Attori, Registi, ecc.

Zac Efron e Matthew Perry di “17 Again – Ritorno al liceo”

Matthew Perry, co-protagonista della commedia fantasy “17 Again – Ritorno al liceo”, ha raccontato ai giornalisti che il suo logorato personaggio, Mike O’Donnel, evoca i perdenti dei vecchi film del passato.“Mi è veramente piaciuto interpretarlo”, ha detto Perry a una conferenza stampa tenuta all’inizio di questo mese a Los Angeles. “Mi è piaciuta l’idea che lui è un ragazzo picchiato, bistrattato dalla vita, una specie di sfruttato. Pensavo che fosse molto interessante e, per certi versi, mi ricordava i personaggi dei vecchi film: ad esempio “La vita è meravigliosa”, o un pizzico di “Ricomincio da capo”.
In “17 Again – Ritorno al liceo”, Perry interpreta un trenta-qualcos-enne  che scopre un giorno di essersi trasformato nel suo alter ego adolescente, interpretato da Zac Efron. Nel cast anche Leslie Mann, Thoms Lennon e Michelle Trachtenberg.

Perry ed Efron hanno parlato anche di una collaborazione tra loro per cercare di tracciare un profilo completo del personaggio. La seguente è una versione ridotta della conferenza stampa di Perry con i suoi colleghi del set. “17 Again” esce oggi.
Che tipo di lavoro avere fatto tu e Zac per interpretare la parte giovane o vecchia di questo personaggio?
Efron: Prima di iniziare a girare abbiamo avuto un paio di settimane di prove generali. Abbiamo preso il copione e lo abbiamo letto riga per riga. Io ho evidenziato alcuni spezzoni che sapevo che Metthew avrebbe interpretato perfettamente ed era come sostituirlo.
Perry: È stato divertente. Abbiamo provato abbastanza a lungo. Ho letto tutte le sue battute e lui ha letto tutte le mie. Mi ci sono voluti due giorni per capire perché mi fissasse così e mi seguisse sempre con lo sguardo. Ero abbastanza a disagio, ma mi sono reso conto che era solo per lavoro.

Avete qualche aneddoto interessante derivato da quest’avventura?
Perry: Come abbiamo detto, cercavamo di immaginarci come avrebbe recitato l’altro. Una volta, ero a una festa di Natale in compagnia di amici e mi squillò il telefono. Questo ha suscitato l’invidia di tutte le ragazzine del mondo, perché era Zac Efron. Dissi “ Ragazzi! Ragazzi!”. Penso che stesse girando una scena con Leslie e disse “Allora, ecco il punto: devo dire questo, tu come lo diresti questo?”. E l’ho detto al telefono e poi, sei mesi dopo, l’ho sentito uscire dalla sua bocca.
Efron: Lo chiamerei, tipo, alle 2 di notte durante le riprese notturne solo per parlare. “Ehi, amico, che fai?”

Comments
To Top