fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

White Collar – 4.01 Wanted

Dopo un’attesa, a mio avviso, troppo lunga, White Collar è finalmente tornato con la sua quarta stagione .

Quanto ci sono mancate le avventure e disavventure di Neal Caffrey, il criminale più affascinante delle serie tv!?! Il finale di stagione non ci aveva certo lasciato con le migliori prospettive. Neal era fuggito da New York con Mozzie, lasciandosi alle spalle la casa, il lavoro, le amicizie, Peter…insomma tutta la sua vita. La curiosità è cresciuta, le domande si sono moltiplicate, le spiegazioni sono state tante,  ma finalmente Jeff Eastin (il creatore della serie) è pronto! E noi ci gustiamo questo primo episodio dal titolo “Wanted”.

La serie non poteva che riprendere con Peter  afflitto ed avvilito per la fuga di Neal, che assorto nei suoi pensieri continua a ripetere nella sua mente sempre le stesse parole “Si. Penso che Neal dovrebbe essere libero.”  Quanta difficoltà nel pronunciarle e ora Neal è libero chissà dove e nessuno riesce a trovarlo.

Sotto il nuovo nome di James Maine, Neal in apparenza sembra godersi il suo tesoro con Mozzie, ma la nostalgia è difficile da reprimere e quando può salta fuori, come tutti i suoi scheletri nell’armadio.

Personalmente mi piace molto questa attenzione degli autori nel descrivere il carattere del protagonista, che nonostante la sua fama di criminale maledetto, nonostante il suo sangue freddo e la grande intelligenza, infondo ci viene presentato spesso nelle sue incertezze, così da apparire più vicino a noi spettatori.

Ma torniamo a noi. Al FBI giunge l’agente Kyle Collins, inviato dall’UAI per trovare il disperso Neal. La new entry preoccupa non poco Peter, costretto a rintracciare Ellen Parker pur di salvare Neal, riuscendo a scovarlo prima del collega. Il modo bizzarro con cui Peter, Diana e Jones riesco a capire il rifugio di Neal è senza precedenti, un vero colpo di stile…perfetto stile Caffrey!

Non posso non citare anche Elizabeth ed il suo contributo alla ricerca. Il personaggio della signora Burker è davvero pieno di risorse. Intelligente e comprensiva trovo che sia uno dei personaggi migliori della serie, in una serie dove i personaggi rappresentano davvero uno dei punti di forza dell’intero telefilm.

Nel frattempo nelle calde terre di Capo Verde, Neal vive alla giornata, tra dipinti, sculture e Maya, una giovane barista molto affascinante. Ma l’esperienza di una vita, ha insegnato a Neal una lezione prima di tutto: le cose belle sono destinate a finire prima o poi. Che sia sempre così per il nostro protagonista?

L’arrivo di Collins e Peter a Capo Verde sconvolge tutti i progetti di Neal e Mozzie.

Devono scappare e se “Neal scappa, Mozzie scappa”, ma questa volta c’è anche Peter con loro.

Che bello rivederli tutti e tre insieme a pianificare l’ennesima fuga!

Peccato che Neal abbia avuto la brillante idea di chiedere aiuto al signor Dobbs, un uomo inaffidabile che lo consegna direttamente nelle mani sbagliate. Cosa succederà ora al nostro truffatore preferito? Riuscirà a fuggire? Peter e Mozzie potranno salvarlo?

Di una cosa sono sicura: con Neal Caffrey tutto  è possibile!

Nel complesso è stato un bell’episodio. Certo, “Wanted” ha tutte le caratteristiche di un episodio di esordio, che ha posto le basi per la trama della stagione che si svilupperà lungo il periodo estivo, in ogni caso ho trovato la storia avvincente e sono felice per lo sviluppo degli eventi.

È difficile che White Collar possa deludermi e per ora non ho motivo di ricredermi!

 

Madame Tussauds

Convertita alle serie tv in giovane età, ha trascorso l’infanzia sognando di essere una sorella Halliwell, circondata da un gruppo di amici scatenati come quelli di Friends, ma validi ed eterni come quelli di Dawson’s Creek. E’ passata all’adolescenza ammirando le feste in piscina di OC e le avventure mozzafiato di Sydney Bristow di Alias, ritagliando un po’ di tempo per i medici impareggiabili di ER, ma senza scordare gli eroici bagnini di Baywatch. Oggi nel fiore dell’età, si augura un ambiente di lavoro come quello di Ally BcBeal, con il successo e la bravura di Dottor House, un marito come Neal Caffrey ed un amante come Damon Salvatore, per una vecchiaia scoppiettante come quella di Nora Walcker.

Articoli correlati