fbpx
News Serie TVSerie Tv

Watchmen: forti dubbi sulla produzione della seconda stagione

La seconda stagione di Watchmen potrebbe non accadere mai.
Ne hanno parlato negli scorsi giorni Deadline e USA Today. Damon Lindelof, subito dopo la messa in onda dell’ultimo episodio della prima stagione, aveva accennato al fatto che il lavoro per lui poteva essere considerato concluso.

Seconda stagione di Watchmen: sì!

Tuttavia Casey Bloys, presidente della programmazione televisiva HBO, aveva riportato un po’ di speranza a tutti i fan sostenendo che il futuro di Watchmen fosse nelle mani di Lindelof:

‘Davvero, arrivati a questo punto tutto sta a Damon, sta pensando sul serio al da farsi. Non so neppure io se lo show potrebbe tornare oppure definirsi concluso. Credo però che la cosa certa è che Damon, in maniera brillante, abbia dato il via a questo incredibile mondo. Sto dicendo che potrebbe anche esserci un’altra versione, con personaggi completamente diversi. Ma né io né Damon lo sappiamo, come andrà avanti’.

Bloys ha dato carta bianca allo sceneggiatore:

‘Se vuole fare una seconda stagione, fantastico. Se vuole creare qualcosa di nuovo nello stesso mondo, fantastico. Se vuole fare qualcosa di completamente diverso, lo supporterò’.

damon lindelof
Photo by Alberto E. Rodriguez – © 2015 Getty Images – Damon Lindelof

Seconda stagione di Watchmen: no!

La risposta di Damon Lindelof non si è fatta attendere. A USA Today ha dichiarato che non ha nessun interesse nel lavorare ad una seconda stagione. Ha anche ammesso, però, che dà la sua benedizione al canale e a qualsiasi storyteller si faccia avanti per realizzare la seconda stagione di Watchmen.

LEGGI ANCHE: L’esordio televisivo di Watchmen, recensione prima puntata

A questo punto, tuttavia, sembra davvero difficile che la HBO possa produrre una seconda stagione senza Lindelof. Si aspettano commenti ufficiali.

Mario Altrui

Web Content Editor per Telefilm Central dal lontano 2014. Scrivo pareri soggettivi richiesti da nessuno sulle mie serie televisive preferite.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button