fbpx
Melrose Place (2009)

Melrose Place – 1.07 Windsor

Ed anche il settimo episodio di Melrose Place è andato. Diciamo che tra i sette episodi andati in onda fino ad ora, questo è stato il più noioso. Non noioso nel vero senso della parola, ma un livello di noia che ti permette di gustarsi l’episodio, ma in cui non accade quasi nulla di eclatante, se non il ritorno di una vecchio conoscenza. Eh si, in questa puntata torna, infatti, uno dei personaggi più maltrattati della storia di Melrose Place: Jo Reynolds.Per chi non ha seguito l’originale, piccolo riassunto delle sfighe della suddetta: aveva un marito da cu ha divorziato che la picchiava, le hanno distrutto l’appartamento svariate volte, è stata picchiata (in ordine sparso) da Jane, dal fratello di Jake, Jess, e le hanno rubato il bambino per ben due volte (si, ha avuto un bambino da un uomo che l’ha violentata e che lei riesce ad uccidere). E chi interpretava Jo? Daphne Zuniga! E chi mi dice chi interpreta Daphne -in questo periodo- il ruolo di una stronza in una serie arrivata al settimo anno ma che doveva chiudere al quinto? Si, proprio lei, Victoria Davis (o Victroia, che dir si voglia), la tanto amata madre di Brooke in One Tree Hill che qui non è tanto stronza. Anzi, è fin troppo buona, infatti è stata picchiata mille volte come vi ho già detto.

Le stills promozionali dell’episodio Windsor con Daphne Zuniga le trovate qui.

Anyway, Jo è tornata perchè è stata assunta come fotografa per il servizio fotografico di Riley. Fin qui tutto bene, se non per il fatto che Jo vuole che Riley si tolga il top quando Riley, ovviamente non vuole. A salvare la situazione è lei, la nostra bisessuala preferita, che incita Riley a “Think Bitch” (pensare da stronza). Ma pure il tentativo di Ella affonda, e lei è triste.. non per Riley, ma per la sua carriera di publicist, of course.
Nel frattempo, Jonah incontra un presunto produttore premio Oscar che gli spiega come vuole trasformare il suo cortometraggio in un film; Jonah è un po’ triste, ma ecco che arriva in suo soccordo un’altra produttrice di cui non mi frega nulla, infatti nemmeno ricordo come si chiama il suo personaggio. Lei comunque è Jenna Dewan, protagonista di Step Up, così mi dicono. Loro due a fine episodio si incontrano al bar dopo che lui esce di casa a causa di una discussione che ha avuto con Riley. Motivo? Si è fatta confortare da Auggie, e Jonah ha scoperto pure che si sono baciati! Che dramma! E non è finita qui! Se nel sesto episodio abbiamo assistito ad una improponibile Ashlee Wentz che si struscia sul letto di Auggie in modo scary-sexy (?), stavolta si diletta a rompere un nido di uccellini sopra la grondaia dei due piccioncini dopo aver visto Auggie parlare con Riley. Mai fare arrabbiare Violet, quindi! Tra l’altro, come faremo senza Violet dal 13esimo episodio in poi? Chi alzerà il livello di creeperia nella serie? Mi mancherà Ashlee, sinceramente. E chissà come è venuto bene il letto che stava costruendo con Auggie.
Poi, cosa manca in questo episodio? David che, non l’avrei mai detto, ruba gioielli. Bisogna dare uno scossone alla sua storyline, tra l’altro, non aveva mica messo un microchip nel PC del sempre figo Michael Mancini? (pronunciato Mansini, per 7 stagioni qui in Italia è stato doppiato in modo errato, ma comunque più gradevole. Insomma, Mancini è più figo di Mansini. Come Peter Bouuuuuuurns è più figo che pronunciato Peter Bourns, come lo pronuncerebbe una persona normale. Non sapete chi è Peter Bouuuuurns? Aspettate il 17 novembre..)
Ma dicevo, c’è David, e pure Lauren. Lauren si è presa una pausa dal suo impiego di battona per spiare David. Scopre che David ruba e gli chiede gentilmente di smettere.
Ecco, questo è quello che è successo nell’episodio. Detto così sembra che sia successo meno di quello che è successo e la parola successo nel frattempo ha perso significato.
Il pezzo forte comunque ce lo regala Jo a fine episodio. I vari pestaggi che ha subito l’avran resa strabica, perchè quando indica a Riley dove abitava anni orsono, non si capisce bene che indica, forse il cielo, mah. La cosa buffa è che dice “Abitavo in questo esatto appartamento” ha ha! Errore: la povera Jo non si è accorta che nel frattempo il condominio ha cambiato posizione a causa dello smantellamento del vecchio set, e i produttori e gli architetti hanno quindi riposizionato gli appartamenti in modo diverso, e le fanno indicare chissà che cosa. La battuta più bella è quando dice “Tante cose mi son capitate qui. Molte le vorrei cancellare dalla memoria“. Eh si, Jo, belli i ricordi tuoi di Melrose, vero?

VOTO: 7

 

Immagine extra perchè merita:

Comments
To Top