fbpx
CinemaDa RecuperareRubriche CinemaSerie Tv

The Eras Tour: Il film-concerto di Taylor Swift su Disney+. Tutto quello che c’è da sapere

Secondo la rivista Billboard, l’Eras Tour di Taylor Swift è destinato a diventare il tour di concerti più redditizzio per un’artista femminile. Un primato che porterebbe la cantante 34enne originaria della Pennsylvania a scansare dal podio Madonna, con un incasso di oltre 590 milioni di dollari. Se poi si aggiunge alla cifra dei soli biglietti venduti quelli guadagnati al botteghino dal film omonimo, non sorprende che l’arrivo del The Eras Tour di Taylor Swift su Disney Plus prometta scintille. Magari un altro primato?

Al cinema, il film diretto da Sam Wrench Taylor Swift: The Eras Tour (Taylor’s Version) ha totalizzato 260 milioni di dollari di incasso globale. Non sorprende il successo su grande schermo, dato che i biglietti per le prossime date del tour non sono soltanto introvabili ma sono esauriti nel corso di pochi minuti all’apertura delle prevendite. Il film ha contribuito a rendere accessibile lo spettacolo che in tanti non sono riusciti a godere dal vivo. Per chi poi non ha fatto in tempo a vedere il film al cinema, Taylor Swift: The Eras Tour (Taylor’s Version) è disponibile su Disney Plus a partire dal 15 marzo nella sua versione estesa. Aspettando le attesissime date italiane, il film-concerto è un ottimo aperitivo per stuzzicare l’appetito prima della portata principale allo Stadio di San Siro il 13 e 14 luglio 2024.

taylor swift the eras tour

Data d’uscita e durata del film concerto The Eras Tour su Disney+

Il film-concerto Taylor Swift: The Eras Tour di Sam Wrench è disponibile sulla piattaforma streaming Disney+ a partire dal 15 marzo. Disney+ ha preparato un lancio in grandissimo stile (ed un marketing geniale) rinominando all’interno dell’app ciascuna delle proprie categorie con un “Taylor’s Version” per alcuni giorni.

Nella sua versione live, il concerto ha una durata di oltre 3 ore e mezzo. Si tratta di una durata insolita per un concerto musicale, che di solito si concentra su un unico album dell’artista per una durata di massimo due ore. Invece, come dichiarato scherzosamente dalla stessa Taylor Swift parlando del suo The Eras Tour, il progetto è sempre stato quello di un concerto che coprisse tutte le sue “ere” ed album. Alla provocazione rivoltale da una persona del suo staff proprio su questo tema, ha risposto con decisione: “Sì, intendo fare proprio questo [un concerto di oltre tre ore e tutti i miei album].”

LEGGI ANCHE: Disney Plus: cosa guardare sulla piattaforma streaming (a seconda dei tuoi gusti) – Parte 1

Contenuti inediti su Disney+

Ogni tappa e concerto dell’Eras Tour di Taylor Swift corrisponde ad uno spettacolo di oltre 45 canzoni, per una durata complessiva che si avvicina alle 3 ore e mezza. La durata era alquanto impensabile per il grande schermo, dove infatti il film è stato tagliato per durare non più di 2 ore e 45 minuti.

Nella versione completa di oltre 3 ore disponibile su Disney Plus, Taylor Swift: The Eras Tour (Taylor’s Version) include tutti i momenti salienti dello spettacolo. Se al cinema per motivi di tempo erano stati tagliati i cambi d’abito e i lunghi applausi del pubblico, il film disponibile in streaming non ha lo stesso problema. Senza poi considerare dei brani aggiuntivi che non erano stati inclusi nel cut del grande schermo. Su Disney Plus è infatti possibile ascoltare e vedere anche: CardiganI Can See YouDeath by a Thousand CutsMaroonYou Are in Love.

taylor swift the eras tour disney plus

Il concerto (e il film) da record: ecco i numeri live e al cinema di The Eras Tour

Il sesto tour della cantante 34enne, nota tra le altre cose per essere una grande amica di Blake Lively, ha dei numeri da record, e non è difficile immaginare perchè. Secondo statistiche di Pollstar, nelle sole 60 date di apertura del tour, tra fine 2022 e novembre 2023, sono stati venduti circa 72.500 biglietti per singola tappa, con un costo medio per biglietto di 230 dollari circa. Facendo un veloce calcolo, aggiungendo tutte le altre date del tour, si arriva ad un numero vicino ai 6 milioni di biglietti venduti.

