fbpx
Desperate Housewives

Desperate Housewives – 6.08 The Cup of Coffee

Nei precedenti episodi di “Desperate Housewives” avevo spesso fatto riferimento ad una ‘quasi’ perfezione, condizione dovuta perlopiù a delle storylines di alcune casalinghe un po’ carenti. Stavolta invece la perfezione sembra essere arrivata, in una puntata gestita splendidamente e che mette ulteriore carne al fuoco al mistero di stagione: lo strangolatore colpisce ancora!
Come di consueto, dopo il ‘leggi tutto’, potrete visione la recensione per intero. E, alla fine, voglio svelarvi una piccola chicca che le mie personali ‘indagini’ sul mistero (grazie anche al laborioso ‘team’ nel nostro fantastico Forum!) hanno portato alla luce.

“The Cup Of Coffee” è il nome di un piccolo locale di Fairview. Ben frequentato, servizio discreto, è il luogo ideale per un aperitivo pomeridiano. Nessuno si sarebbe mai aspettato che questa caffetteria sarebbe diventata teatro di un efferato crimine.

Palcoscenico di alcune scene è stato un altro luogo: il tribunale. Susan Mayer (Teri Hatcher) era, infatti, in attesa di una sentenza dal giudice dopo esser stata arrestata nello scorso episodio per aver sparato accidentalmente Katherine Mayfair (Dana Delany). La troviamo così in una delle situazioni più esilaranti, prestare servizio pubblico come operatrice ecologica! Ovviamente la sua perfida dirimpettaia non perderà occasione per stuzzicarla, gettando spazzatura a terra per ‘aumentare’ la sua mole di lavoro. Ma come si suol dire, “chi la fa l’aspetti”… e ben presto anche Katherine si troverà obbligata a ripulire le aiule dalla sporcizia. Conversando però, Susan scoprirà che Mike aveva con la sua rivale una decisamente più attiva vita sessuale ed entra in competizione con la donna cercando di ottenere lo ‘stesso numero di prestazioni al giorno’, con scarsi risultati. Sarà il marito a rassicurarla, confidandole che con Katherine il sesso era l’unica cosa che potevano fare insieme, perché non c’era dialogo.

Un po’ scialbe, ma ormai ci siamo anche abituati a questo, le vicende di Gabrielle Solis (Eva Longoria Parker) che, oltre ad essere alle prese con la ‘corruzione’ di Padre Krawly per far entrare Juanita alla scuola cattolica privata, scoprirà la gravidanza segreta della sua amica/vicina Lynette Scavo (Felicity Huffman) e questo porterà ad un punto di rottura per la loro amicizia.

Per fortuna a tener alto il ritmo della puntata ci sono state Bree Van De Kamp/Hodge (Marcia Cross) e la sua improbabile amica/collega Angie Bolen (Drea de Matteo) con dei siparietti esilaranti e sviluppi notevolmente interessanti. Sarà proprio la casalinga italoamericana ad aiutare la rossa Bree a non far scoprire la sua relazione extra coniugale con Karl da Orson. Ma ammetterà anche che l’ha fatto nell’interesse di Orson, per non vederlo distrutto dallo scoprire che sua moglie ha una tresca segreta.

Qualcosa di ben più grave però sta per sconvolgere il “The Cup of Coffee”: Nel locale, infatti, Nick Bolen fa una misteriosa telefonata con un cellulare pre-pagato, dicendo di esser pronto a costituirsi a patto che sua moglie venga lasciata stare, ma si accorgerà di essere ascoltato involontariamente dalla rossa cameriera del locale. Durante la chiusura del locale, la ragazza vede entrare una persona che conosce (le chiede infatti “hai dimenticato qualcosa?”) che, nel buio del locale, la strangola così come successe a Julie Mayer nella season premiere.

