fbpx
0Altre serie tv

Verso la riapertura dei set a Vancouver, via libera alle riprese di Riverdale, The Flash , The Good Doctor e tante altre

Tutte le produzioni televisive, che hanno base a Vancouver potrebbero riaprire i set prima di quanto si pensasse.

riverdale

Mentre il CreativeBC (società no-profit, che si occupa di promuovere arte e spettacolo nella Columbia Britannica, provincia appunto di Vancouver, e che collabora con il suo governo) ha dichiarato che:

‘I produttori possono ricominciare le proprie attività’,

Ci sono ancora alcune questioni in sospeso, prima che la quinta stagione di Riverdale, The Flash e tutte le serie TV della CW, The Good Doctor e più di altri 30 telefilm ritornino a girare nella metropoli canadese.

Linee guida per le produzioni televisive

CreativeBC sta lavorando con una coalizione dell’industria per sviluppare delle linee guida per la sicurezza, che saranno rese note a metà giugno, ha fatto sapere un portavoce dell’agenzia a Deadline.

Da quanto fatto sapere da membri del settore da Vancouver, bisognerà lasciar passare il 1° luglio (Canada Day), prima che le cose inizino a muoversi.

Dal canto suo la California vuole riaprire il settore dello spettacolo, pertanto tutti devono avere un piano.

I produttori devono creare un piano di sicurezza e prevenzione per quanto riguarda il Covid-19, in concomitanza con i protocolli rilasciati e delle procedure per ridurre la trasmissione del virus.

Questo è quanto contenuto nei protocolli di Salute e Sicurezza per l’industria cinematografica del 5 giugno, firmati dal WorkSafeBC.

‘I produttori devono collaborare con il cast e le crew a comitati di salute e sicurezza, nell’identificare protocolli per i propri dipendenti’.

Ovviamente, essendo un settore che frutta all’economia di questa provincia canadese più di 2 miliardi l’anno, con circa 70.000 lavoratori, forzatamente in stand by da marzo, c’è molta pressione per riportare queste persone al lavoro:

Non c’è bisogno di un piano formale per iniziare le operazioni, ma è obbligatorio svilupparne uno, mentre si protegge la sicurezza dei propri lavoratori’; questo quanto detto dalla WorkSafeBC a studios e produttori.

LEGGI ANCHE: Netflix marzo 2020: Ozark, Elite, Riverdale 3 e molto altro

Restrizioni da superare prima del ciak post Covid

Sebbene a Vancouver scalpitino per riprendere le produzioni delle serie TV, Ottawa ha imposto uno stop ingombrante alla frontiera con gli Stati Uniti: fino al 21 giugno, infatti, solo i lavoratori essenziali e una manciata di eccezioni hanno il permesso di attraversare il confine in entrambe le direzioni. Tutti gli altri dovranno aspettare il 30 giugno.

C’è anche un altro intoppo: per il momento tutte le persone che arrivano a Vancouver devono mettersi in quarantena per 14 giorni. Questa misura è in vigore fino alla fine del mese, ma potrebbe essere estesa.

Quindi bisognerà attendere per sapere esattamente quando i ciak post covid avranno inizio!

Comments
To Top