fbpx
Attori, Registi, ecc.

Genius: National Geographic rinnova la serie per una seconda stagione

Genius
National Geographic

National Geographic ha presentato tutte le serie in produzione nei prossimi mesi e ha annunciato il rinnovo di Genius per una seconda stagione.

Lo scorso Mercoledì 19 Aprile, National Geographic ha presentato le serie in produzione per il futuro. È proprio in quest’occasione che il Network ha anche annunciato il rinnovo di Genius per una seconda stagione. La serie, prodotta da Ron Howard (premio Oscar per A Beautiful Mind) e Brian Grazer, partirà il 25 Aprile. La prima stagione sarà un racconto biografico della vita di Albert Einstein, fisico e scienziato di fama mondiale. Il personaggio avrà due interpreti, Johnny Flynn per l’Einstein giovane e l’attore premio Oscar Geoffrey Rush, che vestirà i panni dell’Einstein più anziano.

La novità sulla seconda stagione sta nel fatto che non proseguirà il racconto della vita di Einstein (la storia di questo dovrebbe concludersi con la prima). Si concentrerà invece su un altro “genio”, un’altra figura storica che ha cambiato il mondo con la sua intelligenza e le sue scoperte. L’identità di questo secondo personaggio non è però ancora stata resa nota e sarà rivelata nel season finale della prima stagione, il 20 Giugno.

LEGGI ANCHE: Lo spot della serie tv con Geoffrey Rush nel ruolo di Albert Einstein

Tra le altre serie in produzione annunciate dal Network, citiamo Race, una serie documentario di sei episodi che esplorerà il razzismo e l’eredità che ha lasciato in America. La miniserie, prodotta da Jay Z, sarà una combinazione di documentario, animazione e filmati d’archivio.

Un’altra serie-documentario, ancora senza titolo, sarà realizzata da Katie Couric e debutterà nel 2018. La giornalista intervisterà leader mondiali “che danno forma ai temi più cruciali, controversi e spesso confusi nel mondo di oggi”.

The Birth of the Pill, un altro documentario in produzione, racconterà la storia della battaglia che ha reso la pillola anticoncezionale disponibile ovunque.

The Hot Zone, basata sull’omonimo libro bestseller, tratterà di un’epidemia virale che si è diffusa nei sobborghi di Washington D.C tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ‘90.

Un’ulteriore serie, ancora senza titolo, racconterà le origini dei primi documentary televisivi di National Geographic.

Infine il Network ha anche annunciato che Dee Johson, produttore veterano, conosciuto per serie come ER, The Good Wife e Nashville, sarà il produttore esecutivo della seconda stagione del drama Mars.

Comments
To Top