fbpx
News Serie TV

Weekly TV Rating: Blood&Oil e The Player virtualmente cancellati. Ufficialmente cancellato The Whispers

Eccoci tornati ai rating per vedere cosa è successo di importante nelle ultime due settimane. Un po’ di situazioni iniziano a definirsi e alcuni dei flop di inizio stagione si confermano tali e quindi, in via ufficiosa, iniziano a chiudere baracca. Una cosa sicuramente la si nota in questa stagione, non abbiamo visto finora show tolti dalla programmazione come accadeva negli anni passati, dopo soli 3 o 4 episodi, ma c’è un nuovo metodo di cancellazione: la riduzione degli episodi ordinati. Sicuramente un passo avanti (sempre che resti tale) rispetto al togliere dal palinsesto un programma, perché almeno gli si da degli episodi per chiudere (in modo raffazonato, forzosamente, ma almeno chiude) che è sempre meglio di niente.

Le prime vittime di questa nuova “buona morte”, dopo Minority Report, sono Blood&Oil (il Revenge dei poveri) e The Player a cui è stato ridotto l’ordine rispettivamente a 10 e 9 episodi. Insomma, arrivano fino alla pausa natalizia e lì ci saluteranno per sempre. Molti altri ancora rischiano una chiusura anticipata o, più che un rischio, diciamo che siamo in attesa di comunicazione e sono programmi come CSI Cyber, Grandfathered e The Grinder, Undateable e Undateable e altri sono sul filo di lana. Ci sono anche cancellazioni vere e proprie di programmi fuori onda come The Whispers, Defiance e Dominion.

Non solo cattive notizie.. ci sono anche quelle buone. Un ristretto numero di nuovi show ha avuto l’ordine a stagione completa che non significa automatico rinnovo, ma buone possibilità di farcela e sono Quantico, Blindspot, Limitless, Rosewood e Dr. Ken. Tra le fuori onda segnaliamo il rinnovo di Switched at Birth

Ma sandiamo a vedere i dati, come al solito, canale per canale:

ABC

modernfamily

I top della settimana:
The Middle 1,9 (-0,1)
The Goldbergs 2,1 (+0,1)
Modern Family 2,7 (=)
Grey’s Anatomy 2,4 (+0,1)
Scandal 2,5 (+0,1)
How to get Away with Murder 2,1 (+0,1)
Last Man Standing 1,2 (-0,1)
Dr. Ken 1,2 (-0,1)

In mezzo al guado:
Quantico 1,6 (=)
Once Upon a Time 1,6 (=)
The Muppets (in pausa – ultimo 1,3)
Fresh off the boat (in pausa – ultimo 1,4)
Agents of SHIELD 1,5 (+0,1)
Black-ish 1,8 (=)

I flop:
Blood & Oil 0,9 (=)
Castle 1,1 (=)
Nashville 1,1 (=)

Di Blood&Oil abbiamo annunciato la chiusura, Castle e Nashville restano appesi ad un filo, il network dovrà vedere se ha qualcosa di valido con cui sostituirli, ma le prestazioni non sono buone. The Muppets, in pausa questa settimana, sta calando in modo preoccupante, in 4 settimane ha perso quasi il 60% del pubblico del pilot… se continua su questa strada vedo inevitabile una chiusura.

Quantico e OUaT sono più o meno stabili ma per la domenica restano quasi insostituibili, mentre il blocco Shonda continua a dimostrare un certo appannamento, ma, senza giri di parole, la situazione in ABC è ancora che decide la Rhimes cosa vuole continuare e per quanto, quindi sta solo a lei scegliere.

