Arrow

Arrow: Andrew Kreisberg e Stephen Amell parlano della seconda stagione

Martedì abbiamo salutato la prima stagione di Arrow, conclusasi con un episodio strappalacrime, emozionante e pieno d’azione. Abbiamo detto definitivamente addio ad uno dei protagonisti principali della serie ma, allo stesso tempo, aperto la strada ad una promettente season 2, in cui ci aspettiamo ancora tante sorprese. Malgrado la reticenza da parte degli autori a rivelarci qualcosa sulle future avventure del miliardario Oliver Queen, siamo riusciti a creare una piccola lista di ciò che ci aspettiamo dalla prossima stagione, anche con l’aiuto di Stephen Amell, la vera star dello show.

  1. Arrow 106 cDeadshot tornerà presto in azione. Il finale è stato veramente pieno di colpi di scena, quasi tutto ciò che ci aspettavamo di veder concluso ha avuto una degna fine, quasi. Non dimentichiamoci infatti che Diggle ha ancora un conto in sospeso con Deadshot, l’assassino che ha ucciso suo fratello. Non temete – assicura Andrew Kreisberg, il produttore della serie – non ci siamo dimenticati di Diggle. Tuttavia avevamo già moltissimo da raccontare nel finale e abbiamo preferito non aggiungere scene confusionali. Ma Deadshot tornerà nella seconda stagione e, anzi, sarà una delle storyline più importanti.
  2. Roy Harper si avvicinerà sempre di più all’Incappucciato. Roy Harper e Oliver Queen troveranno il loro modo di coesistere, con i loro obiettivi personali ma anche con delle idee in comune. La loro storia è parecchio documentata, soprattutto per chi è un appassionato dei fumetti, quindi si cercherà di non deludere le aspettative – continua Kreisberg – ed esplorare la loro collaborazione.
  3. La storia continuerà anche sull’Isola. Dopo aver introdotto il personaggio di Deathstroke/Freyers nell’episodio 5, anche i produttori si sono resi conto di quanta potenzialità c’era nella storia sull’isola – racconta Amell – quindi si continuerà con questa storia anche nella seconda stagione. C’è ancora tantissimo da raccontare, su quel fronte.
  4. Arrow 120gFlashback incentrati su Diggle. David Ramsey è un gande attore e si sta pensando di dargli anche più spazio dal punto di vista personale, in questa seconda stagione, e non solo perché potrebbe fornire dei giorni di vacanza da Stephen! – scherza Kreisberg – Abbiamo parlato di un possibile episodio che ruoti intorno a Diggle quando era in Afghanistan, oppure quando suo fratello era ancora in vita, sarebbe veramente interessante. Del resto abbiamo questo fantastico cast, con grandissimi attori, e sarebbe un piacere esplorare i loro personaggi in maniera più approfondita.
  5. Thea maturerà moltissimo. Willa è una grandissima attrice, credo che stia solo seduta li, aspettando di essere realmente utilizzata, ed è ciò che abbiamo intenzione di fare. Thea cambierà dopo la season finale, perché tu ciò che vedrà e di cui sarà spettatrice la toccheranno nel profondo. Allo stesso tempo, anche Oliver, che cercherà di riavvicinarsi sempre più a sua sorella, la vedrà sotto una luce diversa, in un rapporto non più tra adulto-bambina ma tra pari.
  6. Cambiamenti al Queen Manor. C’era una battuta di Felicity che, per ragioni di copione, abbiamo dovuto eliminare – sottolinea scherzosamente Kreisberg – ed era ‘Amico, il Ringraziamento a casa tua farà veramente schifo, quest’anno’. Ha ragione perché i rapporti tra Moira e Oliver sono in una situazione difficile, ma non irrecuperabili. Oliver è colui che meglio può capire le scelte difficili di Moira, dal momento in cui lui stesso ne ha fatte molte a sua volta. Il loro rapporto potrebbe ancora avere una chance. Anche se il giovane rampollo Queen potrebbe presto lasciare il nido. Voglio andare via di casa, spero sia così! – scherza Amell – Insomma, ho 30 anni, è quasi ora che Oliver si trovi un appartamento. Appoggiatemi!

Arrow 122dBeh, cosa dire? Ottimi spunti per una stagione che promette bene. Credo che a nessuno dispiaccia di vedere maggior spazio dedicato a Deathstroke (Manu Bennet) o a Diggle, che direi essersi guadagnato a pieno questo diritto. Per quanto poi possa essere d’accordo con la maturità che si cercherà di far crescere in Thea… ho i miei dubbi. Senz’altro è una mossa saggia, non fraintendetemi, ma funziona solo in casi in cui l’attore interessato sia eccezionale, come accadde con Caroline nella seconda stagione di The Vampire Diaries, quando venne trasformata in vampira. Candice Accola era eccezionale e quella scelta servì appunto a valorizzarne le doti. Se tuttavia l’attore in questione non è bravissimo, la scelta può essere un azzardo molto rischioso e che potrebbe non ripagare. Per quanto mi rincresca, credo che Willa appartenga a questa seconda categoria, ma vedremo. E come non apprezzare Oliver ce va via di casa? Non vedo l’ora di scoprire con che cosa deciderà di arredarla Felicity – a cui probabilmente Oliver affiderà il compito per mancanza di tempo!

Comments
To Top