Se le prime 60 date hanno portato un guadagno a Taylor Swift di oltre 1 miliardo di dollari, alla fine del tour potrebbe arrivare a 2.1 miliardi di dollari. Facendo un paragone con il secondo tour più redditizio nella storia, il Farewell Yellow Brick Road Tour di Elton John, quest’ultimo aveva guadagnato 939 milioni con un totale di 6 milioni di biglietti venduti.

La versione cinematografica del concerto ora su Disney Plus, Taylor Swift: The Eras Tour (Taylor’s Version), ha incassato oltre 260 milioni al botteghino in tutto il mondo, di cui 180 solo negli Stati Uniti. Questo dopo aver incassato di sole prevendite oltre 100 milioni di dollari.

Una lista di primati che non si ferma con lo streaming. Nei primi tre giorni dalla messa a disposizione del concerto su Disney Plus, il film ha registrato 4.6 milioni di visualizzazioni. Nel weekend del 15 marzo, quindi, le fan della cantante hanno guardato il concerto per oltre 16.2 milioni di ore. Un investimento che sta ripagando, quindi, poichè Disney Plus (secondo Variety) avrebbe pagato più di 75 milioni per i diritti streaming del film.

Dove è stato girato il film del concerto

Mentre The Eras Tour di Taylor Swift sta facendo il giro del mondo, il film che è possibile vedere dal 15 marzo su Disney Plus ha una location ben specifica. Si tratta del SoFi Stadium di Inglewood, a Los Angeles. L’artista si è esibita lì in tre serate, dal 3 al 9 agosto 2023.

taylor swift the eras tour

La scaletta delle canzoni per concerto The Eras Tour di Taylor Swift su Disney Plus

Come già anticipato, il film-concerto della cantante, pronta ormai ad entrare nella storia dei record, si compone come i suoi concerti live di ben 45 canzoni. Si tratta di singoli che ripercorrono la sua carriera, dagli inizi fino agli ultimi album. Ecco di seguito la scaletta, divisa per Album di appartenenza, delle canzoni dell’Eras Tour:

Album Lover (2019)

  1. “Miss Americana & the Heartbreak Prince”
  2. “Cruel Summer”
  3. “The Man”
  4. “You Need to Calm Down”
  5. “Lover”
  6. “The Archer”

Album Fearless (Taylor’s Version) (2008, inciso di nuovo nel 2021)

  1. “Fearless”
  2. “You Belong With Me”
  3. “Love Story”

Album evermore (2020)

  1. ” ‘Tis the Damn Season”
  2. “Willow”
  3. “Marjorie”
  4. “Champagne Problems”
  5. “Tolerate It”

Album Reputation (2017)

  1. “Ready For It?”
  2. “Delicate”
  3. “Don’t Blame Me”
  4. “Look What You Made Me Do”

Album Speak Now (Taylor’s Version) (2010, inciso di nuovo nel 2023)

  1. “Enchanted”
  2. “Long Live”

Album The More Red (Taylor’s Version)

  1. “22”

Album Red (Taylor’s Version) (2012, inciso di nuovo nel 2021)

  1. “We Are Never Ever Getting Back Together”
  2. “I Knew You Were Trouble”
  3. “All Too Well (10-Minute Version)”

Album folklore (2020)

  1. “Invisible string” 
  2. “Betty”
  3. “The Last Great American Dynasty”
  4. “August”
  5. “Illicit Affairs”
  6. “My Tears Ricochet”
  7. “Cardigan”

Album 1989 (2014, inciso nuovamente nel 2023)

  1. “Style”
  2. “Blank Space”
  3. “Shake it Off”
  4. “Wildest Dreams”
  5. “Bad Blood”
  6. “Mirrorball”
  7. “Tim McGraw”

Album midnights (2022)

  1. “Lavender Haze”
  2. “Anti-Hero”
  3. “Midnight Rain”
  4. “Vigilante S—“
  5. “Bejeweled”
  6. “Mastermind”
  7. “Karma”
taylor swift eras tour vestiti

Gli abiti indossati da Taylor Swift

L’intero concetto dell’Eras Tour ruota intorno alla scenografia, alla grandiosità e alla sorpresa. Basti pensare alla scena del “tuffo” che, dopo le prime tappe del tour, ha fatto il giro del web. I costumi sono una parte molto importante di questo effetto sorpresa. Ci sono ben 16 cambi di look del corso del concerto, con diversi abiti che subiscono un cambiamento o una sostituzione nelle diverse tappe del tour. A ciascuna “era” corrisponde un vestito ben specifico.

