fbpx
Recensioni Serie Tv

True Blood: Recensione dell’episodio 7.03 – Fire in the Hole

Il terzo episodio dell’ultima stagione di True Blood potrebbe essere diviso e valutato idealmente in due parti; quella dedicata a Eric e l’altra quella concentrata sui fatti di Bon Temps. Una interessante e commovente l’altra, nonostante il ritmo sostenuto, un po’ noiosa.
La noia è un lusso che una serie come True Blood non si può permettere, proprio perchè basata sull’intrattenimento puro,per questo sono ancora per il momento tiepida rispetto a questo inizio di stagione che fatica a coinvolgermi come dovrebbe.

True Blood_703-1La parte interessante dell’episodio è senza dubbio quella dedicata a Eric, finalmente di nuovo centrale nella storyline dopo l’assenza dei primi episodi ( se escludiamo i sogni proibiti di Jason!!). L’ultra centenario vampiro ha deciso di lasciarsi morire e per spiegarci perché l’immortalità non è poi una gran bella cosa, ci viene mostrato un flashback, in cui Eric e Pam se la spassano in Francia fin quando l’Autorità non si vede costretta a rimettere in riga il vampiro disubbidiente, uccidendo la fiamma del momento di Eric, Sylve. Sylve si aggiunge a Godric e Nora nei lutti che Eric ha dovuto gestire nella sua lunga, lunghissima vita; avendo contratto la malattia che appare metaforicamente narrata, quasi come l’epidemia dell’AIDS e questo potrebbe rientrare bene nei piani di Alan Ball sull’impostazione della serie, Eric decide di dire basta.
True Blood_703-4A nulla servono le lacrime di Pam, i momenti con Eric rimangono i più intensi della serie senza dubbio, Eric si è guadagnato la scelta di morire quando vuole. L’unica carta che le resta da giocare è Sarah Newlin, la moglie del reverendo ha più vite di un gatto e ora si chiama Noomi ed è un addicted dello yoga, ma è ricercata, oltre che da Eric e Pam anche dalla corporazione che produce il True Blood, quindi in un certo qual modo dall’Autorità.

True Blood_703-3Nel frattempo a Bon Temps nel pieno della guerra, tra umani e vampiri malati l’unico neurone stordito di Jason gli fa partorire l’idea più WTF della storia: vuole adottare un bambino con Violet. Esilarante come Jason riesca a stupirci con queste perle anche agli sgoccioli della serie.  La decisione di Sookie di offrirsi come esca provoca un parapiglia generale, tra vampiri, umani, mutaforma e licantropi che provoca una perdita. Siamo alla fine della serie e c’è da aspettarsi lo stillicidio generale da qui al finale di stagione, la morte di Alcide però appare studiata male; a me personalmente non ha generato nessuna emozione, si sono bruciati il momento adatto per togliere un personaggio a cui per forza gli sceneggiatori avevano voluto dare un peso. Forse a toccare lo spettatore sono più le parole precedenti di Sookie, su quanto Alcide meritasse di più di quanto lei gli dava. Come dicevo nell’introduzione di questa recensione, manca ancora un po’ di mordente a questa trama principale; questi umani minacciosi non fanno paura a nessuno così come i vampiri infetti.

True Blood_703-2Oltre a tutto ciò bisogna segnalare, visto che avrà degli sviluppi: le tecniche di avvicinamento tra Lafayette e James. Piccola parentesi doverosa: Luke Grimes è stato sostituito da Nathan Parsons perché il primo non voleva interpretare scene in cui era coinvolto emotivamente e sessualmente con un uomo; insomma un attore a 360 c°! Ma non basta, c’è anche peggio, il Grimes ha detto che se la storyliene fosse stata impostata come una cotta di Lafayette per James allora poteva anche starci ma il suo personaggio doveva rimanere disinteressato e soprattutto etero. Forse Luke Grimes ha velleità di sceneggiatore, poiché voleva scrivere la sua storyline lui, sta di fatto che gli è stato dato il benservito, ovviamente!Adesso può scrivere: come rovinarsi la carriera in poche semplici mosse!!
In conclusione Fire in the Hole non un brutto episodio, Eric mi era mancato. La storyline principale fatica ancora a essere centrata bene, ma confido nei prossimi episodi per vedere uno sviluppo più interessante come True Blood ci ha abituato nelle scorse stagioni.

Per vedere sempre prima gli episodi di True Blood seguite la pagina Facebook di Angels & Demons – Italian Subtitles e per restare sempre aggiornati su True Blood con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per True Blood – Italian

7.03 - Fire in the Hole

meh

Valutazione Globale

User Rating: 0.65 ( 1 votes)

Maura Pistello

Fondatore/ Admin Serie tv dipendente, accanita lettrice, amante del cinema e dell'arte

Articoli correlati

Back to top button