CBS

TBBT

I top:
The Big Bang Theory 3,9 (=)
Life in pieces 2,1 (+0,3)
NCIS 2,2 (+0,1)

In mezzo al guado:
Madam Secretary 1,2 (-0,3)
Scorpion 1,8 (+0,1)
NCIS New Orleans 1,6 (+0,1)
Limitless 1,4 (=)
Criminal Minds 1,6 (-0,1)
Blue Bloods 1,2 (+0,1)

I flop:
The Good Wife 1,1 (-0,1)
CSI Cyber 0,7 (-0,1)
NCIS LA 1,3 (+0,2)
Code Black 1,2 (=)
Hawaii Five-O 1,0 (=)

CSI Cyber ormai è virtualmente cancellato e sulla stessa strada probabilmente anche Hawaii Five-O e Code Black. The Good Wife potrebbe essere in chiusura perché ormai la storia si tracina e gli ascolti sono peggio di sempre. Anche Madam Secretary questa settima cala ma lo teniamo ancora nel limbo perché “una rondine non fa primavera” nemmeno visto al contrario…

Con NCIS e Life in Pieces (oltre a TBBT) in salute, il resto del canale stenta sempre di più. Criminal Minds è in difficoltà come non mai e Limitless si porta anche a casa una stagione completa ma, nello stesso slot, l’anno scorso Person of Interest faceva risultati migliori, quindi il rinnovo deve ancora giocarselo ampiamente.

CW

the-flash-tv-series

I top:
The Flash 1,4 (=)
Arrow 0,9 (-0,1)

In mezzo al guado:
iZombie 0,5 (=)
Jane the virgin 0,4 (=)
Supernatural 0,6 (-0,2)

I flop:
Crazy Ex Girlfriend 0,3 (=)
The Vampire Diaries 0,5 (-0,1)
The Originals 0,4 (-0,1)
Reign 0,2 (-0,1)

Dopo un anno buono che faceva sperare la CW in una gran crescita, l’inizio di questa stagione rappresenta una doccia gelata. Se Flash e Arrow sono ancora dei successi per il canale, il resto latita. Possiamo ancora salvare iZombie e Jane the Virgin perché nei loro slot non sono così cattivi o Supernatural più perché alla sua età può anche essere ondivago, ma non danno sicuramente le soddisfazioni che ci si aspettava.

Quelli invece che vanno male sono invece Vampire Diaries, da chiudere a fine anno tassativamente, l’unico nuovo show CEG e i due show alla terza stagione TO e Reign. Essendo alla terza stagione (lunga) dovrebbero portare a casa il rinnovo, cosa abbastanza scontata per gli Originali, mentre Reign sta iniziando a dar da pensare al network con rating al limite della sparizione mediatica

Fox

Empire

I top:
Rosewood 1,6 (+0,2)
Empire 4,8 (+0,1)

In mezzo al guado:
Brooklyn Nine-Nine 1,2 (-0,1)
Last Man on Earth 1,0 (-0,2)
Gotham 1,3 (-0,2)
Scream Queens 1,0 (=)
Bones 1,2 (+0,1)

I flop:
Minority Report 0,6 (-0,1)
Granfathered 1,0 (=)
The Grinder 0,9 (=)
Sleepy Hollow 0,8 (=)

Tolto il caso Empire, Rosewood è l’unico show che resiste a livelli decorosi (per Fox) e infatti si porta a casa la stagione piena, mentre anche  Brooklyn Nine-Nine va nella zona grigia del canale.

Vista la situazione poco confortante e i rinnovi abbastanza sicuri di Empire, Rosewood e BNN, tornano a guadagnare buone speranze sia Gotham che Scream Queens. In quest’ultimo caso, nonostante rating non troppo elevati, il programma si posiziona a metà classifica per quanto riguarda gli ascolti interni del canale e soprattutto i rapporti della Fox con Murphy fanno pensare come difficile ad un mancato rinnovo almeno per un’altra stagione.

Quelli invece tra i flop nella scheda sopra dovrebbero lasciarci tutti senza grandissime sorprese.

NBC

2015-0817-Blindspot-AboutImage-1920x1080-KO

I top:
Blindspot 2,1 (-0,4)

In mezzo al guado:
Chicago Fire 1,6 (-0,2)
Law & Order SVU 1,5 (=)
Chicago P.D. 1,4 (-0,1)
The Blacklist 1,4 (=)

I flop:
The Misteries of Laura 1,1 (+0,1)
Heroes Reborn 1,1 (=)
The Player 0,8 (+0,1)
Undateable 0,7 (-0,2)
Truth to be told 0,6 (-0,1)

Con Minority Report virtualmente cancellato e Undateable e Truth to be Told che lo seguiranno e i misteri di Laura che rischiano a fine stagione, forse, ma dico forse, Heroes Reborn potrebbe guadagnarsi un prolungamento di vita. Non è detto, ci mancherebbe, perché magari si preferisce gestirla come una serie evento e lasciare perdere, ma nel canale c’è roba che va peggio, lo show di Kring è uno dei pochi prodotti da NBC e affiliate e quindi al canale costa molto meno di tanti altri, quindi un pensierino potrebbero farcelo.

