fbpx

Chuck Bartowski, la rivincita del nerd

Jeff Kanew, regista del film “La rivincita dei Nerd” del 1984, era stato lungimirante: oggi infatti la parola nerd è sempre più di moda. Usato inizialmente con un’accezione negativa per etichettare coloro che dismotravano una certa inclinazione per la ricerca intellettuale, un tempo poteva trovare come corrispettivo nella lingua italiana il termine secchione o sfigato. Il nerd, infatti, è caratterizzato da una spiccata dose di asocialità, rifuggendo ogni attività di tipo sociale o sportivo. Adesso, essere nerd non è necessariamente sinonimo di essere sfigati, poiché si sta assistendo ad una sorta di rivalutazione del fenomeno, soprattutto grazie al mondo del cinema e della televisione: sono sempre più numerosi infatti i telefilm nerd-friendly.

Per citare qualche nerd famoso ricordiamo: Betty (America Ferrera) di Ugly Betty, Charlie Eppes (David Krumholtz) di Numb3rs, David Fischer (Michael C. Hall) di Six Feet Under e Chuck (Zachary Levi) dell’omonimo telefilm. Charles Irving Bartowski, noto come Chuck, incarna l’ideale del nerd anti-eroe per eccellenza: lavora come impiegato al Buy More, una catena di negozi di elettronica, dove è a capo della divisione Nerd Herd. Vive con la sorella Ellie (Sarah Lancaster), e il suo fidanzato Capitan Fenomeno (Ryan McPartlin). Il suo compagno di giochi nonché migliore amico, con cui passa volente o nolente il suo tempo, è Morgan (Joshua Gomez). Chuck ha frequentato la Standford University, alla facoltà di Ingegneria, dove ha conosciuto la sua ultima fidanzata, di nome Jill, che lo lasciò preferendogli il suo compagno di stanza, Bryce Larkin (Matthew Bomer). Quest’ultimo, personaggio chiave del telefilm, è stato responsabile dell’espulsione di Chuck da Standford, poiché accusato di avere barato durante un importante esame.
Dopo anni passati ad odiare l’ormai ex-amico, divenuto un agente della CIA a sua insaputa, ecco che riceve una e-mail proveniente proprio da lui, contenente tutti i segreti di stato che egli scarica automaticamente nel suo cervello. Divenuto così l’intersect (una sorta di computer vivente), Chuck, in preda a dei flash che gli forniscono delle importantissime e segretissime informazioni, è ormai un bersaglio facile per criminali e non; ma con l’aiuto degli agenti segreti Sarah Walker (Yvonne Strahovski) della CIA e John Casey (Adam Baldwin) della NSA, riesce a cavarsela nelle situazioni più estreme, degne di ogni 007 che si rispetti.

Cinque cose da sapere per conoscere Chuck Bartowski:
• Ama tutti i film che non vedono come protagonista Meg Ryan
• E’ fan del genere sci-fi : il suo film preferito è “Blade Runner”
• Si interroga sempre sul significato del pallone saltellante de “Il prigioniero”
• Ama la sorella più di qualsiasi cosa al mondo
• Va pazzo per i gamberetti fritti del take-away cinese.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button