fbpx
News Serie TVSerie Tv

Upfronts 2012-2013: The CW

Ed eccoci all’ultimo articolo sugli Upfronts ( ABC, NBC, CBS, FOX ): è il turno della CW.

Serie rinnovate: 90210, Supernatural, The Vampire diaries, Gossip girl (ultima stagione da 11 episodi) e a sorpresa Hart of dixie e Nikita.

Serie cancellate/terminate: One tree hill, The secret circle, Ringer

Il network CW, che quest’anno è guidato totalmente da Mark Pedowitz (ex presidente ABC)  in parte sorprende con i rinnovi: sopravvive l’action drama Nikita che  avrà una stagione da 22 episodi, segno dell’apprezzamento per la qualità dello show che al venerdì ha perso ascolti, e Hart of dixie, l’unica nuova serie che con traino inesistente che ha retto per tutta la stagione. Cancellati invece il nuovo drama di Sarah Michelle Gellar con ascolti bassi, e a sorpresa The secret circle che nell’ultimo mese aveva ottenuto ascolti mediocri considerata la messa in onda nella forte del giovedì alle 9.00.

Sicuramente scelta rischiosa, ma molto apprezzabile! Altra sorpresa: quest’anno ordina ben 5 nuove serie, un record per il canale che per ordini si affianca agli altri grandi network.

Sembra chiara l’intenzione di ampliare il brand d’interesse e spingere il network  ad accogliere sia pubblico maschile e femminile giovane, a differenza degli scorsi anni, nel quale l’interesse era concentrato solo sulla fascia delle donne 18-34. Dietro queste decisioni sembra esserci  chiaramente  l’intenzione di uscire dalla crisi di ascolti che  sta affondando il canale negli ultimi anni.

Le 5 nuove serie:

Arrow

Livello di attesa: alto.

Dopo un naufragio Oliver Queen scompare per 5 anni, e  viene dato per morto. Quando tornerà a casa, a Starling City, gli equilibri familiari cambieranno e lo stesso protagonista creerà un alter-ego segreto, il vigilante Arrow che dovrà sistemare i problemi della sua società.

Cast azzeccato,  e trama interessante con grosse potenzialità di successo, Arrow sembra essere il pilot più solido del network che cerca disperatamente di recuperare i fan orfani del successo decennale di Smallville. Ce la farà? La buona intenzione c’è, glielo auguriamo.

Cast: Stephen Amell è Oliver Queen, Colin Donnell as Tommy, Katie Cassidy as Laurel Lance, David Ramsey as John Diggle, Willa Holland as Thea Queen, con Susanna Thompson as Moira Queen and Paul Blackthorne as Detective Quentin Lance.  Executive producers Greg Berlanti , Marc Guggenheim, Andrew Kreisberg  and David Nutte.  Il pilot è stato diretto da David Nutter la storia è di Berlanti e Guggenhein.  Stephen Amell è Oliver Queen, Colin Donnell as Tommy, Katie Cassidy as Laurel Lance, David Ramsey as John Diggle, Willa Holland as Thea Queen, con Susanna Thompson as Moira Queen and Paul Blackthorne as Detective Quentin Lance.

Beauty and the Beast

Livello di attesa: alto.

Catherine Chandler è una detective della omicidi, che tra un caso e l’altro cercherà di scoprire la verità sull’omicidio di sua madre. Nel far ciò si avvicinerà ad un dottore di nome Vincent da 10 anni nasconde un segreto: se ha scatti d’ira si trasforma in una bestia. L’inizio di un’intensa e complicata relazione tra i due.

Pilot potenzialmente interessante che mischia la componente procedurale, al soprannaturale e al tipico romance. Una mai dimenticata Kristin Kreuk torna sul piccolo schermo per interpretare la protagonista di questa nuova serie  “reboot” basata vagamente sulla serie omonima della CBS andata in onda a fine anni ’80. Uno show innovativo per il network, che cerca di attirare sia pubblico femminile interessato alla componente romantica/favolistica, che maschile per la parte crime. A me “ricorda” come impostazione Angel, non a livelli di trama ovvio,  ed è sicuramente da tenere d’occhio.

Cast: Kristin Kreuk as Catherine, Jay Ryan as Vincent, Max Brown as Evan, Nina Lisandrello  as Tess, Nicole Gale Anderson  as Heather, Austin Basis  as J.T., and Brian White  as Joe. Executive producers Jennifer Levin, Sherri Cooper , Bill Haber, Paul J. Witt  & Tony Thomas , Ron Koslow e Gary Fleder.

The Carrie Diaries

Livello di attesa: basso.

1984, la liceale sedicenne Carrie Bradshaw dopo la perdita della madre riesce a ottenere un posto come internship in una law firm di New York. L’inizio del suo grande amore per Manatthan…

Credo che in molti leggendo la notizia si siano chiesti, “Ce n’era bisogno?” La nuova serie che si propone come prequel di Sex and the city, sembra essere il solito teen drama ambientato negli anni ’80, che cerca di interessare il pubblico ormai disperso degli anni d’oro di Gossip girl e 90210 e di attirare l’attenzione con le vicende inedite di Carrie Bradshow. Forse dal punto di vista commerciale potrebbe stupire, ma lo eviterò come la peste!

Cast:  AnnaSophia Robb  as Carrie Bradshaw, Austin Butler as Sebastian Kydd, Ellen Wong as Mouse; Katie Findlay as Maggie Landers, Stefania Owen  as Dorrit Bradshaw, Brendan Doolingas Walt Reynolds, Chloe Bridges as Donna LaDonna, Freema Agyeman as Larissa Loughton  e Matt Letscher as Tom Bradshaw.   Il pilot è stato diretto da Micheal Arteta e scritto da Amy B. Harris

 

Cult

Livello d’attesa: alto.

Il giornalista investigativo Jeff Sefton  deride il fratello per la sua ossessione per  un programma televisivo. Quando poi scompare, forse attirato da una setta, inizia a indagare su cosa si nasconde dietro il tv show Cult e i suoi fan. Nel far ciò si avvicinerà a Skye Yarrow assistente del programma, sin troppo sospettosa riguardi gli oscuri eventi  che stanno accadendo.

Una delle novità più promettenti del network, e sicuramente anche dei pilot di quest’ anno è proprio Cult! La trama sembra complessa e originale, e il cast, con Matt Davis protagonista, è buono. L’idea di base è comunque rischiosa, e portare un telefilm del genere su un canale come la cw potrebbe essere un grosso rischio, o un’ottima sorpresa a livello di ascolti. Sicuramente indirizzato a un pubblico maschile, si propone di mischiare la componente thriller a quella procedurale. E’ sicuro che avrà 13 episodi per scelte qualitative seguendo la scia delle serie cable. Per ora almeno per il pilot, I’m in!

Cast: Matt Davis  as Jeff Sefton, Jessica Lucas as Skye Yarrow, Alona Tal as Kelly Collins and Robert Knepper  as Billy Grimm. Ha diretto il pilot Jason Ensler, scritto da  Rockne S. O’Bannon

 

Emily Owens, M.D.

Livello di interessa: medio/basso.

Emily Owens, laureata in medicina, inizio la sua carriera da tirocinante in un ospedale di Denver. Pensa che ormai i suoi giorni da liceale sfigata siano finiti, ma si sbaglia…

Nuovo medical alla Grey’s Anatomy con la protagonista interpretata da Mamie Gumer. Questo è quello che mi sento di dire su questa nuova serie, che per ora sembra solo voler riproporre la tipica situazione lavorativa/sentimentale di un gruppo di tirocinanti in un’ospedale. C’è da dire che gli attori non sono per niente male, e che per la CW è il primo vero e proprio medical a debuttare sul canale (Hart of Dixie non fa testo) e che quindi potrebbe interessare almeno una fetta del pubblico generalista amante di Grey’s, e ai tempi di E.R. e House. Quindi anche qui le possibilità di successo, e quindi risanamento dei profitti della CW, sono abbastanza alte. Certo bisogna vedere come lo realizzano, perchè la prova del nove è sempre dopo il pilot (The secret circle docet). A me per ora non fa nè caldo, nè freddo.

Cast:  Mamie Gummer as Emily, Justin Hartley as Will, Michael Rady as Micah, Aja Naomi King as Cassandra, Kelly McCreary as Tyra and Necar Zadegan as Gina.   Il pilot è stato diretto Bharat Nalluri.

Insomma un’ottima annata per il piccolo network prodotto dalla WB e dalla CBS. Ottimo il proposito di ampliare il brand e di ordinare così tante nuove serie, che almeno sulla carta promettono bene. C’è da vedere come saranno accolte dal pubblico, che negli ultimi anni ha snobbato molto facilmente le novità proposte dal canale. Mark Pedowitz personalmente non mi ha deluso.  L’unico neo è stato il rifiuto di The selection: pilot che sulla carta sembrava originale e interessante, e che poteva benissimo sfondare, visto che il fenomeno del momento è Hunger Games. Di certo qualche motivo a noi non chiaro, avrà orientato questa scelta.

Il palinsesto è completamente stravolto:

Lunedì:

8.00- 90210

9.00- Gossip girl (Gennaio 2012: The Carrie Diaries)

 

Martedì:

8.00- Hart of Dixie

9.00- Emily Owens, M.D.

 

Mercoledì:

8.00- Arrow

9.00- Supernatural (che  lascia il venerdì!)

 

Giovedì:

8.00- The Vampire Diaries

9.00- Beauty and the Beast

 

Venerdì:

8.00- America’s Next top Model

9.00- Nikita

 

Ancora da decidere la collocazione di Cult in midseason, che molto probabilmente sarà in correlazione ai successi/insuccessi del canale.

L’altra, sconvolgente, novità è che per ridurre il tempo d’haitus e le repliche, la CW farà debuttare il suo palinsesto nelle prime settimane di Ottobre.

Articoli correlati

Back to top button