fbpx
Attori, Registi, ecc.

Wish I was here: la colonna sonora del nuovo film di Zach Braff

L’ultima volta che Zach Braff ha diretto ed interpretato un film (La mia vita a Garden State, 2004) ha introdotto gruppi musicali come gli Shins ad un’intera generazione, grazie ad una stupenda colonna sonora. Dieci anni dopo lo vediamo tornare sul grande schermo con un secondo film scritto, diretto ed interpretato da lui: Wish I was here.

Zach BraffLa pellicola racconta la storia di un attore (Braff), padre e marito che lotta per affermarsi e per realizzarsi come persona, nel tentativo di trovare uno scopo alla sua vita deciderà di istruire personalmente i figli a casa visto che non riesce più a mantenere la retta della scuola privata che frequentano e l’unica scuola pubblica disponibile sta per chiudere, arrivando così a riscoprire se stesso. L’ex JD di Scrubs è riuscito a raccogliere i fondi per produrre questo film attraverso il sito Kickstarter, dove grazie all’aiuto economico dei fans è riuscito a raccogliere il denaro necessario per far si che il progetto andasse in porto. Sebbene il film non abbia ancora una distribuzione italiana, l’attore stesso ha fatto sapere tramite il suo profilo Twitter che alcuni fans italiani stanno organizzando una raccolta firme per far si che la pellicola arrivi anche da noi.

Uscito in questi giorni in America, Wish I was here presenta una colonna sonora che ci regala diversi brani molto interessanti. Zach ha curato di persona anche questo aspetto, riuscendo a coinvolgere artisti come Bon Iver, Paul Simon, Coldplay e Cat Power, oltre ai già citati Shins. Ci troviamo così di fronte a brani scritti e composti appositamente per il film ed è Braff stesso a raccontare come è riuscito a coinvolgere i vari artisti: “Nei 10 anni che sono passati dall’uscita della colonna sonora di Garden State, è arrivato iTunes e molti negozi di dischi sono scomparsi. Quindi per riuscire a fare qualcosa di speciale per la soundtrack di questo film ho pensato “E se riuscissi a trovare del materiale inedito, che non è disponibile da nessun’altra parte?”. Così abbiamo voluto riempirla di brani speciali e unici. Ho semplicemente chiesto ad alcune delle mie bands preferite se gli sarebbe piaciuto guardare il film e poi scrivere una canzone che rappresentasse lo stato d’animo suscitato dalla visione. È stata una collaborazione bella e divertente”.

wishiwashere_us

Tra i nomi che appaiono nella colonna sonora balza subito all’occhio quella dei Coldplay, che hanno scritto forse il brano migliore della soundtrack, ovvero “Wish I was here” cantato da Cat Power; la stile delicato di Chris Martin si sposa perfettamente con la voce potente della cantante e il risultato è un brano che merita almeno un ascolto. Proprio a riguardo Braff ha raccontato: Chris aveva l’idea che il brano dovesse essere cantato da una donna. Ho subito pensato che fosse geniale, perché nel film c’è il personaggio di una donna forte (Kate Hudson) che diventa la ‘matriarca’ della famiglia. Quando io e Chris stavamo parlando chiedendoci quale voce sarebbe stata adatta, abbiamo detto simultaneamente “Cat Power“. Ho cercato Chan Marshall (vero nome di Cat Power), ci siamo incontrati e siamo andati subito d’accordo. Ho organizzato tutto per vedere il film nel suo appartamento e nel momento esatto in cui Wish I was here è finito ha accettato di collaborare”.

zach-braff-directing__131219181810

Ecco i tre brani a mio parere più belli della colonna sonora, già su iTunes e dal 5 agosto disponibile anche in vinile, ovvero la canzone degli Shins (So Now What) utilizzata anche nei trailer del film, Wish I was here dei Coldplay e Cat Power e il brano di Bon Iver (Heavenly Father), scritto da Justin Vernon pochi minuti dopo aver visto il film.

 

Comments
To Top