Eye on Cable

The-Walking-Dead-Season-5-Comic-Con

The Walking Dead con la premiere era tornato a 7,4, il solito risultato col botto anche se un po’ meno dei precedenti e con il secondo episodio torna ad un normale 6,2. Tanto calo? Si, ma capita a TWD con gli episodi in mezzo tra primo e ultimo, niente di anormale e, a meno di scelte dei produttori, un minimo di 10 stagioni non ce le toglie nessuno.

American Horror Story Hotel, invece, in due settimane crolla dal 3,0 della premiere e con una caduta del quasi 50% si assesta a 1,7. Qui il crollo è tanta roba invece, figlio, leggendo le critiche, di una peggiorata qualità recitativa e di scrittura e, probabilmente, di un prodotto che sta perdendo la sua carica di attrattività. Probabilmente verrà confermato lo stesso, ma per quanto ancora?

Gli show invece che stanno mostrando picchi di scrittura enormi come Homeland, The Affair e The Leftovers stanno combattendo con una grossa scarsità di pubblico (rispettivamente 0,4 – 0,2 – 0,4). Fa male agli occhi vedere questa cosa ma credo che l’aspetto artistico qui possa prevalere sulle logiche puramente commerciali e far si che certi programmi che rappresentano un fiore all’occhiello dei canali per avere un “buon nome” e conquistare abbonamenti vadano verso un rinnovo per meriti squisitamente di buon gusto.

Stesso discorso spero valga anche per Fargo, nonostante FX possa essere più venale rispetto ad HBO e Showtime, perché anche questa perla porta a casa uno 0,3 tanto quanto sullo stesso canale The Bastard Executioner, ma con una sostanziale differenza di classe.

Stessi risultati molto poco visibili per una serie di altri programmi che ballano tra lo 0,3 come Z Nation e Satisfaction e lo 0,0 di Manhattan con risultati nel mezzo per Heaven e The Knick con però accettabilità diverse in base al canale che le ospita (canali che hanno diversi livelli di rating e aspettative) e che sintetizziamo nei colori di cancellazione e possibilità di rinnovo.

Legenda: in rosso le serie a rischio cancellazione anticipata o a fine stagione (o all’ultima stagione), in verde le serie probabilmente rinnovate, in arancione le serie in bilico, in blu le serie già rinnovate. I dati del venerdì e sabato della cable tv si riferiscono alla settimana precedente.

Spiegazioni tecniche – come leggere i dati: Cosa sono i rating? quelli che esponiamo qui sono semplicemente la percentuale di pubblico americana tra i 18/49 anni che guarda un determinato show, ossia la percentuale di persone nella fascia di età che spende e che interessa ai pubblicitari che sono quelli che danno alle tv i soldi per fare gli show. Certo, non sempre questo è il dato più importante: ci sono canali che puntano ad altre fasce d’età (CW, ABC Family) o sono non supportati da pubblicità (Showtime, HBO) ma vivono sugli abbonamenti. Per non complicarci troppo la vita, comunque ci limitiamo a questo dato indicativo.
Il Live+7. Di cosa stiamo parlando? Con la visione in “diretta” delle serie sempre più asfittica, da qualche tempo ha preso sempre più importanza il dato relativo alla visione degli show nelle repliche e nella visione differita e registrata (DVR) perché comunque continua a mantenere al suo interno la pubblicità e può essere un aiuto per capire se uno show ha potenziale o meno. Certo, non ha ancora l’importanza del dato della prima messa in onda, ma può aiutare a decidere per gli show in bilico.

Fonti: Tvbythenumber, Thefutoncritic, EN Wik

Comments
To Top