Interviste

Bryan Fuller sulla nuova serie di Star Trek

Qualche settimana fa, lo scrittore e produttore Bryan Fuller (“Pushing Daisies”, “Wonderfalls”) ha entusiasmato il folto pubblico di Trekkers con le sue idee per rilanciare “Star Trek” come show televisivo, alimentendo lo stesso “mood” degli anni ‘60. SCI FI Wire ha intervistato recentemente Bryan Fuller e ha cercato di spingerlo a portare avanti le sue idee. Di seguito un estratto dellìintervista dedicata al nuovo film di “Star Trek” di J.J. Abrams in uscita l’8 maggio.

Hai recentemente espresso il desiderio di rilanciare la serie televisiva “Star Trek” riprendendo il mood della serie originale datata 1960. Ne hai già parlato con qualcuno?
Fuller: E ‘una sorta di chimera, come: “Non sarebbe bello se potessi fare questo?” Tali decisioni sono detenute da altre persone, ma nel modo in cui vorrei farle, sì mi piacerebbe portarle avanti. “Star Trek” è una delle cose che sono state più determinanti nella mia infanzia e nella mia crescita. Non c’è nulla di ufficiale.

Considerando il prossimo film di “Star Trek” come un riavvio, hai per caso discusso le tue idee con il regista JJ Abrams?
Fuller: Non in veste ufficiale. Ho avuto delle interazioni con lui ed è davvero un bravo ragazzo. Mi piacerebbe lavorare con lui, perché sono un grande fan del suo lavoro. Penso che ora si stiano concentrando sul futuro, ma se la versione televisiva dovesse ritornare, sono sicuro che JJ sarebbe coinvolto in qualche modo e mi piacerebbe che ci fossi anch’io. Non è come dire “Io! Io! Voglio fare la mia idea!” Mi piacerebbe fare quello che ha fatto con Ron Moore in “Battlestar Galactica” che è stato quello di ridefinire un franchising, abbattere alcune barriere di percezione e di rendere la serie accessibile a un pubblico più vasto.

Hai delle particolari “storylines” su cui vorresti concentrarti?
Fuller: Oh, sì, ho idee specifiche su quel che vorrei fare, ma non ho avuto conversazioni ufficiali a riguardo. So che la CBS possiede i diritti per la serie televisiva. Tutti probabilmente vogliono prima vedere come funziona il film ma penso che sarà un enorme successo. Sto solo accendendo una piccola candela per “Star Trek” e ponendola alla finestra nella speranza che un giorno tutto possa accadere.

Hai sempre delle idee forti per quanto riguarda il casting. Puramente speculando, quali attori desidereresti per i ruoi principali?
Fuller: Voglio Rosario Dawson. Sarebbe una protagonista interessante, non necessariamente un capitano. La trovo affascinante.

E che mi dici dell’archetipo del Capitano Kirk?
Fuller: non lo so. I capitani sono sempre così difficili in termini di chi potrebbero essere. C’è da prendere in considerazione l’etnia, il genere e tutti questi fattori. Angela Bassett, come un capitano, sarebbe una roccia… però…

Comments
To Top