fbpx
Recensioni Serie Tv

Private Practice – 3.04 Pushing the Limits

Addison comunica agli altri medici che dovranno mettere 50.000 dollari ciascuno per coprire la quota che prima era di Naomi e diventare tutti soci paritari e sembrano essere tutti d’accordo tranne Cooper, la cui faccia suggerisce che forse trovare tutta quella somma di denaro non è facilissimo per lui.

 

Di ritono a casa Coop scopre che Charlotte ha deciso di rinnovare il bagno e ha già iniziato i lavori da sola con l’aiuto del suo fidato amico martello da 10kg! E il makeup del bagno sarà decisamente estreme a sentire la sua descrizione e ovviamente Cooper dovrebbe firmarle un assegno per il pagamento… la faccia di Cooper è sempre più depressa e alla fine deve ammettere di essere molto a corto di soldi a causa della sua passione per il porno e le macchine veloci ma che nonostante si vergogni molto della sua condizione è giusto che la sua ragazza ne sia a conoscenza e le racconta anche del denaro che gli ha domandato Addison.

Sorprendentemente Charlotte decide di aiutarlo, senza però dirglielo (si prevedono guai!), anticipandogli i soldi per rilevare la quota di Naomi e decide anche di lasciare ad Addison un altro assegno in bianco dove lei potrà inserire la cifra necessaria per permettere a Charlotte di lavorare alla Oceanside Wellness.

Pete decide di portare il piccolo Lucas al lavoro e trova continuamente delle scuse per lasciarlo in compagnia di Violet per permettere loro di legare un po’. Sheldon però si accorge subito che Violet non riesce nemmeno a guardare il bambino in faccia e la sua strambissima soluzione, soprattutto vista la rabbia che prova nei confronti di Pete dopo il test di paternità, è che Pete venga assunto da Naomi, affinchè Violet non debba vederlo tutto i giorni e riconoscere nei suoi occhi il suo fallimento. Pete dopo un primo momento di sorpresa accetta l’offerta.

Nel frattempo Violet sta curando una coppia, Collette e Ty, che sta affrontando i postumi dovuti allo stupro della donna che, durante il trattamento, scopre anche di essere stata messa incinta dallo stupratore. Violet durante un incontro da sola con la donna perde ogni professionalità e invece che guidarla verso la scelta le racconta di come si sentirà nel vedere il bambino ogni giorno e di come proverà esattamente quello che ha provato durante lo stupro. Quello che Violet sta in realtà raccontando è come lei si sente nel guardare Lucas e di come gli ricordi costantemente l’attacco. Ma il discorso ha decisamente un forte impatto su Colette che decide di abortire.

Prima che l’aborta venga effettuato Violet riesce ad avere un ennesimo incontro con la coppia, conscia del suo pessimo comportamento dal punto di vista professionale e ammette di essersi fatta influenzare dalla sua esperienza personale. Ty decide allora di cercare di comprendere la moglie e di non opporsi per principio alle decisione della moglie e le domanda cosa vorrebbe veramente fare. La risposta non ci viene data e a ognuno di noi viene dato il diritto di pensare che questo bambino potrà essere comunque salvato oppure che l’aborto andrà comunque in porto.

Durante un turno di volontariato Addison cura Danielle, una ragazza madre di 15 anni con un bambino di nome Elliott. Il bambino soffre di una grave condizione cardiaca e Sam vorrebbe operarlo per risolvere definitivamente il problema ma Addison decide di chiamare la madre di Danielle che, una volta arrivata, farà scappare la figlia con il bambino a gambe levate.

Cooper e Addison sono appena fuori dall’ospedale e sentono un pianto provenire da li vicino. La salute di Elliott è peggiorata e Sam si offre nuovamente per effettuare l’operazione durante la quale però ci sono alcune complicazioni che convincono Addison a chiamare qualcuno di più esperto. Sam finalmente si fa valere e impedisce ad Addison di chiamare un sostituto e, fortunatamente, riesce a salvare la vita di Elliott. Non resta che convincere Danielle e tornare a casa per prendersi cura al meglio di suo figlio, e sarà proprio Cooper a farlo.

Dell è finalmente tornado al lavoro ma è troppo preoccupato per il pianto di Betsy di quando l’ha lasciata a scuola per il suo primo giorno (esagerazione… insomma Dell non dovrebbe comportarsi come una madre rimbecillita… è istruito e sa benissimo che anche se Betsy ha pianto dopo poco avrà fatto amicizia e non ci saranno problemi o che comunque anche passare del tempo lontano dai genitori a interagire coi coetanei è una cosa importante!). La sua paziente si chiama Kimmie ed è una donna incinta che continua a credere di essere entrata in travaglio. Dopo diverse visite e falsi allarmi Dell perde il controllo e urla contro la donna facendola scappare. Quando ritornerà più agguerrita che mai per pretendere rispetto le sue acque si romperanno davvero.

A casa di Violet la macchia di sangue è ancora ben visibile nonostante le numerose prove di diversi detergenti. Durante una chiacchierata con Cooper sulla decisione di Pete di lasciare l’Oceanside Wellness finalmente Violet perde il controllo e afferra il martello che Cooper aveva portato da lei per sottrarlo a Charlotte e distrugge completamente il parquet dove si trovava ancora la macchia. Che Violet ricominci finalmente a provare dei sentimenti e a non comportarsi come una macchina? Staremo a vedere…

Micra

Fondatore - Trentina, social and serial addicted. Nominata santa padrona del canederlo e adepta alla sacra arte del parampampoli. Lavora come Project Manager per un'agenzia di comunicazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio