fbpx
Attori, Registi, ecc.

Westworld 2: Thandie Newton parla dell’evoluzione di Maeve

Thandie Newton

Dopo il sesto episodio della seconda stagione di Westworld, Thandie Newton, che nella serie interpreta Maeve, parla dell’evoluzione del suo personaggio e di cosa potrebbe attenderla nel futuro della serie.

DISCLAIMER: l’articolo contiene grossi spoiler sull’ultimo episodio andato in onda, “Phase Space”.

“We each deserve to choose our fate. Even if that fate is death.”

(Tutti noi meritiamo di scegliere il nostro destino. Anche quando questo destino è la morte.)

In una seconda metà di stagione che vede ancora la storyline di Dolores procedere lentamente (ma questo potrebbe forse cambiare con il prossimo episodio), Maeve continua a dominare la scena. La donna sta affrontando il proprio personale percorso verso la presa di coscienza di se stessa ma sembra che allo stesso tempo il suo viaggio rappresenti la filosofia stessa della serie. Il sesto episodio della seconda stagione di Westworld, “Phase Space” ci ha fatto dire addio allo Shogun World (anche se ce ne siamo portati via un pezzo), cominciando un nuovo capitolo con una nuova Maeve che ha già ritrovato sua figlia (con qualche complicazione, come abbiamo visto).

Thandie Newton

Thandie Newton in una scena del sesto episodio

Thandie Newton parla dell’evoluzione di Maeve

Thandie Newton, attrice che interpreta Maeve, ha parlato del suo personaggio su The Hollywood Reporter, confermando l’importanza dell’arco narrativo appena concluso perchè “è un’esperienza parallela tra la sua storia, quella del suo alter ego nello Shogun World, e chissà quanti altri all’interno del parco”.

“Anche i personaggi che abbiamo visto qui stando distruggendo il loop, cominciano a improvvisare” ha detto l’attrice. “Una persona dice loro la verità, e da qui la cosa continua a crescere, ispirando gli altri. È come se parte della rivoluzione di Maeve sia diventata quella di trovare (e liberare) persone disperate che come lei cercano una via d’uscita dal trauma che sono costrette a vivere. Il parallelo della storia di Akane – che sia con la figlia di Maeve o con Clementine – ha avuto un impatto enorme su di lei. L’ha spinta a cercare di liberare non solo sua figlia, ma anche quelli come lei che sono stati manipolati tutta la loro vita”.

LEGGI ANCHE: 9 domande che attendono una risposta dopo il midseason

Maeve, la liberatrice degli altri hosts?

Il sesto episodio ci ha quindi mostrato l’incontro tra Maeve e quella che lei vede come sua figlia. Che ha però – come abbiamo visto – una nuova madre. A partire da questa rivelazione gli eventi si sono susseguiti molto velocemente, e non abbiamo ancora visto come Maeve deciderà di agire in proposito. Quello che abbiamo notato invece, è che non abbia usato la sua “voce” per fermare i membri della “Ghost Nation”. Si è semplicemente limitata a correre via con sua figlia. Perché?

Che Maeve possa diventare una sorta di liberatrice degli altri hosts? “All’inizio della seconda stagione di Westworld, a Maeve non importava affatto degli altri hosts” ha precisato la Netwon. “Il suo viaggio nello Shogun World cambia tuttavia questa prospettiva. Da un lato abbiamo Dolores [Evan Rachel Wood] a cui interessa liberare gli altri hosts solo se essi accettano di seguire ciò che lei crede sia giusto, la sua rivoluzione. Maeve è diversa invece, crede in una liberazione che arrivi da un’auto-realizzazione”.

LEGGI ANCHE: Il labirinto è diventato reale. Recensione episodio 2.01

Non ci resta quindi che aspettare il prossimo episodio di Westworld per scoprire dove porterà il nuovo percorso intrapreso da Maeve. Insieme agli altri colpi di scena che lo scorso episodio ci ha regalato.

Qui sotto potete vedere il promo del prossimo episodio, “Les Ecorches”:

Comments
To Top