La prima “era” corrisponde all’album Lover, in cui Taylor Swift appare in un body scintillante targato Versace, accompagnato da un paio di altrettanto scintillanti stivali realizzati appositamente per lei da Louboutin. La maison di scarpe dalla suola rossa è il singolo fornitore di scarpe del tour, come era già accaduto ai tempi del tour di Reputation. L’album Fearless è accompagnato da un pezzo firmato da Roberto Cavalli, pieno di scintillanti nappe e pailletes.

Prima del vestito di Etro per la sua era evermore, la cantante usa un abito lungo, sinuoso e pieno di fronzoli per l’interludio acustico, le due canzoni “a sorpresa” che suona per i propri fan, diverso ogni tappa del tour. Ha indossano vestiti con sfumature diverse, dall’ocra all’azzurro al verde per questa parte del concerto. I vestiti sono firmati da Jessica Jones.

taylor swift eras tour

Per cantare le canzoni di Speak Now, Taylor Swift diventa una principessa, indossando un abito di Nicole + Felicia o Zuhair Murad. Per l’album Red indossa una semplice t-shirt bianca con una frase incisiva, insieme ad un cappello nero. Le t-shirt sono firmate da Ashish. Sotto la t-shirt, come svelato dopo qualche canzone, c’è uno scintillante body rosso e nero, che viene coperto da un mantello glitterato rosso per la versione da 10 minuti di All Too Well (10 minutes version) (Taylor’s Version).

LEGGI ANCHE: Dylan O’Brien e Sadie Sink di Stranger Things, nel cortometraggio di Taylor Swift “All Too Well”

L’era di folklore è segnata dalle morbide linee di abiti firmati da Alba Ferretti. Un abito perfetto per richiamare ambienti magici e fantastiche avventure.

Tra i pezzi più iconici c’è il completo gonna/top di Roberto Cavalli, indossato per raccontare l’era dell’album 1989, con canzoni come Shake it Off, Blank Space e Bad Blood. Il completo è apparso in diverse sfumature: magenta, poi verde, quindi arancione e blu.

Per l’album Midnights, il completo indossato dalla cantante è interamente realizzato da Oscar de la Renta, un vestito più sciolto e largo degli altri, ma pur sempre scintillante. Per rendere lo stile ancora più drammatico, il vestito è completato da una finta pelliccia dello stesso stilista. Scarpe sempre, rigorosamente Louboutin. Restando nella stessa “era” il suo abito cambia, e arriva un bellissimo body di colore blu scuro, che ricorda lo stage di Chicago e ha un sapore molto burlesque. La giarrettiera aggiunge il pizzico di perfezione ad un costume già iconico. Non a caso, la coreografia di Vigilante Sh*t ricorda molto quella del Cellblock Tango.

Ultimo, ma non per importanza, l’abito con uno scintillante coprispalle a pioggia di lustrini.

taylor swift eras tour vestiti

Le coreografie di The Eras Tour

Per riuscire a sostenere la sfidante scaletta di un’esibizione di oltre tre ore, la cantante da record ha seguito un durissimo regime alimentare e di allenamento. Per iniziare, ha cantato a voce alta tutta la scaletta del proprio tour mentre correva sul tapis roulant per tanti giorni di fila. Una palestra privata ha creato un regime di allenamento solo per lei, inclusi sollevamento pesi e rafforzamento muscoli.

Un allenamento necessario, visto che ballare e cantare per più di tre ore di fila non è uno scherzo. Per le coreografie del The Eras Tour, Taylor Swift si è servita della coreografa Mandy Moore. Non parliamo dell’attrice di This is Us, seppure la confusione possa nascere spontanea, bensì della coreografa di So You Think You Can Dance e Ballando con le stelle. Poichè è stata anche la coreografa del film La La Land, è probabile che sia stata Emma Stone, attrice protagonista della pellicola e buona amica della Swift, a consigliarle di ingaggiarla.

Kat

Cavaliere della Corte di Netflix e Disney+, campionessa di binge-watching da weekend, è la Paladina di Telefilm Central, protettrice di Period Drama e Fantasy. Forgiata dal fuoco della MCU, sogna ancora un remake come si deve di Relic Hunter.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio