fbpx
Recensioni Serie Tv

Halt and Catch Fire: Recensione dell’episodio 2.01 – SETI

haltandcatchfire.201_cameronSETI è l’acronimo di Search for Extra-Terrestrial Intelligence, programma dedito alla ricerca della vita intelligente extraterrestre.
Ma Halt and Catch Fire in questo episodio, come del resto in tutta la prima stagione, ha mostrato quanto anche su questa terra si possano avere avvisaglie di vita intelligente. Ma anche “aliena”, se utilizziamo il termine nel suo senso più ampio.

Siamo nel 1985: ARPANET funzionava già da una decina e più di anni, la Regina Elisabetta aveva già inviato la sua prima mail, gli emoticon erano già stati creati, così come il primo virus telematico.
Che segua alla lettera o no la storia della rivoluzione informatica che ha investito le nostre vite, Halt and Catch Fire offre comunque un’idea convincente di quello che era lo spirito, la creatività e il coraggio di quegli alieni che hanno contribuito a modificare per sempre il nostro modo di comunicare, comprare, lavorare, vivere.

Questa prima puntata si apre ricordandoci brevemente quello che è stato e tenendoci la mano ci porta in un presente in cui la velocità sembra una necessità e una virtù.
haltandcatchfire.201_ceLa lunga e convulsa sequenza che ci accompagna in casa Mutiny ne rende bene subito l’idea: una fucina di talenti disordinati che convivono nell’anarchia più totale di quello che potrebbe essere un primo esaustivo esempio di start up dedita alla creazione di giochi online. Tra programmatori che dimenticano i loro occhiali nel cartone della pizza e altri che fanno saltare la corrente ad un intero quartiere quartiere per giocare ad un obeso e colorato Backgammon, spiccano di sicuro le uniche due figure femminili che incontriamo, una agli antipodi dell’altra. L’anarchica e istintiva Cameron e la protettiva e programmatica Donna hanno però delle qualità comuni: sono creative, brillanti, visionarie, cazzute. E imparano, in questo episodio, che è preferibile allearsi, piuttosto che farsi la guerra.

L’altra storia che questa prima puntata segue e in qualche modo conclude è quella che unisce i protagonisti maschili di questa serie Joe e Gordon.
E’ passato un anno dal lancio di Giant e dopo la dipartita “incendiaria” di McMillan la Cardiff Electric ha partito un nuovo pc, Giant Pro. “Tre volte piu’ veloce dell’IBM XTe con migliore capacita’ grafica del Macintosh della Apple”, come recita lo spot fiabesco che invita a salire sulla pianta del fagiolo magico. “Non cosi’ male.”, come lo definisce Joe. Da scrivere sulla scatola.
In quei pochi momenti che trascorrono nella hall della Gordon Electric nell’attesa di conoscere a quanto ammonta la loro parte della vendita della società, Gordon e Joe sembrano riprendere il filo, anche se per poco, di quel rapporto speciale e complesso che li univa. Per il resto della puntata li vediamo nei loro vecchi e nuovi spazi combattere con i sensi di colpa che il passato porta con sé e riflettere su quello che il futuro può diventare. Che sia il proprio garage o la Silicon Valley, entrambi vogliono haltandcatchfire.201_gamemettere le mani su un nuovo progetto. Creare qualcosa. Sviluppare un’idea.

Questa seconda stagione di Halt and Catch Fire parte col piede giusto, con lo stesso mood e la stessa capacità di raccontare storie particolari, ma al tempo stesso universali (sia nel tempo che nello spazio) che abbiamo apprezzato lo scorso anno. Il tutto accompagnato da una selezione musicale originale ed efficace.
Siamo curiosi di scoprire quel qualcosa di grande che sta arrivando. E abbiamo tutta la sensazione che includerà le partite online e le sessioni di chat a tarda notte con gli sconosciuti. O con coloro che un tempo non lo erano, ma ora sono più che alieni.

2.01 - SETI

Alieno

Valutazione Globale

User Rating: Be the first one !

Valentina Marino

Scrivo da quando ne ho memoria. Nel mio mondo sono appena tornata dall’Isola, lavoro come copy alla Sterling Cooper Draper Price e stasera ceno a casa dei White. Ho una sorellastra che si chiama Diane Evans.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.