Chi sarà mai questo misterioso strangolatore? E’ solo una coincidenza se le vittime, finora, hanno tutte i capelli rossi?
Una curiosità però, come promesso, volevo rivelarla. Ricordate Eddie, l’amico di Danny a cui si rivolge per aiutarlo ad aggiustare l’auto, nella 6×03? Ebbene, il ragazzo è stato visto lavorare anche in questo locale, quindi la ragazza strangolata è sua collega!
Certo, è piuttosto inusuale che un personaggio così di sfondo possa essere il famigerato ‘serial killer’, ma non da escludere. Ricordiamoci che Danny ha un alibi per lo strangolamento di Julie, Nick dice di amarla. Rimarrebbe Angie, ma sarebbe stupido da parte sua andare a strangolare a destra e a manca quando non vuole attirare l’attenzione della polizia. Beh…chi vivrà, vedrà.

 

LE PAGELLINE DELLE CASALINGHE:

Susan: A tratti divertente, a tratti irritante. Specialmente nella parte in cui entra in competizione con Katherine e la vediamo in versione ninfomane. 6,5/10
Lynette:
Niente di eccezionale però m’è piaciuta. Così come m’è piaciuto il trattamento che Carlos le ha riservato… ultimamente la stava passando troppo liscia. 7/10
Bree:
Troppo, troppo divertente. Il ‘triangolo’ inizia a delinearsi, ma la vera svolta sta nell’introduzione di Angie nelle sue vicende e all’attenzione nei piccoli particolari (vedi Madame Butterfly). 9/10
Gabrielle:
Divertente. Giustificata e normale la reazione alla scoperta della gravidanza di Lynette. 7,5/10
Katherine:
Fantastica. Nella guerra con Susan avrà pure perso Mike ma ha davvero guadagnato di spessore di personaggio! 8,5/10
Angie:
Diventerò ripetitivo sulla bravura di Drea de Matteo e su questo fantastico personaggio. Potrei dare tante motivazioni, dallo scontro con Julie, a quello col marito Nick per finire ai siparietti con Bree/Karl/Orson… ma solo vedendola in azione (e possibilmente in lingua originale… in italiano è stata davvero “spersonalizzata”) si può comprendere la sua maestria. 9,5/10

Nei precedenti episodi di “Desperate Housewives” avevo spesso fatto riferimento ad una ‘quasi’ perfezione, condizione dovuta perlopiù a delle storylines di alcune casalinghe un po’ carenti. Stavolta invece la perfezione sembra essere arrivata, in una puntata gestita splendidamente e che mette ulteriore carne al fuoco al mistero di stagione: lo strangolatore colpisce ancora!
Come di consueto, dopo il ‘leggi tutto’, potrete visione la recensione per intero. E, alla fine, voglio svelarvi una piccola chicca che le mie personali ‘indagini’ sul mistero (grazie anche al laborioso ‘team’ nel nostro fantastico Forum!) hanno portato alla luce.


“The Cup Of Coffee” è il nome di un piccolo locale di Fairview. Ben frequentato, servizio discreto, è il luogo ideale per un aperitivo pomeridiano. Nessuno si sarebbe mai aspettato che questa caffetteria sarebbe diventata teatro di un efferato crimine.

Palcoscenico di alcune scene è stato un altro luogo: il tribunale. Susan Mayer (Teri Hatcher) era, infatti, in attesa di una sentenza dal giudice dopo esser stata arrestata nello scorso episodio per aver sparato accidentalmente Katherine Mayfair (Dana Delany). La troviamo così in una delle situazioni più esilaranti, prestare servizio pubblico come operatrice ecologica! Ovviamente la sua perfida dirimpettaia non perderà occasione per stuzzicarla, gettando spazzatura a terra per ‘aumentare’ la sua mole di lavoro. Ma come si suol dire, “chi la fa l’aspetti”… e ben presto anche Katherine si troverà obbligata a ripulire le aiule dalla sporcizia. Conversando però, Susan scoprirà che Mike aveva con la sua rivale una decisamente più attiva vita sessuale ed entra in competizione con la donna cercando di ottenere lo ‘stesso numero di prestazioni al giorno’, con scarsi risultati. Sarà il marito a rassicurarla, confidandole che con Katherine il sesso era l’unica cosa che potevano fare insieme, perché non c’era dialogo.

