fbpx
Comic-Con

Comic-Con 2011: Julie Plec parla di The Vampire Diaries e Nathan Fillion

In attesa della Comic Con di San Diego, pianificata dal 21 al 24 luglio, ecco un’altra interessante intervista di The Hollywood Reporter con Julie Plec (Kyle XY), produttrice del teen drama del momento: The Vampire Diaries. Il panel dedicato al serial vampiresco è stato pianificato sabato 23 luglio nella Ballroom 20. Attenzione possibili spoilers sulla nuova stagione!

Che cosa ti è rimasto impresso durante la tua prima visita alla Comic-Con?
La mia prima Comic-Con è stata per Kyle XY, avevamo appena iniziato a trasmettere la serie e non sapevo ancora cosa aspettarmi. Non credo che la ABC Family avesse mai partecipato alla Comic-Con prima. E’ stato grandioso vedere le persone che seguivano lo show, specialmente l’interesse in Matt Dallas e nello show in generale era più grande di quanto ci aspettassimo.

Qual è il ricordo preferito legato alla Comic-Con?
Ero eccitata nel poter guardare le star della Comic-Con da vicino e con il mio fare geek. Una delle cose che ho amato di più è stato poter vedere Joss Whedon al party e poterne fare parte. Sono una grande fan di Joss ma sono stata troppo timida per andare lì e dirgli “ciao”. Non lo sono stata invece con Nathan Fillion! Ho realizzato, mentre gli stavo parlando, che non aveva assolutamente idea di chi fossi, sembravo una fan teenager blaterante. Ho perso coraggio a metà della mia introduzione, perché ero decisamente imbarazzata e per questo sono sgattaiolata via. Gli stavo raccontando che lui aveva firmato una fotografia per me anni prima, tramite un mio amico che lavorava sul set di Firefly. Ho sempre detto “Oh Nathan Fillion, sarà il mio futuro marito” tanto che il mio amico si è fatto scrivere da Nathan una dedica sulla foto “Alla mia futura moglie, un giorno sarà vero. Un giorno tu ed io lo saremo, sì lo saremo. Con amore Nathan”. Ho ancora quella foto appesa nel mio ufficio. Stavo raccontandogli la storia quando ho realizzato che mi stavo tirando una mazzata in testa. Così sono volatilizzata.

Che cosa rende una presentazione perfetta?
Ho invidiato quello che Lost ha realizzato l’anno scorso con i video speciali, gli ospiti speaker e le apparizioni a sorpresa. Ho realizzato che volevano sorprendere l’audience con trucchetti perchè non potevano dare spoilers. Questa è la cosa più grande: come trattare il pubblico della Comic-Con affinchè si senta speciale? Devi dargli nuove informazioni, nuovi video e rispondere gentilmente alle domande, magari con un po’ di humor e forse in modo meno appropriato rispetto ad altre circostanze.

Che cosa hai pianificato per il panel di The Vampire Diaries?

Abbiamo iniziato le riprese una settimana prima della Comic-Con ma speriamo di avere uno o due frame da mostrare al pubblico. Non sappiamo ancora cosa avremo di realizzato prima dell’evento, potrebbe essere anche un completo disastro. Potremmo arrivare con niente in mano ma i nostri piani sono più alti. Avremo sicuramente una bella reel.

Quali domande consigli ai fan di non fare ai panel?
Se uno è fan di Google, può leggere le passate interviste e i passati panel così da sapere quello che è già stato chiesto, come i momenti più imbarazzanti sul set, l’abbigliamento preferito, il miglior baciatore… Queste domande sono già state poste agli attori ed è già arrivata la risposta negli anni passati. Se avessi l’opportunità di stare davanti a duecento persone e avere il tempo di fare una domanda, vorrei ardentemente qualche spoilers. Se non siamo attenti, sotto quei riflettori i segreti che cerchiamo di mantenere nascosti vengono facilmente rivelati…

Chi dovrebbe essere presente nel tuo panel da sogno?
Joss Whedon, J.J. Abrams, Damon Lindelof e Ron Moore. Tutti gli showrunners dei telefilm che ho seguito negli anni. Mi piacerebbe entrare nella loro testa e chiedere delucidazioni sui processi e soprattutto come ci si sente ad aver creato quegli show.

Quali consigli vorresti dare ai fan che si recano per la prima volta alla Comic-Con?
Portate uno zaino con acqua e cibo, state lontano dalle aree di vendita il più possibile. Non credo ci sia una coda alla Comic-Con più lunga di quella per aggiudicarsi un pezzo di pizza.

Fuori dal Convention Center, quali sono i tuoi posti preferiti?
Mi piace andare all’Hard Rock. Ma tutti i ristoranti attorno al Convention Center sono all’aria aperta dunque ci si può sedere ovunque per prendere una birra e vedere gente famosa passeggiare lungo le strade. Insomma da fuori si può già avere un assaggio di quanto succederà nella hall.

Che cosa si possono aspettare i fan dalla nuova stagione di The Vampire Diaries?
Stiamo andando a scavare nel profondo della storia della famiglia degli “Original” e avremo delle informazioni anche su altri membri dei quali sino ad oggi abbiamo solo sentito parlare. Questa sarà una delle parti più grandi della stagione, soprattutto capire come mai Klaus è quello che è e chi è responsabile della sua natura. Il nostro show racconta della famiglia e della sua gloria disfunzionale e Klaus probabilmente è il più disfunzionale.

Comments
To Top