fbpx
News Serie TV

White Collar: Tim DeKay racconta come è stato dirigere l’episodio ‘Empire City’

Tim DeKay debuttò come direttore nel quindicesimo episodio dell terza stagione, “Stealing Home” e ora lo rivediamo negli stessi panni in occasione dell’episodio 4.13 “Empire City”. L’attore, che interpreta Peter Burke nella serie (White Collar), ha parlato della propria esperienza nello stare dall’altro lato della telecamera e delle dinamiche, in continuo sviluppo, nel rapporto tra Peter e Neal (Matt Bomer).

“Siamo un cast molto unito. Tutti fanno il tifo per te e tu fai il tifo per loro. Ci siamo dentro tutti”-ha detto DeKay, che poi spiega come Tim DeKay directing Empire Cityriesce a bilanciare il suo lavoro davanti la telecamera e quello dietro la telecamera: “Gli autori in genere tendono a dare meno spazio a Peter nell’episodio che devo dirigere e quello precedente in modo che io abbia il tempo di prepararmi”. In genere in questi episodi si ha un maggiore gioco di squadra, con tutti i personaggi coinvolti in qualche modo e Tim DeKay ha affermato di apprezzare proprio  la possibilità di dare uno spazio maggiore a tutti.

Ovviamente Peter, essendo uno dei personaggi principali della serie, non è totalmente assente, per cui l’attore si è ritrovato nella condizione di dover giudicare se stesso: “Non è stato così difficile. Innanzitutto Channing Powell, che ha scritto l’episodio, è stata sul set tutto il tempo e posso fare affidamento sul Direttore della Fotografia. Posso chiedere a Channing se la scena funziona o meno o a Matt Bomer o a Willie Garson e Tiffani Thiessen. In ogni caso nel 90% dei casi, riesco a percepire se la scena è giusta o no per me”.

L’unico problema per DeKay sembra essere il tempo: “Gli autori scrivono sempre grandi episodi e vorresti coprire ogni momento, ma la sfida maggiore viene proprio dal girare tutte le scene che hai in mente nel tempo che hai a disposizione”.

matt-bomer-white-collar-filming-08-257x300L’attore si è, inoltre espresso riguardo al rapporto tra Neal e Peter che è messo di fronte a nuove difficoltà, a cause delle bugie che Neal ha raccontato a Peter con il permesso della moglie di quest’ultimo: “Ci sono state bugie e omissioni, ma ogni volta che Peter ha chiesto direttamente qualcosa di importante a Neal, questo è sempre stato sincero. Credo che gli autori abbiano fatto un ottimo lavoro. E’ molto importante nelle dinamiche del loro rapporto. Amano stare insieme anche se non lo ammetteranno mai. Sono amici, migliori amici, ma ci sarà sempre questo alone di segreto. C’è sempre qualcosa di mezzo, è un pò come una partita a scacchi, nessuno dei due rivela tutto ciò che ha da rivelare, ma nella maggior parte dei casi è fatto a fin di bene. Ci sarà sempre un problema di fiducia: Neal è un criminale, per quanto possiamo amarlo, e Peter è un agente dell’FBI”.

Tim DeKay ha inoltre manifestato il proprio desiderio di vedere di più del passato e della vita di Peter: aprire il suo cassetto e tirare fuori tutti i segreti che lo spettatore non si aspetterebbe di trovare.

Bibiana

"Shakespeare once wrote that life is about a dream, and that's exactly how i live my life. From one dream to the next."

Articoli correlati

Back to top button