fbpx
Recensioni Serie Tv

Modern Family – 1.07 En Garde

Titolo italiano: Un talento naturale

Jay: “We tell our kids it doesn’t matter if you win or lose, but let’s be honest. Winning feels pretty great. There’s nothing like that golden moment in the sun. I think every parent probably wants that for their child. You know, maybe a little bit for ourselves, too. So, sometimes, we push too hard. And that leads to a lot of resentment and guilt. So, how much is too much? Here’s where I come out.  Guilt fades. Hardware is forever.” (“Diciamo ai nostri figli che non importa se si vince o si perde, ma diciamo la verità, vincere è una gran bella sensazione. Niente è bello quanto quel momento sotto le luci della ribalta. Credo che ogni genitore lo voglia per i propri figli. E forse anche un po’ per noi stessi. Qualche volta spingiamo un po’ troppo e questo porta a molto rancore e senso di colpa. E allora quando è troppo? Ecco cosa ho imparato io. Il senso di colpa se ne va. I premi sono per sempre.”)

L’importante è partecipare o vincere? Questa settimana siamo impegnati con questo dilemma. Certo, lo spirito sportivo è importante, ma un bella vittoria è sempre qualcosa di magnifico …
Jay taglia corto e ci spiega che i sensi di colpa non durano per sempre, ma il metallo sì. Forse però scopriremo che anche il nostro roccioso Jay ha un cuore là sotto …

La puntata si apre con un trionfante Manny che apprendiamo essere un vero campione di scherma: il novello Zorro ha preso tutto dal padre. Jay ad ogni modo ne è orgoglioso perché Manny è il migliore in qualcosa, ma questo finisce per generare una serie di problemi a cascata. Il più indispettito dalla reazione di Jay appare Mitchell che però inizialmente tende a nascondere il proprio problema e nemmeno la sorella Claire se ne accorge.
Intanto anche a casa Dunphy sono tutti al lavoro per scoprire il talento dei tre ragazzi. Ok, Alex è un genio in tutto, prima o poi sfonderà in qualcosa. Haley … mmm … va bene, è bellissima … quando avrà finito di strofinarsi la batteria del cellulare sui capelli, troverà un uomo che abbia un qualche talento. Luke … questo sì che è un bel problema. Phil prova con un serrato programma di allenamento di baseball, ma i risultati non sono incoraggianti. Quando però ogni speranza sembra persa, ecco che magicamente appare quel talento tanto ben celato: venditore di case! Luke ha convinto una signora che la casa che sta visitando è perfetta per una famiglia con bambini e così la signora decide di tornare a vedere l’abitazione con tutta la famiglia. Purtroppo per Phil il talento di Luke è ancora un po’ acerbo e così l’affare salta: Luke scivola sul pavimento che è “freddo come il ghiaccio” e si fa male. E poi, povero Luke, è anche colpa del fantasma che lo inseguiva. Epic fail.

Intanto Manny è pronto per la finale, ma scopre che l’avversario è una ragazza e così decide di ritirarsi. Gloria però va su tutte le furie e spiega che il suo non è un gesto di cavalleria verso la fanciulla, ma piuttosto un’offesa. Deve combattere!
Tutti si ritrovano per la finale, anche Claire e Mitchell che ha finalmente modo di spiegare il suo problema. Da ragazzini i due formavano una strepitosa coppia di pattinaggio artistico (“Fire and Nice”), ma prima di un’importante gara Claire si ritirò. La gloria era ad un passo e per Mitchell il colpo fu durissimo. Finalmente Claire gli spiega i motivi dietro a quella decisione: Jay non sarebbe stato forse troppo orgoglioso di un figlio pattinatore e soprattutto … Mitchell era un po’ troppo piccolo per sorreggere Claire. Comunque non è mai troppo tardi per raggiungere i propri sogni e così decidono di eseguire il numero lì. Nel parcheggio.
All’interno invece il clima è rovente: c’è un trofeo in palio e Manny è pronto alla battaglia. Arrivano anche i sostenitori di Caroline, l’avversaria: una combriccola di orfani con problemi fisici. Non lo sapevate? Caroline ha perso entrambi i genitori. Ed ha anche il diabete. Jay prova ad evitare l’inevitabile cercando di avvisare Manny, ma ormai ogni tentativo è vano e Zorro umilia la povera ragazza.
Jay è mortificato, ma in fondo soddisfatto del trofeo da poter mostrare in salotto. Proprio accanto ad una foto di “Fire and Nice”.

Episodio ben costruito che ci regala dei momenti di puro delirio come la finale di Manny, senza però dimenticarsi dei sentimenti: è stato un piacere scoprire qualcosa in più sul passato di Mitchell e Claire.

Curiosità: questo è l’episodio preferito di Jesse Tyler Ferguson (Mitchell).

Miglior battuta:
Claire: “Luke already is the best at something. Being my son … that sounded a lot less lame in my head.” (“Inoltre Luke e’ già il migliore in qualcosa. Nell’essere mio figlio … suonava molto meno stupido nella mia testa.”)

Voto: 8

Bibiana

"Shakespeare once wrote that life is about a dream, and that's exactly how i live my life. From one dream to the next."

Articoli correlati