Mentalist (The)

The Mentalist – 2.01 Redemption

Patrick è tornato!
Quanto ci sono mancati i suoi modi British e i suoi riccioli biondi?
Alla sottoscritta  moltissimo,per non parlare dei suoi gilet di ogni sfumatura del grigio,adorabili!

Ma torniamo seri e facciamo un piccolo passo indietro:la Season Finale della prima stagione ci aveva lasciato con l’uccisione per mano di Jane del braccio destro di Red John, uccisione obbligata dal fatto che Lisbon era in pericolo di vita: insomma Jane ha salvato Lisbon ed è rimasto con niente in mano.

 

Ma veniamo alla season premiere della seconda stagione:

Redemption inizia con la risoluzione di un caso apparentemente difficile di omicidio che Jane, accompagnato da Lisbon, risolve in poco meno di cinque minuti, sfruttando quel suo dono deduttivo che lo rende così affascinante,di ritorno alla CBI Jane e la squadra di Lisbon, scoprono di essere stati rimossi dall’incarico riguardante Red Jhon.

La giustificazione è il troppo coinvolgimento di Jane nel caso (ricordate, moglie e figlia sono state barbaramente uccise dal sopracitato serial killer) e della difficoltà di Lisbon di farsi valere ora che si sente in debito con Patrick.

e qui pongo un quesito :

Ma perché  Lisbon (Robin Tunney )ha sempre quell’espressione?

<——-

Comunque il nuovo agente incaricato delle indagini è tale Sam Bosco ( Terry Kinney ), da quello che capiamo da queste prime battute, non trova particolarmente simpatico Jane, lo reputa un ciarlatano, una vittima del serial Killer ma sicuramente non un detective.

Intanto una donna viene trovata morta  nel proprio appartamento, la squadra scopre subito che la donna era fuggita dopo essere stata accusata di aver rubato un milione di dollari dal suo datore di lavoro.

Patrick decide di usare un trucco geniale (al quale solo lui poteva arrivare, diciamocelo) per far uscire allo scoperto il colpevole dell’omicidio: a ogni possibile sospetto, famigliare o meno chiedere se conosce un certo Miles Thorsen (che in realtà è solo un nome) , questo porta il colpevole a incuriosirsi e a uscire allo scoperto.

Togliamo il fascino di Simon Baker,che è immutato, ho trovato la premiere un po’ sottotono, a tratti anche un po’ noiosa.

Sarà che il caso della puntata non mi ha particolarmente coinvolto e mettiamoci che le prime puntate di una stagione sono sempre un po’ introduttive, è mancato comunque’ il mordente, lo show a mio avviso dovrebbe concentrarsi più sulla trama orizzontale, che è quella che colpisce in The Mentalist.

Chi è Red John? Cosa lo spinge a uccidere ? queste sono le domande che i fans della serie vorrebbero vedere analizzati

Altra nota un po’ dolente, secondo me riguarda il cast, mentre il resto degli attori, regge (anche se a fatica!) il confronto con la spontaneità e bravura di Simon, Robin Tunney invece mi pare proprio un pesce fuor d’acqua, fuori parte. Vediamo come proseguirà la stagione, speriamo in una maggiore corrispondenza tra la trama orizzontale e quella verticale.

Voto:6,5

Curiosità:

  • Owain Yeoman che nella serie interpreta l’agente Wayne Rigsby si è da poco convertito ad una dieta vegetariana ed è testimonial della PETA (People for the Ethical Treatment of Animals)

     

    Comments
    To Top