fbpx
News Serie TV

Weekly TV Rating Special: un anno di ABC

Ad un mese circa dagli upfronts in cui sapremo veramente cosa succederà l’anno prossimo per la tv broadcast americana, proviamo a fare un analisi di quello che è successo quest’anno e proviamo ad immaginare cosa succederà. Questa analisi la faremo canale per canale, ovviamente sui broadcast, visto che le cable tv funzionano con altre logiche e partiamo dalla ABC.

abcVisto che siamo al primo di questa serie di articoli, facciamo alcune considerazioni generali che però sono valide per tutti i canali. Le tv principali stanno perdendo pubblico, un po’ a vantaggio delle tv via cavo, un po’ a vantaggio di altri media, e questo è un dato di fatto con cui ormai bisogna convivere; non possiamo più tornare indietro ad anni fa, ma questo è anche un bene, nel senso che c’è più offerta e più modalità di fruizione, ma, chiaramente, i network non possono più fare valutazioni con confronti con il passato. C’è anche chi sostiene che gli indicatori stabiliti dalla Nielsen (su cui si basano i rating di cui discutiamo ogni settimana) siano datati e da sostituire, inserendo media diversi, possibilità di fruizione diversa e social media, ma c’è un problema di fondo: i network non investono sulla rilevazione dei rating per sapere se uno show piace in senso lato, ma vogliono sapere quanta gente guarda uno show e le pubblicità che ci sono in mezzo, visto che queste danno un contributo fondamentale alla realizzazione di una serie. Le pubblicità, per un broadcast, sono viste principalmente nella visione “live” e quindi quello interessa. C’è chi parla anche di diffusione twitter o social, ed è bello e fa colore, ma, è dimostrato, se uno twitta durante le pause pubblicitarie, le pubblicità non le guarda, quindi: tanto twitting, una volta fa notizia, spesso, da fastidio ai pubblicitari.

Ma veniamo all’ABC: rete che comunque rimane una delle leader (come produzione seriale), ma che quest’anno ha visto un erosione costante dei suoi dati. Vediamo le cose per categoria:

Drama

La Domenica quest’anno è stata costruita intorno all’accoppiata Once Upon a Time e Revenge, con uno show a traino: prima 666 Park Avenue, poi Red Widow. Gli show a traino si sono rivelati entrambi flop e nessuno dei due vedrà la prossima stagione. OUaT e Revenge torneranno, ma quest’anno hanno perso notevolmente; colpa,  per il primo, di un ingolfamento nella scrittura che s’è rivelata meno originale della prima stagione, mentre per il secondo ha inciso notevolmente una programmazione di continue e lunghe pause che hanno disturbato molto.

Al lunedì, col traino di Dancing with the stars, è stato programmato Castle, che ha avuto una resa media, costantemente in lotta con Hawaii Five-O della CBS ma costantemente battuto da Revolution della NBC. Tornerà

Scandal 213cIl martedì in midseason sta passando Body of Proof che sembra abbastanza alla frutta. Ogni tanto ha spasmi di vita, ma poca roba. Gli diremo addio.

Il mercoledì in coda alla serata comedy è stato programmato Nashville. La prima parte di stagione è stata su un buon livello, ma in midseason il calo è stato vistoso, anche a causa del calo della serata comedy in toto, tanto da riportarlo in dubbio. Dovrebbe tornare

Il giovedì è la serata Shonda: Grey’s e Scandal. Quest’ultimo è stato il successo della stagione ABC, grande crescita, dati stabili e concorrenza di Elementary costantemente battuta. Il problema della serata è stato il terzo show: prima Last Resort, poi Zero Hour. Flop totali e gran colpa alla programmazione: mettere due serie più “maschili” nella serata più “femminile” di ABC e non al traino, ma prima, in uno slot in cui, da prodotti freschi, vanno a contrastare le superhit The Big Bang Theory e Two and a half man. Shonda torna, il resto, chiaramente, no.

Comedy

Il martedì c’era la serata late comedy (alle 10) con Don’t Trust the B… e Happy Endings (poi spostato al venerdì): flop totale e Don't trust the b in Apartment 23programmi cancellati (o praticamente cancellati). Anche qui la programmazione casuale ha inciso parecchio.

La serata comedy del mercoledì è punto forte della rete, con principalmente Modern Family, e se, nella prima parte di stagione, è stata buona, nella seconda parte c’è stato un vistoso calo; l’anello più debole è stato The Neighbors, unico in dubbio, il resto dovrebbe tornare tutto.

Il venerdì Comedy è invece andato oltre le previsioni, specialmente Last Men Standing, con ottimi risultati e un po’ meno con Malibù County. Il primo tornerà sicuramente, il secondo probabilmente.

Sviluppi

3 slot liberi per i Drama e 3/4 per le Comedy. Al momento sicuramente verrà inserito Wonderland, lo spin-off di OUaT e sembra probabile Killer Woman, il rifacimento di una serie argentina. Verrà inserito  almeno un altro drama, forse un procedural legale, mentre per la parte comedy tutto è ancora in lavorazione, ma le maggiori novità si potranno vedere li, probabilmente anche con un reset delle 4 comedy del mercoledì con l’inserimento di qualcosa di nuovo nel gruppo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio