fbpx
News Serie TV

Heroes: finalmente sono tra noi

Il genere Supereroistico come sappiamo in America ha fatto sempre la parte del Leone, non a caso è servito proprio un telefilm del genere per poter salvare la NBC da un anno a dir poco disastroso.
La serie ricorda molto da vicino gli X-Man, e parlando di quest’ultimi c’è da notare che verso il 16° o 17° episodio c’è un cameo di Stan Lee, il Padre degli X-Man ed altri famosi supereroi, che fa la parte dell’autista di pullman.

A differenza dei più famosi X-Man, Heroes approfondisce molto la parte umana dei nostri supereroi, persone normali che si trovano da un giorno all’altro ad avere questi poteri, e parafrasando l’uomo ragno, da grandi poteri derivano grandi responsabilità. ma non tutti sono pronti per questi superpoteri, e delle conseguenze che essi portano con se.
Come reagirebbe una persona scoprendo di avere questi superpoteri? Come li utilizzerebbe? Queste sono solo alcune delle domande a cui tentano di dare risposta gli sceneggiatori. E naturalmente non mancano quelli che usano il loro “dono” per un profitto personale o chi lo vorrebbe usare per aiutare il prossimo o mettere a posto le cose sbagliate della propria vita.
Queste sono le premesse di questa nuova serie America composta da 23 episodi ognuno dei quali lungo 40 minuti circa. La prima stagione è finita il 27 maggio scorso, con un finale di stagione adrenalinico che chiarisce molti misteri ma naturalmente pone nuove domane
La seconda stagione avrà inizio il prossimo 24 settembre, e nella seconda serie verranno aggiunti nuovi personaggi.

La Storia
La storia inizia con un sogno, il sogno di un ragazzo che si lascia andare giù da un cornicione di un palazzo di New York, ed invece di schiantarsi sul marciapiedi sottostante riesce a volare.
Poi la storia si dipana sui vari personaggi mostrandoli che pian piano prendono coscienza dei loro poteri.
L’unico protagonista ce non ha superpoteri è un professore universitario indiano Mohinder Suresh specializzato in genetica, che segue le orme del padre Chandra Suresh un altro professore indiano specializzato anchesso in genetica, che ha creato una teoria secondo la quale l’umanità è ad una svolta evolutiva.
Ed ha creato una formula matematica che secondo le sue previsioni dovrebbe trovare tutte le persone che hanno superpoteri.
Naturalmente non manca il lato dark della storia in quanto esiste un serial killer che uccide tutte quelle persone che sono dotati di superpoteri.
Lungo tutta la serie veniamo a conoscenza di diversi personaggi che entreranno a far parte regolare della serie stessa, e pian piano ci verrà mostrato un filo logico che unisce tutti i personaggi della serie, gente che apparentemente non ha a che fare l’un con l’altro;

I Personaggi Principali
I personaggi della serie sono ben congegnati, e ben approfonditi, ogni personaggio ha una sua storia ben definita, ed una suo ben preciso ruolo nella trama degli eventi. I personaggi principali sono Hiro Nakamura, un ragazzo giapponese che ha il potere di controllare lo spazio tempo, Claire Bennet che ha il potere di rigenerarsi istantaneamente (ricorda molto Wolverine), ed il serial killer Saylar. Questi tre sono i personaggi principali della prima stagione e tutta la storia ruota intorno a loro, ci sono altri personaggi dotati di superpoteri, ed altri comuni esseri umani, che danno il loro contributo allo svolgersi la trama. Per poter parlare di loro però dovrei rilevarvi vari aspetti della trama, che rovinerebbe i vari colpi di scena, quindi in questo primo articolo è meglio non rilevarli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio