Attori, Registi, ecc.

Telefilm Festival 2009 – Michael Weatherly ospite al festival

In attesa di ricevere un vostro resoconto del Telefilm Festival, svoltosi a Milano durante il week end scroso, vi riportiamo un interessantissimo articolo di Ticino Online con una mini intervista a Michael Weatherly da parte del giornalista Mattia Gobbi.
Al Telefilm Festival di Milano domenica c’era molta attesa per l’arrivo del bello di  NCIS, la serie televisiva poliziesca che va in onda su Rai Due.   Il telefilm  è nato come spin off di “JAG – Avvocati in divisa” e rappresenta, visto il raggiungimento di ben sei stagioni, uno degli spin off meglio riusciti ed apprezzati degli ultimi tempi. Michael Weatherly  che nella serie interpreta il ruolo di Anthony Dinozzo, è riuscito a conquistarsi le simpatie del pubblico raccontando di sè in prima persona. Un ospite che si è reso subito disponibilissimo e molto carismatico.

Tormentato dal polline in cerca di una farmacia a Milano – Giunto sabato in aereo a Milano, la sua prima tappa è stata una farmacia. Allergico al polline ha dovuto subito correre ai ripari, poi, è corso invece nei negozi, dove ha acquistato il completo che indossava durante l’incontro con il pubblico. “Ho dormito in un albergo e ho conosciuto un cameriere che era unmio grande fans.  Non riusciva a credere ai suoi icchi. Anche la signora delle pulizie non credeva ai suoi occhi: venedendomi in stanza si è presa uno spavento. Ha pensato che fossi un ladro“.

Una domenica di acquisti – La domenica mattina si è alzato ed ha fatto un po’ di jogging, impresa difficile dovendo schivare il polline, per poi fare ancora un po’ di shopping (era stato avvertito che a Milano si facevano buoni acquisti e quindi, prima di partire, ha debitamente caricato la sua carta di credito). Alla domanda se si fosse preparato in modo particolare per il ruolo italiano che ha nel telefilm ha risposto che sì: “Ho visto dov’era l’Italia sulla cartina geografica e ho imparato che ad esempio Roma si trova più a sud di Milano”.

Dopo il lavoro una bottiglia di vino – Le giornate lavorative dedicate alle riprese della serie televisiva, ha riferito, sono molto impegnative: inizio alle sette del mattino, pausa pranzo verso le 13 e poi avanti fino alle 20 o addirittura le 21. Scherzando ha poi aggiunto che una volta arrivato a casa, generalmente, si scola una bottiglia di vino addormentandosi poi nei pressi della cucina.

Io e le donne – Il tempo medio per la realizzazione di un episodio è di nove giorni, dopo i quali riceve lo stipendio per l’episodio concluso. Una stagione viene realizzata mediamente in nove mesi dopo i quali, una pausa di relax dove poter, ad esempio, lasciarsi crescere la barba. Il rapporto tra lui ed il gentil sesso è molto diverso da quello di Tony Dinozzo, da lui interpretato. “Tony è spavaldo si comporta come un latin lover ed è lui che dirige il rapporto, io invece sono più cauto e molto più dolce e soprattutto non considero le donne come oggetti“.  Sua madre, ha aggiunto, lo preferisce di gran lunga dal vivo che in televisione. Oltre al cinema, di cui realmente è appassionato, segue alcune serie televisive, ma rigorosamente diverse da NCIS. Tra le preferite ha citato “Crash”, “30 Rock” e “The Mentalist”, quelle che invece evita sono ad esempio “Lost”, “CSI” e “House M.D.”.

Comments
To Top