fbpx
Agent Carter

Top 25 Bad-ass Women della TV

Gli ultimi anni hanno portato sul piccolo schermo delle donne straordinarie. Non tutte erano ‘guerriere’ nel senso tipico della parola ma, a modo loro, hanno dimostrato di essere delle combattenti. Hanno affrontato il Male, magia, vampiri, presidenti degli Stati Uniti, Lannister, Hydra e quant’altro. Sono state il nostro punto di riferimento in più di un’occasione, facendoci sognare ma anche insegnandoci più di una qualità che non farebbe male avere. Chi sono? Ecco una lista di quelle che noi, di Telefilm Central, riteniamo le più combattive e d’ispirazione.

1 – Buffy Sommers

La cacciatrice di vampiri, che ha combattuto le forze del male sotto ogni forma o aspetto demoniaci, finendo perfino a pugnalare l’amore della sua vita, dopo che aveva perso l’anima, è forse tra le eroine più complesse della televisione dell’ultimo ventennio. Giovane, inesperta, eppure pronta a sacrificarsi per la sua famiglia ed i suoi amici, Buffy ha rappresentato un passo avanti gigantesco per la concezione moderna di donna indipendente e forte.

Buffy the Vampire Slayer

2 – Kahlan Amnell

E’ vero che le donne delle serie fantasy hanno quella marcia in più per poter essere badass, ma d’altra parte poche sono tanto forti e allo stesso tempo altrettanto fragili quanto Kahlan Amnell. Madre Depositaria, guerriera e amica, la sua forza traspare nelle due (purtroppo solo due) stagioni di Legend of the Seeker, in cui combatte al fianco del cercatore e risulta indispensabile nella sua lotta contro Darken-Rahl.

Kahlan Amnell

3 – Brienne of Tarth

Una delle donne guerriere più forti e leali che ci è capitato di vedere negli ultimi anni, Brienne rinuncia agli agi di un palazzo e di una posizione agiata per servire un re nel quale crede (Renly Baratheon) e, dopo che è stata incapace di proteggerlo, vota la sua lealtà a Catelyn Stark, scortando Jamie fino ad Approdo del Re, nella speranza di liberare le sue figlie dal controllo di Cersei. Il suo coraggio e la lealtà dimostrata ne fanno uno degli esempi più significative di badassaggine (?) in circolazione.

Brienne of Tarth

4 – Abbie Mills

Nota come ‘Lieutenent’, titolo ma anche soprannome attribuitole da Ichabod, in riconoscenza del merito della sua professione, non molti avrebbero saputo tenere i nervi saldi di fronte a tutto quello che Abbie ha visto e ha vissuto negli ultimi mesi. Merito di un coraggio e una forza d’animo notevoli, che ne hanno fatto un punto di riferimento non solo per Ichabod e, con lui, le forze del bene ma anche per noi, che siamo sempre alla ricerca di modelli femminili a cui ispirarci.

Abbie Mills

5 – Peggy Carter

Donna in un mondo di uomini, Peggy ha dimostrato di essere in grado di eguagliare qualsiasi agente segreto del suo tempo, prima combattendo accanto a Capitan America e dopo creando l’attuale SHIELD, a cui avrebbero fatto riferimento quasi tutti gli eroi del nostro tempo, Avengers inclusi. Peggy ha lottato per dimostrare il valore delle donne, ricordandoci il significato di uguaglianza dei sessi quando quest’ultima, appunto, era soltanto un miraggio.

Agent Peggy Carter

6 – Olivia Dunham

Molte donne delle forze dell’ordine, in questa lista, ma era inevitabile. Olivia Dunham è forse tra gli agenti dell’FBI che preferisco in tutta la storia della televisione. Determinata, concentrata e forte, ha superato innumerevoli difficoltà – tra cui non ultima la prigionia in una diversa dimensione e la perdita di una figlia – dimostrandosi capace e imbattibile in ciascuna di esse. Un esempio da seguire, in moltissimi sensi.

Olivia Dunham

7 – Veronica Mars

Difficilmente si può considerare un’adolescente come esempio da seguire o perfino imitare, ma qui si sta parlando di Veronica Mars e difficilmente questo può passare inosservato. Si sta parlando della ragazza che, da sola, ha scoperto l’identità del vero assassino della sua migliore amica, della ragazza che ha smascherato il suo stupratore e assassino di un intero scuola bus di ragazzi, una ragazza che – ribadisco, da sola – ha scoperto l’identità dello stupratore della sua università. Ehi, se non volete essere come Veronica Mars avete decisamente qualcosa che non va, marshmellows!

Veronica Mars

8 – Xena

Essere una guerriera non è mai facile, soprattutto se si parla dell’Antica Grecia. Soprattutto se si è l’interesse amoroso del dio della Guerra e quest’ultimo è ossessionato da te. Ma Xena se l’è cavata più che bene, ormai possiamo dirlo, e continua ad essere uno dei personaggi più amati della storia della tv, grazie alla sua forza, al suo coraggio e… al suo Chakram rotante, perché no!

xena warrior princess

9 – Olivia Pope

Non c’è un modo giusto ed uno sbagliato di definire Olivia Pope. Probabilmente potremmo semplicemente dire che è la donna che tutte le donne vorrebbero essere e che tutti gli uomini vorrebbero avere – sempre che siano in grado di sopportare quell’enorme aura di forza e potere che Miss Pope emana in qualsiasi stanza si trovi.

Olivia Pope

10 – Sarah Manning

E’ difficile scegliere un solo clone, dal momento che tutti i personaggi interpretati da Tatiana Malsany sono dei piccoli capolavori e meriterebbero un riconoscimento. Ma è di bad-ass ladies che si parla qui e come si fa a non citare Sarah, colei che ha atterrato Rachel al pavimento del suo ufficio, ha prima confrontato Helena e poi l’ha accolta a braccia aperte, quando ha capito che non cercava altro che attenzione? Se c’è una persona che, oltre che essere la mamma più dolce del mondo, è anche la warrior più eccezionale è proprio lei!

Sarah Manning

11 – Melinda May

Quasi tutte le donne dello SHIELD possono essere tranquillamente definite dei guerrieri: si parte con la Vedova Nera, si arriva a Peggy Carter (a lei ci arriveremo tra un attimo) fino a Bobby Morse. Ma se si guarda Melinda May non si può fare a meno di pensare che sia la combattente più preparata e capace dello SHIELD, oltre che della sua squadra, su scala più piccola. Quando ha la faccia inespressiva vorremmo abbracciarla e quando combatte preghiamo di non trovarci mai dalla parte dei suoi nemici. Che dire? La migliore!

Melinda May

12 – Sara Lance

La badass women sono alla base di una serie come Arrow (non a caso, sono due le fanciulle della serie a fare la loro apparizione in questa lista) ma alcune sono più forti e determinate di altre. Un esempio piuttosto evidente è la più giovane delle sorelle Lance: sopravvissuta ad un naufragio – per ben due volte – è stata un punto fisso per Oliver Queen non una ma tante volte, sia come confidente che come guerriera, nei panni di Black Canary. E poi, diciamocelo: il corpetto di pelle le dona da impazzire!

sara lance

13 – Sarah Connor

Poche sono le donne in grado di portare in mano un fucile e sembrare più a proprio agio di quanto lo sarebbero in tacchi a spillo e con una pochette in mano. E’ il caso di Sarah Connor (in parte è dovuto al fascino di Lena Heady e alla sua interpretazione), madre di John Connor, e una delle donne più forti e fantastiche, oltre che indiscussa vincitrice di premio ‘mamma dell’anno’ – anche se ancora non si sa di quale anno, precisamente!

Sarah Connor

14 – Michonne

Nessuno può essere rimasto indifferente quando la bella afroamericana dalla katana sulla schiena (e i due walkers senza braccia che si portava dietro) quando è apparsa per la prima volta nel mondo di The Walking Dead. Bellissima, dalla scorza dura e formidabile in combattimento, non credo che nessuna delle ladies di TWD riesca a superarla, sia in simpatia che in abilità combattive.

Michonne

15 – Sarah Walker

Prendersi cura del nerd che ha in testa tutti i segreti della CIA non deve essere una passeggiata. L’ha scoperto a sue spese l’agente Walker che, tra una sparatoria e un combattimento corpo a corpo, ha dimostrato di essere una donna dalle mille qualità ma anche dalle centinaia di sfaccettature, non tutte lusinghiere. L’abbiamo vista prima nelle vesti di combattente e poi in quelle di donna innamorata e l’abbiamo apprezzata con indosso qualsiasi abito (o perfino quando non ne indossava affatto).

giphy

16 – Nikita

Nikita Mears è forse uno dei personaggi più interessanti e meglio costruiti della tv degli anni passati. Una donna che, da sola, affronta una pericolosa organizzazione criminale e che riesce non solo a sconfiggerla ma persino a ricostruirsi una vita, dopo che la stessa le era stata ingiustamente sottratta. Diciamoci la verità: Nikita è una donna con gli attributi e Maggie Q è l’attrice perfetta in grado di interpretarla.

Nikita

17- Charlie Matheson

Tutti siamo consapevoli di quanto sia difficile crescere in fretta e, più di tanti altri, Charlie l’ha scoperto a sue spese, dopo che il padre era stato ucciso e la madre l’aveva lasciata per proteggerla, servendo così il generale Monreau. Si è adeguata fin da subito ad una vita sul ciglio di una strada, balestra in mano e pericolo alle spalle. Non si può dire che abbia la stessa grinta di Buffy ma, per qualche ragione, è il primo paragone che viene in mente guardandola.

Charlie Matheson

18 – River Song

Viaggiare nel tempo non è alla portata di tutti ma, quando hai un cacciavite sonico, sei la moglie del Dottore e hai i ricci biondi… probabilmente non puoi fallire. Con degli ottimi geni alle spalle – i coniugi Pond sono un bel patrimonio genetico da ereditare – River Song aka Melody Pond ha dimostrato di essere una donna forte e indipendente. Non a caso è l’unica che sia stata in grado di diventare la moglie del dottore!

River Song

19 – Lagertha

La considerazione che I Vichinghi avevano delle proprie donne è molto diversa dalla nostra, se non addirittura opposta. Alle signorine perfette dell’800, con gonnelloni e ombrellini rosa, i Vichinghi mettevano in campo delle guerriere belle e finite, forti e audaci non solo quanto gli uomini ma probabilmente perfino più di loro. E’ questo l’esempio di Lagertha che, oltre ad essere madre e moglie, è anche una Fanciulla dello Scudo e ora un Earl. Alla faccia del mondo dominato da soli uomini…

Lagaertha

20 – Felicity Smoak

E’ vero che la giovane bionda di Starling City non ha mai impugnato un arco o scoccato una freccia, come il giustiziere mascherato con cui lavora e del quale è innamorata, ma questo non la rende meno bad-ass. Come le piace autodefinirsi è una vera ‘bitch with wi-fi’ e il potere che ha con un computer davanti è illimitato. Se è abbastanza per includerla nella lista? Assolutamente, totalmente e irrimediabilmente si!

Feliciy Smoak

21 – Fish Mooney

Provate a vivere in una città come Gotham… e sopravvivere. Magari non è proprio da descrizione giusta, dato che FIsh Mooney non solo sopravvive ma prendere in mano le redini della città e ne costituisce uno dei burattinai più temuti, forse perfino più degli stessi Don Falcone e Don Maroni. Chissà che non diventi proprio lei la nuova leader della città del crimine!

Fish Mooney

22 – Clarke Griffin

Il potere non viene dato a chi lo desidera ma solo a chi si dimostra meritevole di possederlo. Lo disse Ragnar e lo riconfermò Clarke, una dei 100 giovani adolescenti spediti sulla terra da adulti irresponsabili per testarne la sopravvivenza. Clarke si trova ad essere una leader senza aver mai chiesto di ottenere il ruolo. E’ il leader solo in quanto le sue decisioni si dimostrano le più logiche e le maggiormente sensate, quelle che portano gli altri a sopravvivere e a cavarsela. E’ fragile, ma solo quando nessuno può vederla: davanti ai suoi amici e ai Grounders, ormai, rivaleggia con Lexa senza problemi!

Clarke Griffin

23 – Cookie Lyon

Cookie non ha mai impugnato una spada o un coltello per difendersi (nessuno di cui siamo a conoscenza, in prigione può succedere di tutto, in fondo!) ma se si tratta di tirare fuori gli artigli e difendere ciò che ama, la sua famiglia e i suoi figli in primis, è la donna giusta. Si tratta della matrona che si è addossata la colpa di un crimine che le ha fatto passare la vita in prigione, pur di far realizzare al marito i suoi e i loro sogni. Personalmente penso che sia un modello da seguire sotto tantissimi punti di vista.

Cookie Lyon

24 – Naevia

Le donne combattevano senza problemi accanto agli uomini anche durante l’Impero Romano. Molto spesso le loro battaglie non erano solo esteriori ma anche interior, come nel caso di Naevia. L’ex schiava ha dimostrato di essere una donna forte e indipendente, supportata nel suo viaggio da Crisso e capace di trovare se stessa, non solo come donna ma anche come guerriera.

Naevia

25 – Claire Underwood

Una donna in politica può essere facilmente paragonata ad un pezzo di carne in un oceano di squali. Per fortuna la moglie di Frank Underwood non è solo un’ottima nuotatrice ma è perfino più spaventosa degli squali. Non vorreste trovarvi sul suo cammino – o sotto il suo sguardo che incenerisce, se è per questo.

claire

Comments
To Top