fbpx
How to get away with Murder

How to Get Away with Murder: Recensione dell’episodio 2.15- Anna Mae

Anche la seconda stagione di How to Get Away with Murder volge al termine e lo fa andando controcorrente rispetto a quella che é la filosofia della serie, ma in linea con l’obiettivo che gli autori si erano prefissi per quest’anno. “Anna Mae” é sicuramente il finale di stagione piú tranquillo che ci si potesse aspettare ma nonostante ció é riuscito a tenere gli spettatori legati allo schermo grazie ad un approccio piú emotivo ed incentrato sui personaggi.

Ci eravamo lasciati con Annalise decisa a prendersi una pausa, tornando a casa in Tennesee. Si dice che andare altrove non possahtgawm-finale-review cambiare realmente il modo in cui ti senti, é necessario cambiare dentro. Per quanto la decisione di andare a trovre su madre a Menphis fosse una scelta istintiva, la realtá é tutta un’altra storia. Se da un lato conoscevamo giá Ophelia, in questo episodio abbiamo avuto la possibilitá di conoscere il padre di Annalise e sua sorella Celestine. Ed é proprio dal suo rapporto con suo padre, colpevole di aver ripetutamente abbandonato la sua famiglia,  che ‘Anna Mae’ capisce di aver fatto esattamente la stessa cosa. Fuggire dai problemi non é mai una soluzione. Il suo viaggio, peró, non é stato del tutto inutile. Ophelia, sua madre, sembra riuscire sempre a portare un po’ di serenitá nella sua vita e questa volta convince Annalise a dire addio a suo figlio una volta per tutte. Non sappiamo cosa abbia scritto nella lettera, ma é giusto cosí. É un momento privato e basta semplicemente assistere alla prestazione straordinaria di Viola Davis per capire l’importanza del momento.

How-to-Get-Away-with-Murder-season-2-episode-15-HTGAWM-2x15-Anna-Mae-season-finale-FrankNonostante l’episodio girasse intorno ad Annalise, Frank ha avuto un ruolo fondamentale. Frank é sempre stato uno dei personaggi piú enigmatici della serie. Ha sempre dato l’impressione di essere tranquillo ed apatico e gli unici momenti in cui sembrava provare emozioni erano quelli trascorsi con Laurel. É stato sin dal primo momento il personaggio che, piú degli altri, era avvolto dal mistero. Infatti, mentre per gli altri il motivo dietro gli omicidi e non solo é sempre apparso chiaro, con lui non é mai stato esplicitato. Abbiamo scoperto che ha ucciso Lila alla fine dalla prima stagione, ma é finita lí. E questo ha contribuito a costruire intorno a Frank quell’alone di pericolo ed imprevedibilitá che lo hanno sempre reso cosí interessante. “Anna Mae” ha svelato il suo mistero e soprattutto ha svelato quale fosse la ragione dietro la sua sottomissione a Sam. L’incidente che ha provocato la morte del figlio di Annalise non é stato un incidente, ma fu lui stesso ad esserne responsabile, incastrato dalle persone coinvolte nel caso. Dopo aver risolto un mistero, non potevano non crearne un altro. La scomparsa di Frank, indotta o meno da Annalise, sará sicuramente uno dei punti di partenza della terza stagione.

Il caso Hapstall, che é stato centrale quest’anno, é stato risolto con relativa semplicitá ed allo stesso tempo con un piccolo twist inHow-to-Get-Away-with-Murder-season-2-episode-15-HTGAWM-2x15-Anna-Mae-season-finale-Wes-Gibbons-Alfred-Enoch pieno stile How to Get Away with Murder. Il killer era Caleb e Catherine lo copriva perché era, effettivamente, innamorata di lui. Per quanto riguarda gli altri ragazzi continua la tresca tra Michaela e Asher, mentre Oliver si dimostra sempre meno il bravo ed ingenuo ragazzo che era sembrato essere inizialmente, facendo uno cosa (cancellare l’ammissione di Connor a Stanford) che potrebbe compromettere la loro relazione, nonostante i segreti che Connor continua a nascondergli. Wes é protagonista del colpo di scena nel finale. Ascoltando il consiglio di Laurel, aspetta il ritorno di Annalise prima di andare da suo padre, giusto in tempo per assistere al suo omicidio.

Per molti questo finnle di stagione potrá essere stato debole ma in realtá é il miglior finale di stagione che gli autori potessero costruire. “Anna Mae” é stato un finale di stagione che ha puntato sulle emozioni e sul costruire un empatia dello spettatore nei confronti dei personaggi e delle motivazioni dietro le loro azioni. Se l’obiettivo per questa seconda stagione era quello di puntare meno sullo stupore e piú sull’emotivitá, possiamo dire che gli autori hanno fatto  centro.

Per restare sempre aggiornati su How to Get Away With Murder , con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per How to Get Away With Murder ItaliaLe Regole del Delitto perfetto Mi nutro di serie tv e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

Sorprendente
  • How to Get Away with Murder 2.15- Anna Mae
Sending
User Review
3.4 (5 votes)
Comments
To Top