Le Top

The Mentalist: 5 buoni motivi per amare Patrick Jane

Anche le cose belle devono finire e la CBS ha deciso di dare a ‘The Mentalist’ la settima stagione, composta da 13 episodi, per concludere in bellezza la storia di Patrick Jane. L’ultima stagione partirà il 30 Novembre, intanto sono stati resi noti i primi dettagli, e noi abbiamo deciso di celebrare con alcuni motivi per cui amiamo il più famoso dei sensitivi.

– Simon Baker

The Mentalist

Riccioli biondi, occhi blu e un viso angelico, chi non si fiderebbe di lui? Il sorriso da eterno ragazzino lo rende anche affascinante, il perfetto truffatore. Inoltre le qualità di Simon Baker come attore mettono la ciliegina sulla torta, nessuno meglio di lui avrebbe potuto interpretare l’affascinante ma sfuggente Partick Jane.

– Una adolescenza difficile

The Mentalist

In alcuni episodi delle scorse stagioni abbiamo visto alcuni flash back che raccontano l’adolescente di Jane. Senza mai regalare troppi dettagli sappiamo che non è andato al liceo, ma ha trascorso quel periodo lavorando al circo con il padre che gli ha insegnato il mestiere del sensitivo e del truffatore. A parte il rapporto complicato con il padre proprio al circo ha incontrato l’amore della sua vita, Angela.

– La vendetta su Red John

The Mentalist

La ragione di fondo che spinge Jane è la vendetta su Red John, serial killer schernito da Patrick in un programma televisivo, che decide di uccide la moglie e la figlia di Jane. La scena che si trova davanti è davvero raccapricciante, la morte di Angela e Charlotte Anne Jane lo portano al crollo nervoso e a passare i 6 mesi successivi in una clinica psichiatrica, prima di unirsi al CBI.

– La soluzione dei casi

The Mentalist

Per rimanere sempre aggiornato sugli sviluppi dei casi legati a Red John, Jane si unisce al CBI e aiuta Lisbon e la sua squadra a risolvere crimini. La parte procedurale della serie, durante i casi di omicidio su cui Jane indaga, mette in mostra la sua grande capacità di deduzione e risolve i misteri su cui il CBI lavora. Spesso la sua bravura nella soluzioni di casi impossibili è la ragione per cui gli viene perdonato modi poco ortodossi.

– Il rapporto con Lisbon

The Mentalist

Da quando ha messo piede dentro gli uffici del CBI Jane ha collaborato con Teresa Lisbon e la sua squadra. Partner sul lavoro all’inizio, ma Lisbon durante le stagioni diventa il braccio destro di Jane e la sua bussola morale, infatti è l’agente che cerca di convincere Patrick a non uccidere Red John e, in generale, a seguire le regole. Jane non sarebbe lo stesso senza la sua partner, è l’unica di cui lui si fidi e il loro rapporto cresce fino alla fine della sesta stagione, dove finalmente Jane si fa avanti e gli dichiara i suoi sentimenti. Certo non avrebbe potuto farlo prima della sua vendetta su Red John, ma chiuso quel capitolo gli shipper hanno avuto il loro lieto fine. La nuova relazione tra Jane e Lisbon sarà uno dei temi dell’ultima stagione.

Comments
To Top