fbpx
Cinema

The Hateful Eight di Quentin Tarantino fa ancora parlare di sé

Negli ultimi giorni è stato diffuso il trailer di The Hateful Eight, il nuovo attesissimo film del regista americano Quentin Tarantino.

Tarantino2Il video risulta, però, essere un falso, solo un insieme di fotogrammi di altri film in cui compaiono gli attori del cast uniti in modo molto ‘tarantiniano’, con la giusta dose di sangue, parolacce e stralci di trama. A confermare l’inattendibilità del trailer è stata la mancata diffusione di esso da parte dei principali e più attendibili siti d’informazione statunitensi, compreso il sito della Weinstein Company, la casa di produzione del film (e della maggior parte dei lavori di Tarantino). Poche ore dopo il trailer è stato ritirato da internet.

Si dice che tale teaser animato del film era stato mostrato durante le proiezioni in sala di Sin City 2 nell’agosto 2014. Diretto dall’amico di Tarantino, Robert Rodriguez, poi piratato da qualche spettatore statunitense, è stato reso disponibile online il 16 aprile 2015.

The Hateful Eight aveva fatto molto parlare di sé già prima che ne iniziassero le riprese. Nel gennaio del 2014 la sceneggiatura iniziò a circolare nell’ambiente hollywoodiano e successivamente fu diffusa sul web. Tarantino, quindi, annunciò di voler abbandonare il progetto, pubblicare il lavoro come romanzo e fare causa al sito che aveva postato su internet lo script (causa persa dal regista). Dopo qualche mese, evidentemente deciso a non lasciarsi scoraggiare, il regista annuncia di voler riprendere il progetto, seguono varie foto di Samuel L. Jackson (uno dei protagonisti) dal set e una lettura pubblica dello script. Le riprese sono iniziate il 23 gennaio 2015.

Il film è un western girato sulle montagne del Wyoming e ambientato in Colorado alcuni anni dopo la guerra civile combattuta negli Usa tra il 1861 e 1865. Ruota attorno alle tensioni che si creano in un gruppo di persone rimaste intrappolate in un saloon dopo che una tempesta di neve ha divelto la loro diligenza. Il gruppo include due cacciatori di taglie, un soldato confederato rinnegato, uno sceriffo, una prigioniera e l’autista.
Nel cast del film l’onnipresente Tim Roth (amato da Tarantino), Samuel L. Jackson, Kurt Russell, Jennifer Jason Leigh, Walton Goggins, Demian Bichir, Michael Madsen, Bruce Dern, Channing Tatum.
Era stato chiesto di far parte del progetto anche a Viggo Mortensen (che a suo tempo aveva fatto un provino per Le Iene, primo film di Tarantino) il quale ha rifiutato la parte, ufficialmente per mancanza di tempo da dedicare al progetto.

Ilhate produttore Harvey Weinstein ha svelato di aver visto una quarantina di minuti del film e lo ha definito ‘la quintessenza di Quentin Tarantino. Il film è speciale, divertente, acuto, originale, audace e molto, molto buono. Girando in pellicola a 70 mm, Tarantino non sta facendo alcun compromesso’ ha aggiunto Weinstein, spiegando che il regista ha voluto utilizzare neve reale anziché neve sparata, causando qualche complicazione durante le riprese.

Il film verrà stampato in 70 mm come The Master di Paul Thomas Anderson e Interstellar di Christopher Nolan. L’omaggio più evidente tra neve e altopiani innevati è sicuramente Il Grande Silenzio di Sergio Corbucci, già citato in altri film di Tarantino.

The Hateful Eight dovrebbe essere pronto per l’autunno 2015 e  forse già in arrivo per i festival di settembre: Toronto, o forse addirittura al Lido di Venezia.

Comments
To Top