che la sua brillante interpretazione in Gotham sarà qualcosa di cui parlare. In uno show ricco di nomi iconici come Batman e Catwoman, sarà di Oswald Cobblepot che vorremo avere più notizie.

094927

Il produttore esecutivo Bruno Heller ha dichiarato che questa prima stagione riguarderà soprattutto l’ascesa del Pinguino e le epiche battaglie tra quest’ultimo e Fish Mooney (Jada Pinkett Smith) potrebbero facilmente diventare gli highlights della stagione. Ed è proprio il rapporto tra questi due villans una delle novità più curiose: Fish Mooney è l’unico personaggio creato appositamente per la serie e non esistente nei fumetti della DC Comics, pertanto è avvolta da un alone di mistero che spingerà i fans ad appassionarsi alle sue vicende.

L’attore interprete del Pinguino, Robin Lord Taylor si è detto un grande ammiratore della Pinkett Smith e ha ammesso di essere stato un grande fan fin da bambino di “Batman Returns” e della versione del Pinguino interpretata da Danny De Vito proprio in quella pellicola. “Da piccolo non leggevo molti fumetti” ammette l’attore “ho iniziato ora, cercando di documentarmi e fare ricerche sul personaggio che interpreto”.

In attesa della premiere del 22 Settembre, vi ricordiamo che i primi due episodi della serie andranno in onda anche su Italia 1 il 12 Ottobre.

Ilaria Ercoli

Onnivora di musica, serie tv e cinema.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio