fbpx
Game of Thrones - Il Trono di Spade

Game of Thrones: Ecco 5 possibili spin-off del Trono di Spade

Game of thrones

Game of Thrones è una delle serie che ha avuto più successo negli ultimi anni. Tratta dai romanzi di George Martin racconta le vicende ambientate in Essos e Westeros, due continenti inventati dallo stesso scrittore.

La serie tuttavia si concluderà nelle prossime stagioni, per questo i produttori vorrebbero realizzare uno spin off. 

Un modo non solo per non dire addio a questa serie tanto amata, ma anche per approfondire una delle innumerevoli storie della saga.
Ci sarebbe così tanto di cui parlare, dalle affascinanti leggende appena accennate alle storie accadute mezzo secolo prima delle vicende narrate.

Tuttavia nulla è stato ancora confermato, se ne parlerebbe infatti nel 2018, dopo la fine della serie madre. I produttori si vogliono concentrare su queste ultime stagioni prima di proseguire con una nuova serie.

La prossima stagione andrà in onda nell’estate del 2017. Nel frattempo possiamo fantasticare sui possibili futuri spin off della serie:

1. La ribellione di Robert

aerys targaryen

La prima stagione inizia con Robert Baratheon sul trono di spade. Prima di lui i Sette Regni erano governati dai Targaryen, dinastia millenaria che aveva come usanza quella di sposarsi tra fratelli.
Questo aveva portato l’ultimo dei loro re, Aerys il Folle, ad essere un sovrano senza misure e spregiudicato. In seguito al rapimento di Lyanna Stark, promessa sposa di Robert e sorella di Ned, inizia una guerra definita “Guerra dell’usurpatore”, che culmina nella Battaglia del Tridente con la morte di Rhaegar Targaryen, rapitore di Lyanna.
In seguito Jamie Lannister, primo Cavaliere del re, uccide il re Aerys e Robert sale al trono.

2. La regina Nymeria

Nymeria, prima di essere il nome del metalupo di Arya Stark,  era il nome di una regina guerriera che visse molti secoli prima delle vicende a noi narrate.
Nymeria era la principessa dei Rhoynar e quando questi vennero conquistati da Valyria lei guidò il suo popolo in salvo verso Dorne.  Lì riusci ad unificare la regione sposando Mors Martell.

3. La conquista di Westeros

Quando i Targaryen decisero di abbandonare Valyria si diressero verso il continente occidentale. All’epoca erano guidati da Aegon 1° che ancora molto giovane combatté contro Volantis per la conquista di Lys e successivamente condusse un esercito dalla Roccia del Drago fino a Westeros.

Durante il suo regno conquistò quasi tutta la regione. Si dice che conservò tutte le spade dei nemici e con esse forgiò il trono di spade.

4. La disfatta di Valyria

Valyria era una penisola nel continente orientale, dove vivevano sia draghi che uomini.

Gli abitanti avevano gli occhi viola e i capelli bianchi e all’epoca esistevano già i Targaryen, ma non erano una casata importante.  La capitale era governata dai signori dei draghi.  Ma un giorno un cataclisma distrusse tutta la penisola frammentando il territorio in piccole isole e creando il mare fumante. Si dice che con la disfatta di Valyria siano andati perduti moltissimi segreti, come ad esempio il metodo per forgiare l’acciaio Valyriano.

5. La nascita della Barriera

barriera-banner

Si ipotizza che la Barriera fosse stata costruita 8000 anni prima dell’insediamento di Brandon il Costruttore, per difendere tutti gli uomini dai pericoli dell’estremo Nord.
Un impresa mastodontica: la Barriera si estende per 300 miglia ed è alta 700m. Inoltre è costruita solo di giaccio solido e pietra.

Come i primi uomini siano riusciti a costruirla rimane un mistero irrisolto.
Sicuramente coloro che la costruirono dovettero lottare per contrastare sia i Bruti che gli Estranei, ma quali altri segreti potrebbero essere nascosti oltre quella cinta?

Comments
To Top