Un po’ scialbe, ma ormai ci siamo anche abituati a questo, le vicende di Gabrielle Solis (Eva Longoria Parker) che, oltre ad essere alle prese con la ‘corruzione’ di Padre Krawly per far entrare Juanita alla scuola cattolica privata, scoprirà la gravidanza segreta della sua amica/vicina Lynette Scavo (Felicity Huffman) e questo porterà ad un punto di rottura per la loro amicizia.

Per fortuna a tener alto il ritmo della puntata ci sono state Bree Van De Kamp/Hodge (Marcia Cross) e la sua improbabile amica/collega Angie Bolen (Drea de Matteo) con dei siparietti esilaranti e sviluppi notevolmente interessanti. Sarà proprio la casalinga italoamericana ad aiutare la rossa Bree a non far scoprire la sua relazione extra coniugale con Karl da Orson. Ma ammetterà anche che l’ha fatto nell’interesse di Orson, per non vederlo distrutto dallo scoprire che sua moglie ha una tresca segreta.

Qualcosa di ben più grave però sta per sconvolgere il “The Cup of Coffee”: Nel locale, infatti, Nick Bolen fa una misteriosa telefonata con un cellulare pre-pagato, dicendo di esser pronto a costituirsi a patto che sua moglie venga lasciata stare, ma si accorgerà di essere ascoltato involontariamente dalla rossa cameriera del locale. Durante la chiusura del locale, la ragazza vede entrare una persona che conosce (le chiede infatti “hai dimenticato qualcosa?”) che, nel buio del locale, la strangola così come successe a Julie Mayer nella season premiere.

Chi sarà mai questo misterioso strangolatore? E’ solo una coincidenza se le vittime, finora, hanno tutte i capelli rossi?
Una curiosità però, come promesso, volevo rivelarla. Ricordate Eddie, l’amico di Danny a cui si rivolge per aiutarlo ad aggiustare l’auto, nella 6×03? Ebbene, il ragazzo è stato visto lavorare anche in questo locale, quindi la ragazza strangolata è sua collega!
Certo, è piuttosto inusuale che un personaggio così di sfondo possa essere il famigerato ‘serial killer’, ma non da escludere. Ricordiamoci che Danny ha un alibi per lo strangolamento di Julie, Nick dice di amarla. Rimarrebbe Angie, ma sarebbe stupido da parte sua andare a strangolare a destra e a manca quando non vuole attirare l’attenzione della polizia. Beh…chi vivrà, vedrà.

 

LE PAGELLINE DELLE CASALINGHE:

Susan: A tratti divertente, a tratti irritante. Specialmente nella parte in cui entra in competizione con Katherine e la vediamo in versione ninfomane. 6,5/10
Lynette:
Niente di eccezionale però m’è piaciuta. Così come m’è piaciuto il trattamento che Carlos le ha riservato… ultimamente la stava passando troppo liscia. 7/10
Bree:
Troppo, troppo divertente. Il ‘triangolo’ inizia a delinearsi, ma la vera svolta sta nell’introduzione di Angie nelle sue vicende e all’attenzione nei piccoli particolari (vedi Madame Butterfly). 9/10
Gabrielle:
Divertente. Giustificata e normale la reazione alla scoperta della gravidanza di Lynette. 7,5/10
Katherine:
Fantastica. Nella guerra con Susan avrà pure perso Mike ma ha davvero guadagnato di spessore di personaggio! 8,5/10
Angie:
Diventerò ripetitivo sulla bravura di Drea de Matteo e su questo fantastico personaggio. Potrei dare tante motivazioni, dallo scontro con Julie, a quello col marito Nick per finire ai siparietti con Bree/Karl/Orson… ma solo vedendola in azione (e possibilmente in lingua originale… in italiano è stata davvero “spersonalizzata”) si può comprendere la sua maestria. 9,5/10

Comments
To Top