fbpx
Attori, Registi, ecc.

Westworld: dove ci lascia il finale della seconda stagione?

Westworld 2

Il finale di stagione di Westworld 2 ci ha lasciato con qualche risposta e nuove domande (tra un colpo di scena e l’altro). Facciamo un recap di tutto quello che è successo nella seconda stagione per capire dove ci porterà il futuro della serie.

AVVISO: l’articolo contiene spoiler da tutta la seconda stagione di Westworld, incluso l’episodio finale.

Ormai lo abbiamo capito tutti da molto tempo: Westworld non è una serie TV molto facile da seguire. Tra salti temporali al limite del surreale e profondi interrogativi sull’identità umana e sul libero arbitrio, ogni episodio ci lascia sempre con una certa confusione e con molte domande su ciò che abbiamo appena visto. Tanto più se si tratta dell’episodio che chiude la stagione.

Prima di guardare al futuro della serie, fermiamoci quindi un attimo e cerchiamo di capire cosa sia successo durante tutta la seconda stagione: tutti gli eventi e i personaggi che si sono susseguiti e che, un passo dopo l’altro, ci hanno portato al decimo episodio.

LEGGI ANCHE: Evan Rachel Wood: 11 cose che non sai sull’attrice della serie

Il DESIDERIO DI IMMORTALITÀ

Westworld 2: una scena con William

Una delle rivelazioni più forti della seconda stagione di Westworld è senza dubbio quella del vero scopo del parco. La Delos Inc., la compagnia che lo acquista divenendone la proprietaria, lo usa per monitorare gli “ospiti” piuttosto che i “residenti”. L’obiettivo è quello di registrarne il comportamento e di utilizzare i dati raccolti per creare copie digitali delle loro menti da collocare in corpi robotici. Insomma, uno dei desideri più antichi e duri a morire della specie umana, ossia quello dell’immortalità.

Lo abbiamo visto chiaramente nel quarto episodio, “L’enigma della Sfinge“. Un giovane William esegue un test dopo l’altro su una copia di James Delos anni e anni dopo la morte dell’uomo (o del suo corpo almeno).

Il tentativo di impiantare la mente di Delos in un corpo robotico però fallisce. La mente dell’uomo impazzisce sistematicamente, copia dopo copia, fino a che William stesso abbandona il progetto.

IL RITORNO DI FORD

Westworld: Il ritorno di Ford

Quando abbiamo visto il Dr. Robert Ford morire per mano di Dolores alla fine della prima stagione, abbiamo tutti pensato (e sperato) che sarebbe riuscito a tornare in qualche modo. E per la gioia dei fan, così è stato. Almeno in parte. È la sua coscienza a tornare, piuttosto che il suo corpo. Ford riesce a sfruttare le ricerche finanziate da Delos per salvare una copia della propria mente nel sistema centrale del parco. Anche se solo al suo interno, rimane quindi a tutti gli effetti “vivo”.

LEGGI ANCHE: Ben Barnes: le 10 cose che non sapete sull’attore di The Punisher

Proprio la seconda stagione di Westworld ci permette di comprendere appieno la visione di Ford del mondo e della specie umana. Quello che vuole è che i “residenti” del parco prendano il sopravvento sul mondo reale sostituendo gli umani, che vede come “difettosi” e che devono pertanto essere rimpiazzati.

L’OLTRE VALLE

Westworld: Dolores e Bernanrd in una scena cruciale del finale di stagione

Durante tutta la seconda stagione, l’Oltre Valle diventa la vera e propria ossessione di Dolores. Una meta per cui è disposta a sacrificare chiunque e ad allearsi con chiunque. Questa misteriosa valle dovrebbe essere una specie di terra promessa per i “residenti” e dovrebbe offrire una via di fuga dal parco.

Tutte le storyline principali finiscono praticamente in questo luogo: da Dolores a Bernard, da Maeve a William che, arrivato a questo punto, comincia a mettere in dubbio la sua stessa realtà.

Nella valle si trova la Forgia, un luogo in cui sono custoditi tutti i dati sugli “ospiti” e da cui è possibile accedere a un nuovo mondo (digitale). Dolores apprende quello che può dai dati sugli ospiti, ma non è interessata alla terra promessa, che considera tanto finta quanto il parco stesso. La donna vuole raggiungere il mondo reale e distruggere gli umani.

A COSA È SERVITO INTRODURRE LO SHOGUN WORLD?

westworld seconda stagione

Westworld 2: Maeve nell’episodio ambientato nello Shogun World

Da un lato la risposta a questa domanda è semplice. Lo Shogun World è servito a rendere Maeve la badass che abbiamo imparato ad amare ancora di più di quanto già non facessimo nella prima stagione. L’abbiamo incontrare il suo “doppio”, e formare con lei un legame profondo, basato sull’amore con cui entrambe le donne erano determinate a proteggere quella per loro era la loro figlia. E poi l’abbiamo vista scoprire di poter controllare gli altri “residenti” con la mente. 

LEGGI ANCHE: Thandie Newton parla dell’evoluzione di Maeve

La missione di Maeve (al contrario di quella di Akane) ha successo alla fine, ma allo stesso tempo le costa la vita. Possiamo solo sperare che un personaggio così importante trovi il modo di ritornare in futuro. Dopotutto abbiamo visto Dolores fuggire con le unità di controllo di alcuni “residenti”. Potrebbe benissimo esserci anche quella di Maeve (noi certamente lo speriamo).

DOVE CI LASCIA IL SEASON FINALE DI WESTWORLD 2

L‘episodio finale della seconda stagione di Westworld riesce a risolvere un bel po’ di dubbi lasciati in sospeso. Capiamo l’intero arco narrativo di Bernard e il perché i suoi ricordi fossero così confusi tutto il tempo (confondendo a loro volta noi con l’abbondanza di timelines).

Nel frattempo ci lascia con una situazione del tutto nuova. Dolores riesce a raggiungere il mondo reale, pur se nel corpo di Charlotte Hale. Nell’ultima scena in cui la vediamo, la donna ha tuttavia ricostruito il suo corpo e quello di Bernard (e forse altri?). Entrambi si trovano quindi nel mondo reale, ma con visioni sull’umanità e sul suo destino completamente opposte. Dolores vuole distruggere gli uomoni, Bernard vuole proteggerli. Questo sarà probabilmente uno dei conflitti predominanti nella terza stagione, anche perché secondo Dolores, il loro scontro sarebbe necessario alla sopravvivenza della specie nel mondo reale.

LEGGI ANCHE: Ben Barnes parla di Logan e delle diverse timelines

E LA SCENA POST-CREDITS?

Westworld 2: William nella scena post credits

In pieno stile Marvel, il Season Finale di Westworld ci lascia con una scena post-credits. Vediamo William mentre viene sottoposto allo stesso test che lui aveva per anni eseguito con James Delos. Jonathan Nolan e Lisa Joy, creatori della serie, hanno confermato che questa scena rappresenta un’anticipazione di ciò che vedremo nella terza stagione.

Nonostante sia evidente che il William protagonista di quest’ultima scena sia un robot, non è detto che lo sia stato anche quello che abbiamo seguito nel corso della serie. La scena potrebbe ambientarsi in un imprecisato punto del futuro. Diciamo quindi che probabilmente ci aspettano in futuro tante confuse timelines quante quelle che abbiamo visto finora.

Non ci rimane che aspettare quindi. E l’attesa potrebbe essere anche abbastanza lunga.

La terza stagione di Westworld potrebbe infatti non tornare su HBO prima della fine del 2019 o l’inizio del 2020.

Comments
To Top