fbpx
Gilmore Girls

Gilmore Girls: A Year in the Life – I 5 momenti Oh My God (OMG) di ‘Spring’

Gilmore Girls - Una mamma per amica

Ecco il secondo appuntamento Oh My God (OMG) dedicato a Gilmore Girls: A Year in the Life. Dopo aver pubblicato i 5 momenti più OMG del primo episodio del revival diffuso nei giorni scorsi su Netflix, eccoci qui a commentare il secondo episodio intitolato ‘Spring’.

Come sempre vi consigliamo di leggere la nostra recensione della puntata prima di andare avanti con questo articolo e i 5 momenti OMG. Se non avete ancora letto la recensione, a questo link potete trovarla.

Ora siete pronti ai 5 momenti OMG di ‘Spring’?

Appare finalmente il padre di Lane.

Durante le precedenti stagioni non abbiamo mai avuto modo di vedere papà Lane. Probabilmente il duo Sherman-Palladino ha voluto rispondere a una possibile lamentela o segnalazione dei fan su questo personaggio, perché nelle prime scene di ‘Spring’ Lane saluta proprio suo padre nella piazza di Stars Hollow. Ve lo immaginavate così il padre di Lane?

E’ in arrivo (forse) il franchising del Diner.

Nessuno si sarebbe mai immaginato che alla sua morte Richard Gilmore lasciasse dei soldi (molti molti molti soldi) a Luke per aprire il franchising del Diner, la tavola calda di sua proprietà. In alcuni episodi passati avevamo assistito a una partita di golf tra Richard e Luke dove il capofamiglia Gilmore aveva cercato di spingere Luke ad ampliare il suo business, ma in seguito ad alcune vicissitudini questo argomento era andato scemando. Ora con l’apertura del testamento di Richard ecco tornare alla ribalta questa possibilità, con Emily pronta a tutto pur di seguire il desiderio del suo defunto marito e consigliare Luke per l’acquisto del secondo Diner. Che dite, ce la farà Emily a convincere Luke ad intraprendere questa strada?

Gilmore Girls

Il secondo corto di Kirk.

In ‘Spring’ l’eccentrico e stravagante Kirk (interpretato da Sean Gunn) presenta il suo secondo cortometraggio originale durante una serata cinematografica tipica di Stars Hollow. Dopo il primo corto che debuttò nella seconda stagione e che vide Mary Lynn Rajskub (24) nei panni della fidanzata di Kirk, ecco dunque un’altra sua opera davvero esilarante che merita un posto nella top 5 dei momenti OMG della puntata.
Per chi non si ricordasse il primo corto, ecco la clip completa tratta da YouTube.

Tra le tante guest star c’è anche il vero Paul Anka!

In questo secondo episodio fanno la loro comparsa moltissime guest star molto amate dal pubblico: da Alex Kingston nei panni della scrittrice Naomi Shropshire, alla cuoca Rachael Ray che per alcuni minuti veste i panni del nuovo chef (poi licenziato) del Dragonfly Inn.
Ma la guest star più sorprendente è senza ombra di dubbio il cantante e compositore canadese naturalizzato statunitense Paul Anka!
Nella serie tv Paul Anka appare in sogno a Lorelai dando voce e forma umana all’omonimo cane che Lorelai ha adottato durante il suo allontanamento da Rory Gilmore nella sesta stagione e che da allora è sempre al suo fianco.

GILMORE GIRLS

Rory decide di tornare a Stars Hollow.

In ‘Winter’ Rory era al top, una donna in carriera rincorsa da diversi giornali e super lodata dagli amici, parenti e addetti ai lavori per un articolo pubblicato sul New Yorker.
In ‘Spring’ vediamo la storyline dedicata a Rory cambiare completamente, tanto da far crollare qualsiasi certezza lavorativa della protagonista, gettarla nello sconforto e farla decidere di tornare a casa dalla mamma nella sua amata Stars Hollow. Un dietrofront deciso da Sherman-Palladino che non ci saremmo mai aspettati dopo la premiere di ‘Winter’. Chissà cosa riserverà la cittadina di Stars Hollow alla nostra giovane protagonista…

Comments
To Top