fbpx
Recensioni Serie Tv

White Collar: Recensione dell’episodio 5.05 – Master Plan

Dopo l’episodio della settimana scorsa, che aveva innalzato il livello, dimostrando che questa serie è riuscita a rigenerarsi in questa stagione, rimescolando le carte in tavola, con un Neal che, quasi come un fumatore incallito che dopo anni di astinenza riassapora il gusto del vecchio vizio, dopo essere dovuto sottostare al ricatto dell’Olandese, sembra intenzionato a gettare la chance donatagli da Peter e tornare alla vecchia vita. Dopo aver visto la scorsa puntata, il titolo dell’episodio di questa settimana, ‘Master Plan’, non ha potuto fare altro che farmi pensare ad un qualche piano geniale di Neal e Mozzie nell’organizzare la ‘fuga’. Così,però, non è stato.

Maste Plan è stato un episodio estremamente deludente, non tanto per la costruzione in sé, ma per la completa disconnessione rispetto al filo che la stagione stava seguendo finora. Quasi come se il ricatto dell’Olandese, la morte di Siegel e il ciclone emotivo in cui505_gallery_1_0 Neal si è ritrovato nei precedenti quattro episodi, tanto da convincerlo che la sua vita non può non essere quella di un tempo, non fossero mai accaduti, gli autori decidono di mettere su un episodio isolato che non fa neanche riferimento agli avvenimenti fondamentali che dovrebbero essere al centro della stagione. Neal è il protagonista di questa serie e mai come in questa stagione gli autori stanno approfondendo degli aspetti che possono cambiare tutto anche nella sua amicizia con Peter: il senso di colpa, la gratitudine, l’idea di non poter essere qualcosa di diverso dal truffatore che è stato, come se fosse l’unico destino possibile, oltre che il dover accettare l’idea di provare piacere nella sua ‘arte’. Come si può mettere tutto questo da parte per un episodio completamente slegato rispetto ai quattro che lo hanno preceduto, tralasciando elementi così importanti? Personalmente trovo che sia un errore gravissimo che fa fare a questa stagione due passi indietro, mettendo in pausa (almeno spero) un filo tematico molto interessante.

Detto questo, se l’episodio lo consideriamo singolarmente o se facesse parte di un’altra stagione, approssimativamente delle prime tre, si tratta di un bell’episodio: Neal sotto copertura nei panni di una maggiordomo (elegantissimo e raffinato più del solito), Peter che si ammala ma non riesce ad accettarlo, Mozzie che alleva api sul terrazzo di Neal e crea infusi curativi. Ma è un White Collar vecchio stile, 505_gallery_7_0il che non sarebbe una cosa negativa se i quattro episodi precedenti non fossero mai esistiti.

Il caso di questa settimana riguarda da vicino Elizabeth: un suo caro amico, figlio di una famiglia ricca, torna a casa dopo anni di latitanza. El, però, grazie ad un quadro di Picasso, si rende conto che qualcosa non va e che non si tratta del suo amico, ma potrebbero essere in presenza di un possibile furto di identità e potenziale frode, considerando che il ragazzo avrebbe dovuto ereditare 40 milioni di dollari. Il pregio di essere sposata con il capo della sezione White Collar è sicuramente quello di essere messi in cima alla lista e così è: Elizabeth chiede e Peter indaga. Peter però deve stare nelle retrovie a causa di una fastidiosa influenza, per cui tocca a Neal risolvere la cosa nei panni del maggiordomo di famiglia. E’ inutile dire che se l’è cavata alla grande. Il titolo Master Plan era riferito al piano geniale del finto Patrick (amico di Elizabeth) che aveva rapito il vero Patrick e si era sostituito a lui, eludendo anche il test del DNA grazie a delle trasfusioni.

Si tratta decisamente di un Master Plan! Peccato che non si sia preparato abbastanza sui gusti artistici di Patrick, tanto da rimanere fregato grazie ad un quadro di Picasso!

Nonostante sia stato un episodio interessante, come ho detto, in vecchio stile White Collar, non mi sento di promuoverlo, perché completamente slegato da gli episodi precedenti. Personalmente avevo trovato il cambiamento di questa stagione molto interessante. Ma che senso ha costruire una strada, se poi proprio al bivio più importante ci si ferma o peggio si sceglie la direzione sbagliata? Non possiamo fare altro che sperare che sia stato solo un piccolo stop. Anche perché noi vogliamo sapere chi ha ucciso Siegel! L’Olandese ricatterà ancora Neal? Neal e Mozzie cercheranno davvero la fuga da questa vita legale per tornare ad essere l’elite della truffa?

White Collar 5.05- Master Plan

5.05 Master Plan

Deludente

User Rating: 3.78 ( 1 votes)

Bibiana

"Shakespeare once wrote that life is about a dream, and that's exactly how i live my life. From one dream to the next."

Articoli correlati

Back to top button