fbpx
Recensioni Serie Tv

Melrose Place – 1.02 Nightingale

Ed anche il secondo episodio del revival di Melrose Place è arrivato. E cos’altro potrei dire se non che il 4616 di Melrose Place è più scandaloso e provocatorio che mai. Gli anni passano, gli inquilini son cambiati, ma i drammi in quel complesso d’appartamenti ci sono sempre. Il secondo episodio, Nightingale, è come se fosse un continuo del bellissimo episodio pilota. In questa puntata vengono infatti approfonditi molto di più i personaggi che nella series premiere non hanno avuto molto spazio.
(Tutte le foto promozionali dell’episodio nella Galleria)
Protagonisti dell’episodio sono Auggie, Violet e Ella. Auggie è uno dei personaggi più complicati e più oscuri di questa serie; nei flashback a lui dedicati, vediamo prima di tutto che in passato ha avuto una relazione sessuale con Sydney conosciuta ad un gruppo di alcolisti anonimi. Poi scopriamo che è un alcolista dopo che la sua ragazza è stata accoltellata e uccisa davanti ai suoi occhi dopo un brutto litigio con un uomo, e Sydney tenta di tutto pur di non farlo cadere in tentazione e che quindi ricominci a bere. Infine, Auggie ha passato con Sydney la sua ultima notte, quella in cui Syd è stata assassinata: con questo flashback capiamo perchè Auggie getta i vestiti insanguinati (Sydney lo aveva tagliato durante una lotta) e perchè David non ricorda nulla della notte dell’omicidio: David a quanto pare non regge molto bene l’alcol e si è quindi addormentato. Auggie sembrerebbe comunque il principale sospettato dalla polizia, dopo aver scoperto anche che, la notte in cui l’uomo uccise la sua ragazza, lui si è vendicato uccidendolo. Quindi? Dovremmo credere che Auggie dopo la lite con Syd non l’abbia accoltellata -magari accidalmente- e lui ha paura di quello che gli potrebbe accadere? O forse, lui non c’entra veramente nulla con la morte della povera Syd?
Colin Egglesfield, colui che interpreta August “Auggie” Kirkpatrick, nelle sue scene è stato veramente molto bravo, per lui si riesce a provare veramente una pena per quello che ha passato e, inoltre, riesce a insinuare nel pubblico il dubbio che lui possa aver o non aver ucciso Sydney. Eccezionale Laura Leighton, il personaggio di Sydney ce lo ha nel sangue e non smette mai di appassionare il pubblico che tanto l’ha amata negli anni ’90 con la serie originale. Ma non abbiamo avuto solo dei flashback con Auggie e Sydney, nell’ultima scena dell’episodio, inaspettatamente, ci troviamo davanti con -per quanto mi riguarda- il miglior flashback dei primi episodi, ovvero quello con Violet. La giovane Violet, arrivata a Melrose Place una settimana prima della morte di Syd, nasconde a tutti un shoccante segreto: è la figlia di Sydney. Nell’ultima scena, Violet affronta Sydney dopo che quest’ultima nega di essere la madre, nonostante la giovane dice di aver fatto un test del DNA dopo aver rubato dei capelli dalla spazzola della madre, ma una psicotica Violet continua imperterrita a non crederle, finchè in tono da pazza/cattiva dice che questa volta non si farà più abbandonare da lei. Un flashback stupendo quindi, prima di tutto perchè sappiamo come mai Violet ha rubato la foto di Sydney nel primo episodio, e perchè anche Violet potrebbe essere “semplicemente” una pazza stalker che voleva somigliare a Syd. La lista dei sospettati quindi si allunga sempre più aggiungendoci anche il nome della giovane -la quale viene inoltre scoperta ad imitare Sydney morta in piscina di Jonah e Riley-.
Ashlee Simpson-Wentz, ce la mette tutta per cercare di interpretare al meglio possibile la scena, ed è una cosa molto apprezzabile. Lo sguardo da pazza ce l’ha e, magari, nei prossimi episodi potremmo avere una grande performance dell’attrice.
E ora veniamo a lei, Ella. Ella è il mio personaggio preferito. Nell’episodio precedente, sapevo già che strava tramando qualcosa per attirare l’attenzione di Jonah, e questo episodio mi fa sempre più pensare che Ella vuole Jonah. La fidanzata di Jonah, Riley, ha già capito quali sono le intenzioni di Ella, mentre Jonah non vuole crederci perchè lui e la biondina pubblicista sono molto legati da -come crede lui- una grande amicizia; qui siamo a Melrose Place, a quando i primi tradimenti? Senza contare poi che Jonah è anche geloso di Auggie e del rapporto d’amicizia che c’è tra Riley. Tornando a Ella, nell’episodio mostra il suo lato “bitchy” dopo che il suo nuovo capo, Caleb, l’avverte che se non troverà un nuovo cliente sarà licenziata. Ella farà quindi di tutto per accaparrarsi un attore famoso, tale Jasper Burns, che alla fine riuscirà a convincere anche grazie all’aiuto di Caleb, che si scopre essere gay.

Katie Cassidy
, come suo solito, fa un gran bel lavoro con la sua Ella, aiutata grazie anche da Victor Webster, Caleb, che si ritrovano compagni di set per la seconda volta (erano insieme in Harper’s Island infatti). Poi ci sono ancora David, che scopriamo come si è riconciliato con suo padre, Michael Mancini -che, almeno in teoria, avrebbe avuto David molto prima dell’inizio della serie originale, stesso discorso per Sydney e Violet-, e Lauren, che anche questa settimana si presta a rapporti sessuali a pagamento.
Per il resto, l’episodio scorre molto leggero, merito sia delle trame che sono molto intriganti e ti tengono incollato allo schermo, sia per i personaggi che sono, nonostante tutto, già ben caratterizzati. L’episodio, come il precendete, ha inoltre la fortuna di avere delle buone canzoni (le hit del momento, come I gotta Feeling dei Black Eyed Peas) nel corso della puntata, e anche dei bei set (l’agenzia dove lavora Ella e il ristorante dove lavora Auggie). Insomma, Melrose Place continua a fare scintille! Siamo solo al secondo episodio, è vero, ma le storie che sono decisamente coinvolgenti fanno in modo che lo spettatore non smetta di seguire la serie, per cercare di capire chi ha ucciso Sydney, ma anche per scoprire i risvolti delle varie storyline.. vi lascio con una domanda.. Violet, è o non è la figlia di Sydney? Appuntamento come sempre al 4616 di Melrose Place per scoprirlo!

VOTO: 8.5

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button